House of Cards: com'è finita per Frank Underwood?

Autore: Silvia Artana ,
Copertina di House of Cards: com'è finita per Frank Underwood?

Quando Netflix ha preso la distanze da Kevin Spacey dopo le pesanti accuse che hanno travolto l'attore, è stato chiaro che la stagione finale di House of Cards sarebbe rimasta orfana del suo protagonista. Ma c'era un misto di curiosità e perplessità sul modo in cui sarebbe stato fatto uscire di scena.

Dopo molte speculazioni, il network lo ha rivelato nel secondo teaser per il lancio del nuovo ciclo di episodi, annunciando - a sorpresa, ma non troppo - la morte di Frank Underwood. Tuttavia, ancora una volta, la sorte dell'ex presidente è rimasta avvolta in un alone di mistero.

Advertisement
Advertisement

La domanda, allora, è: com'è finita per il grande burattinaio?

La sorte di Frank Underwood in House of Cards

Spoiler alert! Click to reveal Nel corso di House of Cards 6, viene rivelato che Frank Underwood è morto a letto, a causa di una overdose accidentale delle sue medicine per il fegato, che gli hanno provocato un infarto.La dipartita dell'ex presidente non sembrerebbe nascondere nulla di sospetto, ma come ben sanno i fan, raramente nella serie le cose sono come appaiono. E in effetti, in una occasione in cui rompe la quarta parete e si rivolge agli spettatori, Claire afferma che un uomo come Frank non muore e basta.L'ex first lady sembra convinta che il marito sia stato assassinato, anche se non ha ben chiaro da chi e in che modo. I suoi sospetti si concentrano sui fratelli Bill e Annette Shepherd, ma la verità è un'altra e viene svelata negli ultimi minuti dell'episodio conclusivo della stagione. 
Netflix
Claire Underwood in House of Cards
Robin Wright è Claire Underwood in House of Cards
Come sospetta Claire, Frank è stato ucciso. E a scrivere la parola fine alla parabola di Underwood è stato Doug Stamper, il suo fedele braccio destro.La verità viene rivelata dallo stesso Doug, durante un teso faccia a faccia con Claire nello Studio Ovale. L'uomo ha preso la decisione di assassinare Frank una notte in cui l'ex presidente ha mostrato l'intenzione di uccidere la moglie. Doug non poteva permettere che colui al quale aveva dato tutto diventasse l'assassino più famoso d'America e del mondo e ha deciso di ucciderlo per proteggere il nome e l'eredità di Frank Underwood:

Non avevo un piano. Ho usato le sue medicine. Non sapevo quanto ci sarebbe voluto, ma sapevo che sarebbe accaduto. Non potevo lasciargli distruggere tutto quello che avevamo costruito. Dovevo proteggere la sua eredità da lui.

Come scrive Yohana Desta su Vanity Fair, il colpo di scena lascia qualche perplessità. Da un lato, la volontà di Doug Stamper di preservare l'integrità dell'immagine pubblica e dell'operato di Frank è perfettamente comprensibile. Ma dall'altro, mostra più di una crepa il fatto che per riuscirci sacrifichi l'uomo al quale ha dedicato la vita e salvi una donna che disprezza. Del resto, l'autrice ammette che gli sceneggiatori hanno dovuto muoversi entro confini piuttosto angusti, dopo l'allontanamento di Kevin Spacey dalla serie.
Netflix
House of Cards: Claire Underwood
House of Cards: Claire Underwood nello Studio Ovale
Vero è che la drammatica scelta di Doug Stamper potrebbe essere completamente vanificata dall'ultimo capovolgimento di fronte.Schiacciato dal peso di quello che ha fatto, l'uomo minaccia Claire con un tagliacarte, ma la donna glielo strappa dalla mani e lo pugnala. E come osserva Jack O'Keeffe su Bustle, con Doug Stamper muore l'ultima persona che voleva che Frank Underwood fosse ricordato come un uomo retto e un politico integerrimo. Dopo la sua dipartita, la responsabilità della memoria dell'ex presidente passa a Claire Underwood e la posizione della donna nei confronti del marito è nota.D'altra parte, O'Keeffe osserva anche che, se Claire scatenerà un conflitto nucleare e distruggerà la civiltà così per come è conosciuta, il mondo finirà come Frank sognava. Ovvero, con un Underwood alla Casa Bianca.

Ma l'episodio finale di House of Cards non rivela nulla del futuro e ai fan non resta che fare congetture. E in definitiva, immaginare la conclusione che preferiscono. 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Guardiani della Galassia Vol. 3: chi è Adam Warlock

Will Poulter interpreta Adam Warlock in Guardiani della Galassia Vol. 3. Ripercorriamo la storia del personaggio nei fumetti e nell'MCU.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Guardiani della Galassia Vol. 3: chi è Adam Warlock

Adam Warlock è uno dei più importanti supereroi dei fumetti Marvel e il suo ruolo in Guardiani della Galassia Vol. 3 è affidato all'attore Will Poulter.

Se siete dei Marvel fan certamente ricorderete il bozzolo in cui Adam è rinchiuso nella scena post credit del secondo film della saga Guardiani della Galassia.

Sto cercando altri articoli per te...