Il Gladiatore in concerto a Roma: invitati anche Russell Crowe, Ridley Scott e Joaquin Phoenix

Autore: Simona Vitale ,
Copertina di Il Gladiatore in concerto a Roma: invitati anche Russell Crowe, Ridley Scott e Joaquin Phoenix

Massimo Decimo Meridio, protagonista dell'indimenticabile cult Il Gladiatore, è pronto a tornare a Roma.

Come vi abbiamo già precedentemente annunciato, l'8 e 9 giugno 2018, al Circo Massimo della Capitale avrà luogo un appuntamento destinato a catturare l'attenzione di tutti coloro che hanno amato il film diretto da Ridley Scott e interpretato da Russell Crowe. In questi due giorni, infatti, a partire dalle 21:00 avrà luogo la proiezione del colossal del 2000, vincitore di 5 premi Oscar, con l'Orchestra Italiana del Cinema che si occuperà di suonare dal vivo la colonna sonora del film che scorrerà in parallelo con le immagini.

Advertisement

In totale saranno ben duecento tra musicisti e coristi, guidati dal Maestro Justin Freer, ad eseguire la famosa colonna sonora composta da Hans Zimmer nella magica cornice del Circo Massimo.

Non finisce qui, però. Un altro evento è destinato a sconvolgere positivamente i fan del generale diventato schiavo e poi gladiatore. Grazie ad una campagna di beneficenza della fondazione Bill & Melinda Gates, che mira a combattere la poliomielite, è stata organizzata anche una proiezione del film all'interno del Colosseo e a cui parteciperanno alcuni tra gli attori principali della pellicola.

La fondazione di beneficenza ha invitato invitato alla proiezione tutto il cast: Russell Crowe, il regista Ridley Scott e Joaquin Phoenix.

Advertisement

Justin Freer, presidente di CineConcerts e Produttore/Direttore dell’evento ha commentato:

Il Gladiatore rimane una delle storie più vibranti e viscerali mai raccontate in un film. Rivivere questo capolavoro e la sua indimenticabile colonna sonora eseguita dal vivo da un’orchestra di 90 elementi e un coro di 100 elementi, proprio nei luoghi in cui i gladiatori dell’Impero Romano combattevano tra di loro, sarà un’esperienza unica nella vita.

Confermata la presenza di Russell Crowe all'anteprima del 6 giugno al Colosseo:

Siamo lieti di annunciarvi che oltre alle due proiezioni del Circo Massimo dedicate al Gladiatore con orchestra dal vivo, ci è stato concesso l’onore di realizzare una speciale anteprima dentro al Colosseo per il 6 giugno. È un opportunità che viene dato solo in rarissime circostanze, la nostra causa sarà benefica, dato che il ricavato sarà devoluto all’associazione mondiale che lotta contro la poliomielite, che può contare tra i suoi promotori anche Bill Gates. Abbiamo già invitato ufficialmente Russell Crowe e abbiamo esteso l’invito a Ridley Scott, Hans Zimmer e il resto del cast. Russell Crowe ha già confermato che sarà presente. E avremo come regalo anche la presenza della cantante Lisa Gerrard che ha cantato la canzone originale del film.

Maggiori informazioni sugli eventi sono disponibili sul sito ufficiale del concerto e sul circuito Ticket One, dove potete acquistare i biglietti a partire da 50 euro.

Advertisement

Via Talkymedia

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Will Smith parla degli Oscar e del suo ritorno in Emancipation

Cosa ha dichiarato Will Smith nella sua prima apparizione dopo lo scandalo avvenuto nella notte degli Oscar 2022 con lo schiaffo a Chris Rock.
Autore: Rebecca Megna ,
Will Smith parla degli Oscar e del suo ritorno in Emancipation

Will Smith è pronto a tornare al cinema con il nuovo film Emancipation - Oltre la libertà, ma una parte del pubblico sembra non essere ancora pronto a vederlo di nuovo sulla scena. L'attore in una nuova intervista con il giornalista Kevin McCartthy pubblicata su Instagram ha parlato del film e per la prima volta anche del clamoroso scandalo degli Oscar, durante il quale Will Smith ha schiaffeggiato Chris Rock.

Capisco perfettamente: se qualcuno non è pronto, lo rispetterei assolutamente e gli concederei lo spazio per non esserlo. La mia più grande preoccupazione è per la mia squadra di lavoro. Spero che la forza del film, l’attualità della storia possano aprire il cuore delle persone e permettere loto di riconoscere l’incredibile talento artistico che c’è dietro.

Sto cercando altri articoli per te...