Il Multiverso non vuole che Loki muoia? Le teorie dopo l'episodio 4

Autore: Giulia Greco ,
Disney+
2' 51''
Copertina di Il Multiverso non vuole che Loki muoia? Le teorie dopo l'episodio 4

L'evento Nexus, il quarto episodio di Loki, ha raccontato eventi cruciali al proseguimento della vicenda con protagonista il dio dell'inganno. Ha rappresentato un vero e proprio punto di svolta non solo perché siamo venuti a conoscenza del fatto che i Custodi del Tempo non sono altro che androidi, ma anche perché abbiamo scoperto che chi viene “falciato” dalla TVA non muore per davvero.

A far riflettere è soprattutto la seconda rivelazione. La scena post credit del quarto episodio, nella quale vediamo Loki risvegliarsi in una New York desolata, circondato da quattro delle sue innumerevoli varianti, ha infatti confermato che l'eliminazione di Loki da parte della TVA non equivale alla morte. Sembra quindi che ogni variante di Loki viene spedita in una sorta di limbo a cui fa da sfondo una New York che non è sopravvissuta alla battaglia che abbiamo visto nel primo Avengers.

Advertisement

Tutto ciò ha fatto sorgere qualche dubbio nelle menti degli spettatori, che hanno inevitabilmente iniziato a elaborare teorie: considerando quanto sia pericoloso Loki secondo la Time Variance Authority, non è strano che i suoi agenti non uccidano le varianti? Sembra quasi che la TVA cerchi di evitare di condannare il dio alla morte, ma perché?

Loki Loki Il volubile cattivo Loki riprende il suo ruolo di Dio del male in seguito agli eventi di "Avengers: Endgame". Apri scheda

L'evento Nexus dell'episodio 4 e il Multiverso

Torniamo per un momento ai primi minuti dell'episodio quattro di Loki. Abbiamo assistito a un tenero momento tra Loki e Sylvie. Proprio in quell'istante, accade qualcosa di incredibile: sembra che il loro solo sfiorarsi causi un evento Nexus. Eppure, secondo le ultime teorie, non è esattamente così. Non è l'amore di Loki verso Sylvie (e sé stesso) a causare lo sfasamento della linea temporale che gli agenti della TVA rilevano sui propri monitor, bensì il fatto che ben due versioni di Loki siano in procinto di morire in quel momento. L'universo (o il Multiverso) pare non poter reggere alla morte di Loki. Forse il dio dell'inganno semplicemente non può morire, perché dalla sua vita dipendono le sorti del Multiverso.

Dopotutto, è Loki stesso a dire a Sylvie che: “Potremo anche perdere, a volte dolorosamente. Ma non moriamo. Sopravviviamo”.

Advertisement

Marvel Studios/Disney
Sylvie e Loki condividono un momento intimo su Lmentis

Loki potrebbe dunque essere necessario per mantenere l'equilibrio dell'universo intero, è il caos che bilancia la quiete e fa sì che le cose si evolvano.

Nel primo episodio della serie, infatti, Mobius afferma che Loki è uno strumento necessario senza il quale gli Avengers non saprebbero dare il meglio di loro stessi. Ciò, secondo la TVA, significa che non c'è riscatto per Loki, che il fratello di Thor non può cambiare, crescere e migliorarsi.

La Time Variance Authority sembrerebbe voler utilizzare il dono di Loki, la capacità di scatenare il caos, solo a vantaggio di altri. Tuttavia, come hanno dimostrato la fuga di Sylvie e i tormenti di Loki, entrambi sono la personificazione del libero arbitrio. Così, quando una variante inizia a provare più empatia, a comprendere i propri errori e a cercare di mettere da parte invidie e gelosie a favore del suo lato più sensibile, la TVA se ne libera.

Advertisement

Ogni variante che sfugge alla narrativa che l'organizzazione ha impostato per Loki, viene “falciata”, ma mai eliminata definitivamente, per far sì che l'equilibrio del Multiverso non venga intaccato e che il Multiverso stesso non risponda al pericolo attraverso un evento Nexus.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Loki 2: torna Sylvie con l'armatura asgardiana [FOTO]

Guarda le foto che sono trapelate dal set di Loki 2, la serie targata Marvel con protagonista Tom Hiddleston che torna a vestire i panni del dio dell'inganno.
Autore: Francesca Musolino ,
Loki 2: torna Sylvie con l'armatura asgardiana [FOTO]

Le riprese della seconda stagione della serie TV Marvel Studios Loki sono cominciate a giugno 2022, proprio un anno dopo il suo debutto. Ebbene dopo le prime foto dal set di qualche mese fa, adesso in data odierna, 11 agosto 2022, su Twitter sono apparsi alcuni nuovi scatti. Questi sono stati condivisi da due utenti Twitter, @varianart e @mrzelcas, che immortalano ancora una volta i protagonisti principali, Tom Hiddleston (Loki) e Sophia Di Martino (Sylvie):

 

Sto cercando altri articoli per te...