Hunger Games: 7 tristi particolari della vita di Katniss Everdeen che potresti non ricordare

Autore: Elena Arrisico ,
Copertina di Hunger Games: 7 tristi particolari della vita di Katniss Everdeen che potresti non ricordare

La vera essenza di #Hunger Games (The Hunger Games) è il personaggio di Katniss Everdeen, interpretato da Jennifer Lawrence. Ispirata all’omonima saga di romanzi di Suzanne Collins, la serie di film – di cui fanno parte anche #Hunger Games: La ragazza di fuoco, #Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte 1 e #Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte 2 - è ambientata in quello che può essere definito un futuro distopico, nella fittizia Panem.

In quelli che erano gli USA, esistono tredici poveri distretti – il tredicesimo viene distrutto, in seguito a un tentativo di ribellione – mentre a Capitol City vivono, soprattutto, i ricchi. Per punire la popolazione per quanto accaduto, vengono organizzati i cosiddetti Hunger Games, che vedono un ragazzo e una ragazza sorteggiati per partecipare, annualmente, da ogni Distretto.

Advertisement

Non si tratta di semplici giochi, ma di una vera e propria lotta per sopravvivere in cui soltanto uno dei partecipanti vince, guadagnando soldi e cibo per il proprio Distretto oltre che la propria salvezza. Katniss vive nel Distretto 12, il più povero di tutti e ha una vita molto difficile.

Eroina della storia, sebbene sia solo un’adolescente Katniss affronta diversi eventi traumatici, sopportando più di quanto una ragazza della sua età normalmente potrebbe. Ripercorriamo alcuni dei momenti più tristi della vita di Katniss in Hunger Games.

  1. La povertà
  2. I genitori
  3. Gli Hunger Games
  4. Gli omicidi
  5. Peeta
  6. Cinna
  7. Prim

Hunger Games Hunger Games Ogni anno tra le rovine di quello che fu il Nord America, lo stato di Panem obbliga ognuno dei suoi dodici distretti a mandare un ragazzo e una ragazza a ... Apri scheda

1 – È cresciuta in povertà

L'infanzia di Katniss Everdeen non è stata delle migliori, se si pensa che è cresciuta in una famiglia povera e sotto un regime totalitario.

Ancora prima di offrire la propria vita per salvare quella della sorella – scelta per gli Hunger Games – la vita di Katniss non è facile. Ogni persona che vive nel Distretto 12 ha pochissime risorse, a differenza dei ricchi abitanti di Capitol City.

Lions Gate Entertainment, Color Force
Primo piano di Jennifer Lawrence
Katniss in Hunger Games

Costantemente sorvegliati dai Pacificatori, gli abitanti di questo distretto non sono liberi e anche Katniss è cresciuta con l’orrore degli Hunger Games sempre presente nella sua vita e in quella della sua famiglia.

2 – Ha una famiglia difficile alle spalle

Non si sa molto del padre di Katniss, se non che è morto in un incidente in una miniera di carbone. Sua madre, invece, per via della depressione e della tragica vita vissuta, non si è mai presa cura della famiglia come avrebbe dovuto.

Advertisement

Tutto ciò ha lasciato Katniss, seppur piccola, con molte responsabilità: sin da bambina, si è presa cura della sorella e, in prima persona, della famiglia come se fosse un’adulta (andando anche in cerca di cibo nei boschi).

Ovviamente, la vita a Capitol City sarebbe stata molto diversa e quanto successo a Katniss è la dimostrazione di quanto fosse dura la vita nel Distretto 12.

3 – Si offre per gli Hunger Games

Giunti alla settantaquattresima Mietitura, a essere estratta è Primrose Everdeen (Willow Shields), sorella minore di Katniss. Non sopportando che possa accaderle qualcosa, per salvarle la vita ed evitarle tutto quell’orrore, Katniss si offre volontaria al suo posto.

Sebbene sia la vincitrice dell'edizione in questione, l’odio che il Presidente Coriolanus Snow (Donald Sutherland) ha per Katniss porta quest’ultimo a cercare di capire come eliminare la ragazza: ogni venticinque anni, a Capitol City, ha luogo un’edizione speciale degli Hunger Games – la cosiddetta “Edizione della Memoria” - e i Tributi vengono, quindi, sorteggiati tra i precedenti vincitori.

Advertisement

Essendo l’unica vincitrice donna del suo Distretto, Katniss è costretta a partecipare ai giochi per la seconda volta.

Advertisement

Non soltanto, quindi, Katniss vive l’orrore degli Hunger Games una volta, ma è obbligata a subirlo per ben due volte.

4 – È costretta a uccidere gli altri Tributi

Ovviamente, essere costretta a uccidere altri adolescenti – per salvarsi la vita - non può che essere considerato, forse, l’evento più traumatico della vita di Katniss.

La ragazza ha sempre cercato di salvare tutti e non ferire nessuno, ma non sempre la vita glielo ha reso possibile.

Lions Gate Entertainment, Color Force
Il cast di Hunger Games
Rue e Katniss in Hunger Games

Sebbene non sia morta per mano sua, Katniss ha anche dovuto assistere alla terribile morte della piccola Rue (Amandla Stenberg) e si è sentita in colpa per non essere riuscita a proteggerla.

5 – Deve affrontare il cambiamento di Peeta

Quando Peeta (Josh Hutcherson) viene fatto prigioniero a Capitol City, per Katniss è un momento molto difficile: il Distretto 12 è stato completamente distrutto e lei è, ormai, diventata il simbolo della ribellione che sta per esplodere in tutta Panem.

Peeta viene torturato e subisce il lavaggio del cervello: inizia, infatti, a credere che sia Katniss il vero nemico.

Quando Peeta cerca di uccidere la ragazza, lei resta sconvolta. Fortunatamente, si tratta solo di una “breve” parentesi.

6 – Vede Cinna morire

Interpretato da Lenny Kravitz, Cinna è lo stilista di Katniss.

Intelligente e determinato, diventa amico della ragazza e sogna una nuova Capitol City. Purtroppo, però, viene catturato e torturato fino alla morte.

Vedere Cinna – uno dei migliori personaggi della saga - morire davanti a lei, è un altro shock per Katniss.

7 – Assiste alla morte della sorella

Infine, la perdita di Prim è per Katniss, ovviamente, devastante. Dopo aver evitato che venisse uccisa offrendosi al suo posto per gli Hunger Games, Katniss la perde comunque.

Proprio quando Prim segue dei corsi di medicina per diventare medico ed è di aiuto durante la rivolta, viene mandata a Capitol City con altri medici ribelli.

Lions Gate Entertainment, Color Force
Willow Shields e Jennifer Lawrence
Katniss e Prim in Hunger Games

Mentre sta curando un bambino ferito, viene colpita da una bomba che esplode.

Prim muore, quindi, davanti agli occhi di Katniss che, in questo caso, non può fare nulla per salvarla.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Svelato il cast del prequel di Hunger Games

Scopri chi saranno gli attori del prequel di Hunger Games, intitolato The Ballad of Songbirds and Snakes: protagonista Rachel Zagler.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Svelato il cast del prequel di Hunger Games

Nuovi annunci interessanti per quel che riguarda l'universo di Hunger Games, di cui è in lavorazione il film prequel The Ballad of Songbirds and Snakes. Il film è tratto da un romanzo della scrittrice Suzanne Collins intitolato in Italia Ballata dell'usignolo e del serpente, ed è ambientato 65 anni prima rispetto alle vicende della serie cinematografica originale. Dunque il film sarà un vero e proprio prequel della saga Hunger Games, cominciata nel 2012, anno di uscita del film omonimo. Dopo la scelta dell'attrice nel ruolo della protagonista Lucy Gray, che sarà Rachel Zegler, ben altri 15 membri del cast sono stati annunciati con il relativo ruolo; ecco l'elenco:

  • Tom Blyth nel ruolo di Coriolanus Snow, molti anni prima di diventare il presidente Snow, villain di Hunger Games
  • Viola Davis nel ruolo della dott.ssa Volumnia Gaul, mentore di Coriolanus
  • Peter Dinklage nel ruolo del Decano Casca Highbottom
  • Hunter Schafer nel ruolo di Tigris Snow, stilista, cugina di Coriolanus
  • Fionnula Flanagan nel ruolo di La Signoranonna, la nonna di Coriolanus
  • Isobel Jesper Jones nel ruolo di Mayfair Lipp, la figlia del sindaco del Distretto 12
  • Flora Li Thiemann nel ruolo di Livia Carden, mentore di un tributo del Distretto 1
  • Honor Gillies nel ruolo di Barb Azure, nomade dei Covey del Distretto 12
  • Konstantin Taffet, nel ruolo di Clerk Carmine, nomade dei Covey del Distretto 12
  • Eike Onyambu nel ruolo di Tam Amber, nomade dei Covey del Distretto 12
  • Burn Gorman nel ruolo di Commander Hoff, dei Pacificatori di Capitol City
  • Scott Folan nel ruolo di Beanpole, dei Pacificatori di Capitol City
  • Carl Spencer nel ruolo di Smiley, dei Pacificatori di Capitol City
  • Michael Greco nel ruolo di Strabo Plinth, padre di Seianus, il migliore amico di Coriolanus
  • Daniela Grubert nel ruolo di Ma' Plinth, moglie di Strabo

Il film The Ballad of Songbirds and Snakes uscirà nelle sale statunitensi il 17 novembre 2023. Non si conosce ancora la data di uscita italiana. Potete vedere il teaser trailer e approfondire il suo significato leggendo il nostro articolo Hunger Games, il teaser spiega il significato del nuovo logo.

Immagine di copertina da Hunger Games: il canto della rivolta - Parte 1 (Lions Gate Entertainment)

Sto cercando altri articoli per te...