Howard il Papero e Lea Thompson presto nel cosmo dei film Marvel?

Autore: Stefania Venturetti ,
Copertina di Howard il Papero e Lea Thompson presto nel cosmo dei film Marvel?

Correva il lontano 1986 quando Howard il Papero faceva il suo debutto cinematografico al fianco di una Lea Thompson fresca del successo di Ritorno al Futuro.

Il film, adattato dai fumetti di Steve Gerber e Val Mayerik editi da Marvel Comics, aveva tutte le carte in regola per essere memorabile. Il burbero Howard finisce sulla Terra (e in particolare nella città di Cleveland) a causa di un esperimento per studiare le possibili specie aliene presenti nel cosmo. A Cleveland, il papero incontra la cantante rock Beverly Switzler, con cui instaura una relazione un po' più che platonica, e che lo aiuterà a salvare il mondo da un'invasione extraterrestre.

Advertisement

All'epoca, il flop al botteghino di Howard e il Destino del Mondo non sembrò di buon auspicio al futuro attoriale del papero antropomorfo. Negli anni però, forse proprio grazie alla sua intrinseca bizzarria, il film diretto da Willard Huyck divenne una pellicola di culto.

A sorpresa, nel 2014 Howard fece un'altra apparizione al cinema - e questa volta all'interno dell'universo cinematografico Marvel. È grazie a una scena dopo i titoli di coda in Guardiani della Galassia che ritroviamo Howard sul grande schermo, intento a mischiare cinismo, sarcasmo e alcool alle sue battute ai danni del Collezionista, che lo teneva esposto nella sua galleria di creature rare.

Questa fugace apparizione potrebbe essere solo il primo passo, per Howard, all'interno del più vasto MCU. Lea Thompson, almeno, spera che sia così.

In un'intervista a SYFYWIRE, l'attrice ha recentemente dichiarato di star facendo del suo meglio perché il reboot di Howard e il destino del mondo diventi realtà. L'ex interprete di Beverly ha detto di aver incontrato i vertici dei Marvel Studios per proporre loro un'idea sul personaggio di Howard e sul ruolo che potrebbe ricoprire nei prossimi film del franchise:

Non so [se funzionerà], ma sto cercando di realizzare il film. Ma non saprei... ci sto provando. [...] Quando facemmo Howard e il destino del mondo, non c'era la computer grafica, non c'era un vero copione, non c'era la Macchina Marvel ad aiutarci. E penso che oggi abbiano un certo appetito per il personaggio, visto che l'hanno inserito in Guardiani della Galassia.

Il piano della Thompson prevederebbe anche un suo ritorno al mondo di Howard, ma questa volta dietro la macchina da presa.

Advertisement

Marvel Studios
Rocket Raccon con Baby Groot sulle spalle
Rocket Raccoon e Baby Groot in Guardiani della Galassia Vol. 2

Se l'idea di un papero antropomorfo pare troppo bizzarra di primo acchito, basta ricordarsi dell'esistenza di Rocket Raccoon e delle diverse incarnazioni di Groot per fare subito marcia indietro e capire che, a conti fatti, Howard non sarebbe il personaggio più strambo dell'universo cinematografico Marvel.

Advertisement

E se gli Studi hanno piani fino al 2022 e oltre già delineati, non è davvero da escludere che, prima o poi, Howard ce la faccia davvero a tornare sul grande schermo, specie quando il franchise ha già annunciato di voler espandere i suoi "confini cosmici".

[POLL]

Il papero corrisponde bene alla descrizione dei personaggi semi-sconosciuti che il produttore Kevin Feige e il suo team dicono di voler portare al cinema accanto ai nomi più noti della Casa delle Idee, per sperimentare e offrire sempre qualcosa di nuovo al loro pubblico. Inoltre, il cinismo e il sarcasmo di Howard servirebbero a delineare avventure di stampo "più leggero" à-la Ant-Man and the Wasp, che farebbero però appeal a un pubblico più adulto.

A questo punto rimane solo da vedere se l'idea della Thompson riuscirà a fare breccia nel cuore degli Studi.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Tutti i Draghi di House of the Dragon e de Il Trono di Spade

Leggi per sapere quali draghi potrebbero venir mostrati nella prima stagione di House of the Dragon, lo spin-off/prequel de Il Trono di Spade.
Autore: Francesca Musolino ,
Tutti i Draghi di House of the Dragon e de Il Trono di Spade

Nella serie TV Il Trono di Spade ci sono tre draghi nati dalle uova che ha accudito Daenerys Targaryen: un vero e proprio miracolo, perché, come è spiegato nella trama, tutti i draghi si sono estinti da moltissimo tempo; quindi questi sono gli unici esemplari presenti nella serie. Invece, in House of the Dragon, spin-off/prequel de Il Trono di Spade, è possibile vedere nuovi draghi nel periodo antecedente allo loro estinzione, in quanto la trama è ambienta duecento anni prima degli eventi narrati nella serie madre.

A tale proposito il co-showrunner di House of the Dragon Miguel Sapochnik, in una intervista del 2 agosto 2022 rilasciata alla testata Empire, ha detto che nella prima stagione dello spin-off verranno mostrati nove dei diciassette draghi della Casa Targaryen. Senza rivelare in dettaglio quali sono tutti i draghi di House of the Dragon in questione, Sapochnik ha spiegato che ogni esemplare avrà una sua personalità particolare che lo distinguerà da tutti gli altri.

Sto cercando altri articoli per te...