Hyrule Warriors: Definitive Edition, la magia di Zelda torna su Nintendo Switch

Autore: Andrea Guerriero ,
Copertina di Hyrule Warriors: Definitive Edition, la magia di Zelda torna su Nintendo Switch

Dopo il monolitico The Legend of Zelda: Breath of the Wild, Link è pronto a far vibrare la sua spada ancora una volta sui nostri Nintendo Switch.

A questo giro, però, non esploreremo un mondo aperto ricco di vita, ma avanzeremo in livelli circoscritti con l'obiettivo di eliminare una gran quantità di nemici a schermo, potendo contare non solo sulle abilità del celebre eroe dal berretto verde, ma anche di tantissimi comprimari, tutti appartenenti alla più che trentennale saga giapponese.

Advertisement

Come annunciato nel corso dell'ultimo Direct Mini di gennaio, il colosso di Kyoto è infatti pronto a colorare la sua console ibrida con Hyrule Warriors: Definitive Edition, versione riveduta e corretta del titolo già apparso anni fa - nel 2014 - sullo sfortunato Wii U e su 3DS. E di cui oggi possiamo ammirare alcuni dei personaggi selezionabili in un nuovo, spettacolare trailer:

Advertisement

Per l'occasione, ci vengono presentati Link, Zelda, Impa, Linkle, Lana, Volga, Wizzro e Cia. Nel gioco finale saranno ben 29 i lottatori selezionabili, tra i quali figureranno anche Link e Zelda con gli outfit di The Legend of Zelda: Breath of the Wild.

Hyrule Warriors: Definitive Edition, nato dalla collaborazione tra Nintendo e Koei Tecmo Games, si propone come un classico musou, genere di nicchia in Occidente che invece spopola nella Terra del Sol Levante. Si tratta a tutti gli effetti di uno spin-off, con gli eventi del gioco che avvengono fuori dal canone ufficiale della serie di The Legend of Zelda.

Nintendo
Hyrule Warriors: Definitive Edition è in uscita su Nintendo Switch
In Hyrule Warriors: Definitive Edition potremo selezionare eroi e villain dall'universo di The Legend of Zelda

Il titolo tutto azione e magie verrà pubblicato il 22 marzo 2018 in Giappone esclusivamente su Nintendo Switch. Qui da noi, invece, arriverà in una non meglio precisata data della prossima primavera.

Cosa ne dite di aspettarlo sfoggiando con orgoglio lo splendido ombrello con le fattezze della mitica Master Sword?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Più Addams o più Potter? Sono tanti i passaggi della serie Mercoledì che ricordano da vicino la storia del maghetto di J.K. Rowling. Scopriamoli insieme.
Autore: Elisa Giudici ,
Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Sulla carta d’identità c’è scritto Addams, ma c’è più di un punto d’incontro con la famiglia Potter, la più celebre del mondo magico. Avevate notato le tante somiglianze tra la serie Netflix e la saga di Harry Potter? In parecchi spettatori hanno commentato sui social come la storia di Mercoledì così come raccontata da Tim Burton ricorda in molti passaggi quella della permanenza di Harry Potter a Hogwarts. Come già anticipato nella recensione della prima stagione di Mercoledì, questa versione rivede sotto una nuova luce l’intera storia della famiglia Addams, a partire da quella della primogenita Mercoledì.

Semplice omaggio, lecita e inconscia fonte d’ispirazione da parte di una delle storie fantasy più amate di tutti i tempi o qualcosa in più? Ripercorriamo insieme i numerosi punti d’incontro tra la storia di Mercoledì e quella di Harry Potter, per farci un’idea a riguardo.

Sto cercando altri articoli per te...