I perché dei cambiamenti nel live-action Netflix di Death Note

Autore: Silvio Mazzitelli ,
Netflix
1' 48''
Copertina di I perché dei cambiamenti nel live-action Netflix di Death Note

Non è un segreto che il live-action di Death Note prodotto da Netflix non sia piaciuto ai fan del fumetto originale. Il manga di Takeshi Obata e Tsugumi Ohba aveva un’atmosfera completamente diversa e una storia molto meglio narrata e senza troppi cliché narrativi, che di certo non dipendevano né dal luogo dove la storia era ambientata e né dalla nazionalità dei personaggi. Durante un’intervista per il sito web internazionale ComicBook i due sceneggiatori del film Charley e Vlas Parlpanides, che di recente hanno presentato la loro nuova serie d’animazione per Netflix Blood of Zeus, hanno risposto ad alcune domande.

I due hanno spiegato che gran parte del film è cambiata rispetto alla loro idea originale realizzata molti anni prima dell’uscita ufficiale. Il film di Death Note ha poi avuto diversi problemi nella realizzazione, tra diversi cambi di regista e il rimaneggiamento della sceneggiatura, alla cui realizzazione poi si è aggiunto anche Jeremy Slater. Questi innumerevoli cambiamenti hanno poi portato al prodotto finale.

Advertisement

Vlas Parlapanides si dice dispiaciuto per il discontento dei fan, e pensa che il lavoro portato a compimento da Jeremy Slater non sia venuto male, dato che lo ha fatto dovendo rientrare in certe caratteristiche volute dalla produzione.

Advertisement

Netflix
Death Note Ryuk

Vlas continua riferendo che la direzione del film fu cambiata per evitare di rifare la stessa storia vista nel manga e nell’anime, che già era stata adattata in alcuni live-action realizzati in Giappone. Il regista Adam Wingard ha dunque pensato di provare a creare una storia diversa rispetto al canone, non facendo però i conti con i fan che volevano qualcosa di molto più fedele. I due sceneggiatori concordano che, come spesso accade nell’ambiente del cinema e dell’intrattenimento generale "si è voluto rischiare", a volte va bene e si dà alla gente quello che vuole, altre volte invece va male, proprio come in questo caso.

Il film di Death Note uscito nel 2017 su Netflix è molto diverso dalla visione originale dei due sceneggiatori, ma indubbiamente è rimasto impresso per la sua particolarità, anche se, probabilmente, non nel senso voluto dal regista.

Cosa ne pensate del film prodotto da Netflix di Death Note, a voi è piaciuto?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Thunderbolts: Chi è Valentina Allegra de la Fontaine?

Julia Louis-Dreyfus è entrata nel Marvel Cinematic Universe con un personaggio mai visto: ecco chi è Valentina Allegra de la Fontaine!
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Thunderbolts: Chi è Valentina Allegra de la Fontaine?

Il quinto episodio dello show Marvel Studios The Falcon and the Winter Soldier ha introdotto il personaggio della Contessa Valentina Allegra de Fontaine interpretato da Julia Louis-Dreyfus.

Dopo essere stato rimosso dall'incarico di Capitan America, John Walker è seduto in compagnia della moglie su una panchina quando a loro si avvicina una donna elegante che si presenta come la Contessa Valentina Allegra de Fontaine. Dopo aver parlato ininterrottamente per alcuni minuti e senza concedere una replica a Walker, la Contessa si congeda dicendo a quest'ultimo che sarà lei a mettersi in contatto con lui.

Sto cercando altri articoli per te...