Il bambino che Tony salva in Iron Man 2 è davvero Peter Parker?

Autore: Giuseppe Benincasa ,
Copertina di Il bambino che Tony salva in Iron Man 2 è davvero Peter Parker?

Nel 2010 usciva nei cinema #Iron Man 2, diretto da Jon Favreau e interpretato dall'istrionico Robert Downey Jr. Nel 2017 invece arrivava #Spider-Man: Homecoming, diretto da Jon Watts e interpretato dal giovane Tom Holland.

Secondo una teoria che iniziò a circolare all'epoca, il piccolo Peter Parker sarebbe apparso anche nel secondo Iron Man, e più precisamente in una breve scena che si svolge dopo 1 ora e 39 minuti del film, quando davanti i padiglioni della Stark Expo impazza la battaglia tra i droni da guerra Hammer e Iron Man.

Advertisement

I droni del film sono stati commissionati da Justin Hammer a Ivan Vanko per poter avere un esercito militare da vendere agli Stati Uniti d'America. Vanko, però, in realtà li ha costruiti e programmati per proprio scopo personale: uccidere Iron Man e vendicare così la morte del padre, di cui sarebbe stato colpevole il padre di Tony Stark.

Nella scena incriminata, che si può vedere qui sotto, un bambino prova a emulare le gesta del suo eroe in armatura. Il piccolo non si fa intimorire dalla presenza di un drone, che a sua volta reputa il piccolo una minaccia. Mentre il robot è pronto a sparare al bambino vestito da Iron Man, sopraggiunge Tony Stark che salva il suo giovane ammiratore.

Quel bambino, secondo una fan-theory, sarebbe Peter Parker da piccolo.

La teoria, probabilmente, nasce da tre motivi:

  1. In Spider-Man: Homecoming Tony Stark fa da mentore a Peter Parker
  2. Tra tutti, Spider-Man è l'eroe più giovane del Marvel Cinematic Universe e se nel 2017 frequentava il liceo, nel 2010 doveva essere ancora un bambino
  3. La Stark Expo si svolge nel quartiere di Flushing, proprio nel Queens, dove il Peter Parker del Marvel Cinematic Universe ha sempre vissuto

Le parole di Tom Holland che hanno fatto "esplodere" questa teoria

Questa teoria ha ottenuto parecchio risalto nel 2017, quando un giornalista di The Huffington Post ha chiesto a Tom Holland se, secondo lui fosse vera.

L'attore rispose così:

Advertisement

Sì è lui. Posso confermare che è Peter Parker. Ho avuto una conversazione con Kevin Feige [il capo degli Studi Marvel] appena 20 minuti fa. Forse ho appena fatto un grosso spoiler ma ora lo sanno tutti. È fantastico. Mi piace l'idea che Peter Parker sia stato nell'universo Marvel fin dall'inizio.

In una seconda intervista, un giornalista di io9 ha voluto approfondire questa storia, chiedendo a Holland di spiegare la sua risposta al The Huffington Post:

Advertisement

È divertente, ho avuto una conversazione con Kevin [Feige] letteralmente 20 minuti prima di quell'intervista[con The Huffington Post].

Lui non aveva confermato questa cosa. È stata una scelta mia, perché pensavo personalmente che fosse una buona storia, e poi la faccenda è esplosa.

Iron Man 2 Iron Man 2 Tony Stark è Iron Man e ora, dopo 6 mesi, che la notizia è di pubblico dominio il governo e le compagnie concorrenti, non troppo liete che la pace nel ... Apri scheda

Come stanno veramente le cose?

Nel 2010, così come ancora oggi, Sony Pictures detiene i diritti cinematografici di Peter Parker/Spider-Man e dell'universo connesso al personaggio. Quindi, nel 2010 Marvel Studios non avrebbe in nessun modo potuto inserire Peter Parker in Iron Man 2, anche se solo per un cameo. A quel tempo, tra l'altro, Sony stava preparando il reboot dell'universo di Spider-Man, concretizzatosi nel 2012 con #The Amazing Spider-Man.

Il fatto che Kevin Feige abbia, presumibilmente, chiesto a Holland di specificare che la conferma della teoria era stata fatta di sua spontanea iniziativa potrebbe essere dipeso da una questione legale.

Nel 2015, però, la situazione dei diritti cinematografici di Spider-Man è cambiata, favorendo l'accordo tra Sony e Marvel Studios per far esordire l'Uomo Ragno nel Marvel Cinematic Universe, prima in #Captain America: Civil War e poi con i suoi film dedicati (il terzo arriverà nel 2021).

La presenza di un piccolo Peter Parker (senza super poteri) in Iron Man 2 è senza dubbio una idea suggestiva, ma al 99% non è stata mai pensata veramente da Marvel Studios.

La possibilità di utilizzare Spider-Man nel Marvel Cinematic Universe e "l'ingenuità"di Tom Holland hanno creato una innocente retcon (continuità retroattiva) che assomiglia più a una leggenda.

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Un grosso nome Marvel tentò di fermare la morte di Tony Stark in Endgame

Scopri cosa è successo sul set di Avengers: Endgame e quali pressioni hanno dovuto subire i fratelli Russo per cambiare il destino di Iron Man.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Un grosso nome Marvel tentò di fermare la morte di Tony Stark in Endgame

Avengers: Endgame è uscito nel 2019 ma c'è ancora molto interesse attorno all'epico film, che per molti versi è un punto di non ritorno del mondo cinematografico Marvel. Di recente i registi del film Joe e Anthony Russo hanno rilasciato un'intervista a Vanity Fair in cui hanno commentato alcune famose scene che hanno realizzato, sia per il cinema che per serie TV, svelando anche dettagli inediti molto interessanti.

In particolare per la scelta di far morire Tony Stark/Iron Man, hanno rivelato che hanno ricevuto pressioni perché non accadesse. Diverse persone avrebbero voluto un destino diverso per l'eroe corazzato, tra cui Jon Favreau, autore di una memorabile telefonata. Considerato una figura cardine del Marvel Cinematic Universe (MCU), Favreau non ha soltanto diretto i primi due film dedicati ad Iron Man, aprendo ufficialmente l'universo cinematografico Marvel. Come attore, ha anche interpretato Happy Hogan, guardia del corpo di Tony e capo della sicurezza delle Stark Industries. 

Sto cercando altri articoli per te...