I know this much is true: il libro e il vero incidente hanno ispirato la serie con Mark Ruffalo

Autore: Chiara Poli ,
Copertina di I know this much is true: il libro e il vero incidente hanno ispirato la serie con Mark Ruffalo

La storia di #Un volto, due destini - I Know This Much is True non è una storia vera.

Ma l'incidente che apre la miniserie in 6 episodi interpretata da Mark Ruffalo in un eccezionale doppio ruolo - quello di due gemelli che l'attore ha girato in momenti diversi, prima perdendo 10 chili e poi riprendendone 15 per differenziare anche fisicamente i due personaggi - è ispirato a un fatto realmente accaduto.

Advertisement

Wally Lamb, l'autore dell'omonimo romanzo (distribuito in Italia con il titolo La notte e il giorno) da cui la serie è stata tratta, ha ricordato come nacque l'idea della sua storia:

Quando ho scritto I Know This Much is True, ho iniziato con la voce arrabbiata di un personaggio di nome Dominick. Allora non avevo idea che avesse un fratello, tanto meno un gemello identico, o che la malattia mentale di quel gemello avrebbe circoscritto la sua vita all'età adulta.

Un volto, due destini - I Know This Much Is True Un volto, due destini - I Know This Much Is True I gemelli Thomas e Dominick Birdsey sono sempre stati diversi tra loro. Il primo ha avuto una vita turbolenta, entrando e uscendo da istituti psichiatrici, mentre il secondo ha avuto ... Apri scheda

Quando decise che Dominick aveva un gemello di nome Thomas, affetto da schizofrenia paranoide, tutto cambiò. E la tragedia che apre il primo dei 6 episodi di Un volto, due destini - in arrivo il 22 settembre su Sky Atlantic - trae ispirazione da un fatto di cronaca.

Quell'incidente influenza tutti gli eventi della storia di Dominick e Thomas Birdsey, quindi ha un'importanza fondamentale sia nel libro che nella serie.

E nasce da un'esperienza nota a Lamb. Quando insegnava alla Norwich Free Academy, negli anni '90, Wally Lamb aveva uno studente di nome Peter Mayock

Lamb lo ricorda così:

Era un pacifista e un fanatico religioso. Durante la Seconda Guerra Mondiale, in segno di protesta si è cavato un occhio e si è tagliato una mano. In seguito a ciò che ha fatto, è stato rinchiuso nel Norwich State Hospital per decenni.

Il suo gesto, il gesto di un uomo che si automutila per ragioni religiose, e per reazione a qualcosa che non riesce a tollerare, ha gettato le basi per la storia di Thomas.

Le somiglianze, però, si fermano qui: 

Advertisement
Advertisement

Nel mio romanzo, mi interessa esaminare e descrivere non solamente i modi in cui il trauma e la perdita fanno deragliare le vite che possiamo aver immaginato o pianificato, ma anche, e soprattutto, come le nostre risposte a questi traumi e perdite possono attestare la resilienza dello spirito umano. Per fortuna, non ho dovuto sopportare le tragedie che colpiscono i miei personaggi. Ma ciò che abbiamo in comune è questo: siamo persone imperfette che vivono vite meno che perfette, eppure cercano di diventare persone migliori.

Prodotto Consigliato 13€ da Amazon 13.00€ da Lamb, Wally

Un dramma realmente accaduto ha ispirato I Know This Much is True, che si occupa di tutt'altro. L'incidente è infatti solo il punto di partenza per scavare nelle vite di due uomini che subiscono l'inadeguatezza, la freddezza e il disinteresse delle istituzioni che dovrebbero prendersi cura di loro.

Nelle tematiche centrali per la miniserie, infatti, figurano il tema della perdita e dell'abbandono, ma anche la denuncia di cure inadeguate e di discriminazioni ingiuste.

Per migliorare la situazione di Thomas basterebbero un po' di umanità da parte degli operatori specializzati in un settore, quello della cura delle malattie mentali, che da sempre cause enormi sofferenze ai pazienti. Oltre a essere malati, e spesso abbandonati dai loro cari - cosa che I Know This Much is True si rifiuta di raccontarci, mostrando l'immenso amore di Dominick per il fratello - i pazienti vengono costantemente discriminati.

Additati come pazzi, vengono in qualche modo ritenuti colpevoli delle loro azioni agli occhi dell'opinione pubblica, anche quando esse sono dettate dalle loro malattie.

Un volto, due destini - a partire dal romanzo di Wally Lamb - s'impegna per mostrare al mondo intero il dramma quotidiano che le persone afflitte da malattie mentali e le loro famiglie devono sopportare.

Advertisement

Per la sua interpretazione, Mark Ruffalo è candidato agli Emmy Awards come migliore attore in una miniserie.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

NoSpoiler è in cerca di collaboratori [Candidati qui]

Il sito NoSpoiler.it è alla ricerca di collaboratori per ampliare la sua redazione, candidati se ti senti adatto per il ruolo.
Autore: Redazione NoSpoiler ,
NoSpoiler è in cerca di collaboratori [Candidati qui]

NoSpoiler è in continua crescita e sta cercando nuovi newser da inserire nel suo organico. Se scrivere di serie TV e/o film è la tua passione o è già il tuo lavoro e vuoi collaborare con NoSpoiler candidati tramite il Modulo di Google, che trovi QUI.

Il newser che stiamo cercando si occuperà della scrittura giornaliera di cinque notizie (minimo 300 parole) riguardanti il mondo del cinema e delle serie TV.

Sto cercando altri articoli per te...