I demoni di Mattia Iacono nella nuova graphic novel Macumba

Autore: Tanina Cordaro ,
Copertina di I demoni di Mattia Iacono nella nuova graphic novel Macumba

L’illustratore e (neo) fumettista romano Mattia Iacono torna a parlare di demoni! Dopo quelli che affioravano nel suo primo lavoro Demone dentro, ne appaiono di nuovi in Macumba, la sua ultima graphic novel pubblicata da Tunué.

Un primo piano del protagonista del fumetto Macumba

Macumba è un racconto semplice, quello di una giornata nella vita di un uomo - il professor Bellini ­- archeologo e docente universitario infelice, scorbutico e solitario che, tornato a casa dal lavoro e dopo una bevuta per scrollarsi di dosso la giornata, si ritrova vittima di una maledizione, una macumba appunto.

Tre delle tante statuette antiche di cui il professore ama circondarsi nel suo salotto, riportano le iniziali della mostruosa creatura Ahpuch (il dio della morte nella cultura Maya) e durante un sonno alcolico/visionario annunciano a Bellini una morte imminente.

Advertisement
Il barbone del fumetto Macumba di Iacono

Immaginiamo così le ultime 24 ore di Bellini in una forsennata corsa al soddisfacimento di desideri e sogni di una vita, troviamo invece un uomo alle prese con l’ansia e la paranoia della fine che va in giro per la città in compagnia di Cabrera, un vecchietto vicino di casa, che cerca di esorcizzare le paure di Bellini.

I due fanno visita a due strani personaggi: Boris un farmacista sui generis e Lafayette un uomo un po' matto travestito da pirata. L'incontro con i due sembra distogliere Bellini dai suoi pensieri paranoici, ma proprio nel momento in cui comincia a rilassarsi...

Il protagonista in una tavola di Macumba

Il protagonista di Macumba è un uomo vittima delle sue paure e dei suoi fallimenti (la moglie lo ha lasciato e il lavoro non lo soddisfa), è un ipocondriaco cronico frutto di una società intossicata e violenta, è un'anima circondata da demoni che non gli permettono di vivere senza frustrazioni. I demoni, che erano già apparsi nel primo lavoro di Iacono e che infestano Macumba, torneranno nel suo prossimo fumetto che chiuderà la trilogia sull'argomento.

L'autore racconta con segno semplice una storia ricca di dialoghi ben scritti, e attribuisce al colore un peso notevole (Iacono è un colorista e si vede!): le pagine sono ricche di sfumature e tonalità vivaci, colori forti - magenta, blu, verde - che donano potenza e carattere alla sua originale graphic novel.

Advertisement

Macumba (144 pagine, cartonato) è disponibile sullo shop online di Tunué e in libreria al prezzo di 16,90 euro.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Più Addams o più Potter? Sono tanti i passaggi della serie Mercoledì che ricordano da vicino la storia del maghetto di J.K. Rowling. Scopriamoli insieme.
Autore: Elisa Giudici ,
Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Sulla carta d’identità c’è scritto Addams, ma c’è più di un punto d’incontro con la famiglia Potter, la più celebre del mondo magico. Avevate notato le tante somiglianze tra la serie Netflix e la saga di Harry Potter? In parecchi spettatori hanno commentato sui social come la storia di Mercoledì così come raccontata da Tim Burton ricorda in molti passaggi quella della permanenza di Harry Potter a Hogwarts. Come già anticipato nella recensione della prima stagione di Mercoledì, questa versione rivede sotto una nuova luce l’intera storia della famiglia Addams, a partire da quella della primogenita Mercoledì.

Semplice omaggio, lecita e inconscia fonte d’ispirazione da parte di una delle storie fantasy più amate di tutti i tempi o qualcosa in più? Ripercorriamo insieme i numerosi punti d’incontro tra la storia di Mercoledì e quella di Harry Potter, per farci un’idea a riguardo.

Sto cercando altri articoli per te...