I Simpson: quanto e come è cambiato Homer negli ultimi 30 anni?

Autore: Massimiliano Rincione ,
Copertina di I Simpson: quanto e come è cambiato Homer negli ultimi 30 anni?

Signore e signori, preparatevi ad un viaggio introspettivo dentro la psiche, la sfera comportamentale e sociale di #Homer. In 31 stagioni, d'altronde, siamo stati abituati a vedere il capofamiglia di casa #Simpson in ogni sorta di situazione, che fosse essa lavorativa o sociale: lo abbiamo visto sbattuto fuori di casa da Marge, ad un passo dalla separazione, denunciato da Bart - che andò a vivere da solo -, pugile improvvisato, supereroe e tanto altro. Tanti contesti per tante maschere di quello che è stato, in maniera un po' pirandelliana, lo stesso Homer di sempre.

[POLL]

Advertisement

In realtà però, come suggerito da un ottimo spunto di Screenrant, c'è stata una progressiva trasformazione dell'Homer delle prime stagioni a quello che è poi diventato successivamente. Discostandoci dallo spunto originale, si può dunque provare a spiegare dove, come e soprattutto cosa ha portato Homer a questa mutazione caratteriale, e se tutto ciò è frutto delle circostanze occorse nel naturale svolgimento della serie o se è stato un fattore voluto dagli autori e dagli sceneggiatori della serie.

Se si dovesse analizzare semplicemente lo schema comportamentale di Homer basandosi soprattutto su quanto visto nelle prime 10-15 stagioni della serie, si potrebbe sintetizzare il tutto con uomo parecchio superficiale con improvvisi scatti di generosità in seguito alla constatata consapevolezza dei propri sbagli. Un profilo psicologico semplice, e che potremmo riscontrare in diversi episodi come, giusto per citarne qualcuno, quello in cui Bart va a vivere da solo o quello in cui Ned Flanders abbandona Springfield. Si parla di fatti e non di numeri degli episodi proprio perché certe azioni, in realtà, bisogna ricollegarle più in maniera visiva che altro, per progredire con l'analisi.

Advertisement

L'evoluzione di Homer, a dispetto di quanto suggerito da diverse analisi, non è esattamente attribuibile ad un mero instupidimento, ma più che altro al fatto che, ad un tratto, si è deciso di renderlo il perno fondamentale della serie. Questo, a dire di molti, ha rappresentato una sorta di appiattimento per la sitcom in sé. Nulla di più sbagliato, però, considerato come il focus della serie sia sempre rimasto lo stesso, con tutti e cinque i protagonisti al centro del progetto scenico. Ognuno di loro, infatti, ha avuto le proprie parentesi, i propri momenti, anche se è ovvio che data l'incidenza di Homer nelle dinamiche della famiglia e di tutti gli abitanti di Springfield il suo ruolo sia sempre di primo piano anche nelle vicende che non lo vedono come protagonista assoluto.

Al massimo, si può dire che Homer ad un certo punto abbia acquisito consapevolezza di sé, neanche sapesse di essere il protagonista di una sitcom: d'altronde quando qualche mese fa utilizzò in un episodio il meme di sé che sprofonda tra i cespugli vi fu un indiretto sfondamento della quarta parete, no? Farà anche un po' Truman Show, forse, ma proprio questo fu un tema affrontato in Dietro la Risata, ultimo episodio dell'undicesima stagione dei Simpson che vide Mike Scully come showrunner del periodo - proprio lui fu, a detta di molti, uno dei responsabili del presunto homercentrismo della serie -. In questo speciale, se ben ricorderete, tutti i protagonisti escono dai loro ruoli, con la consapevolezza di essere dei meri attori.

In conclusione, dunque, è sbagliato parlare di un vero e proprio cambiamento nella sfera comportamentale di Homer, mentre è più giusto semmai soffermarsi su come le dinamiche della serie nel corso degli anni abbiano portato ad analizzare altri lati del suo carattere. Perché poi, in fondo, l'evoluzione dei personaggi in un contesto temporale che resta invariato negli anni - con il solo progredire della tecnologia e dei fatti di cronaca e attualità - è da intendersi meramente sul fronte comportamentale, ragion per cui risulta davvero semplicistico dire banalmente che Homer è cambiato, non è più lo stesso e la serie ne ha risentito. E voi, cosa ne pensate al riguardo? Siete del parere che Homer abbia davvero vissuto un cambiamento radicale nel corso delle 31 stagioni della serie?

[QUIZ]

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

The Walking Dead 11, dove eravamo rimasti [RIASSUNTO]

Leggi per ricordare in che modo si era conclusa la seconda parte della stagione undici di The Walking Dead, che ritorna su Disney+ per il gran finale.
Autore: Francesca Musolino ,
The Walking Dead 11, dove eravamo rimasti [RIASSUNTO]

La serie TV di The Walking Dead è giunta alla sua conclusione con la stagione undici, di cui sono già state trasmesse le prime due parti. Dal 3 ottobre 2022 su Disney+ sarà disponibile anche la terza e ultima parte con cui terminerà sia la stagione in corso che la serie. Visto che ci sono state due pause nel mezzo e diversi mesi di distanza tra un blocco di episodi e l'altro, può essere utile fare mente locale sugli eventi principali dei primi sedici episodi già trasmessi e su dove si era momentaneamente conclusa la trama.

Premessa

  • La decima stagione di The Walking Dead è incentrata sulla guerra contro i Sussurratori: negli episodi finali fa il suo ritorno Maggie, che viene avvisata del pericolo che incombe sul gruppo, tramite una lettera scritta da Carol dopo il terribile evento delle picche. Tutte le comunità unite, con l'aiuto anche di Negan e di Maggie con il suo nuovo gruppo, alla fine vincono la battaglia. 
  • Su un altro frangente il trio composto da Eugene, Yumiko ed Ezekiel è in viaggio per raggiungere Stephanie, la misteriosa donna che Eugene ha conosciuto via radio e di cui si è invaghito. Lungo la strada incontrano Principessa, un'eccentrica ragazza che da molto tempo vive da sola e fa quindi di tutto per farsi accettare dal trio e unirsi al loro viaggio. Una volta giunti tutti insieme sul luogo dell'appuntamento, si ritrovano accerchiati da alcuni soldati in armatura che dopo averli catturati, li conducono da chi di dovere per essere sottoposti a degli interrogatori.
  • Dopo che Michonne parte alla ricerca di Rick, in quanto trova delle sue tracce nei pressi dell'isola in cui vive un uomo di nome Virgil, quest'ultimo decide di tornare ad Oceanside, il luogo del loro primo incontro. Durante il tragitto si imbatte in Connie, sopravvissuta all'esplosione nella grotta di Alpha, alla quale presta soccorso.

Stagione undici: dove eravamo rimasti

Sto cercando altri articoli per te...