I Simpson: il momento in cui Lisa perde Palla di Neve

Autore: Massimiliano Rincione ,

#Lisa Simpson, come sappiamo, è senza se e senza ma l'anima intellettuale, poetica e artistica dell'omonima famiglia di Springfield. La sua visione della vita, fondata sui principi buddisti e sul rispetto di ogni creatura vivente l'ha portata ad un'evoluzione tra le più importanti di tutta la serie, e che l'ha trasformata in una vegetariana convinta. In mezzo a tutto ciò c'è poi il suo rapporto con gli animali, specie coi gatti di famiglia. Sì, parliamo di gatti perché, come ben ricorderete, sono stati ben 5 i Palla di Neve susseguitisi in casa #Simpson.

La vera e propria ecatombe felina avviene nel nono episodio della 15esima stagione: in Robot-Homer, infatti, Palla di Neve 2 viene investito dal fuoristrada del Dottor Hibbert. Seguiranno a strettissimo giro di posta anche le morti di Palla di Neve 3 e 4 - quest'ultimo chiamato Coltrane -, rispettivamente annegato nell'acquario e suicidatosi saltando dalla finestra della stanza di Lisa. Cacciata dal gattile, la secondogenita di Casa Simpson troverà comunque un nuovo micio identico a Palla di Neve 2, e scampato alla morte pochi attimi dopo esser stato momentaneamente scacciato da Lisa.

Advertisement

Proprio in virtù della somiglianza col vecchio gatto di casa, il nuovo arrivato verrà chiamato Palla di Neve 2: questo permetterà a Lisa di far finta che tutto quello che è capitato durante la puntata non sia mai accaduto. Eppure, nonostante questa strage di gatti domestici, la morte che più di tutti pare aver segnato la famiglia Simpson sembra essere quella del primo Palla di Neve. Investito dall'auto del fratello del sindaco Joe Quimby, il felino è comparso in una serie di flashback sparsi per la serie. A differenza di Palla di Neve 2 e 5, il primo gatto di casa Simpson era di colore bianco, e questo nonostante risultasse erroneamente di colore nero in alcune apparizioni postume.

Advertisement

La morte di Palla di Neve 1 rappresenta per Lisa un dolore enorme da sopportare, specie durante le prime stagioni. Emblematico e commovente il piccolo poema scritto per la morte del gatto durante il primo episodio della terza stagione: in Papà-zzo da legare, infatti, Lisa legge ad Homer un breve scritto sul suo compianto animale domestico, spiegando le dinamiche della scomparsa e chiedendo perché non ci sia stata lei al suo posto.

L'arrivo dell'Ottavo Anno, di Lisa Simpson: avevo una gatta, Palla di Neve era il suo nome. Essa perì, essa perì. Mamma disse che stava dormendo. Essa mentì, essa mentì. Perché fu ghermita dalla morte, quella station wagon su me doveva scagliare la sorte.

Un momento che, lì per lì, sarebbe anche potuto passare in sordina, ma che in realtà la dice lunga su quanto Palla di Neve fosse importante per la famiglia Simpson e per Lisa in particolare, pur non vantando molte apparizioni nella serie. Ciò nonostante, è possibile assistere a qualche comparsata del defunto gatto nell'arco delle varie stagioni, inclusa una che lo vede godersi il paradiso con tanto di aureola. Chissà, però, che fine avranno fatto tutti i suoi successori!

FOX
Palla di Neve 1 e Bart in paradiso

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Ecco perché Prey è ambientato nel 1719

Leggi cosa ha detto il regista di Prey sulla sorprendente ambientazione del film nell'America del 1700, tra i nativi Comanche.
Autore: Giulia Angonese ,
Ecco perché Prey è ambientato nel 1719

Dopo aver scoperto perché il film prequel di Predator si chiama Prey, adesso è la volta di scoprire come mai Prey è ambientato nel 1719? La scorsa settimana, Dan Trachtenberg, regista di Prey, in occasione della proiezione di gala in Inghilterra, ha rilasciato un’interessante considerazione in merito alla sorprendente scelta di ambientare il film nella cornice storica dell’America del 1719, tra i nativi Comanche. 

Intervistato da Film Updates, ha affermato:

Sto cercando altri articoli per te...