Il nuovo Die Hard si intitolerà McClane, sempre con Bruce Willis

Autore: Emanuele Zambon ,
Copertina di Il nuovo Die Hard si intitolerà McClane, sempre con Bruce Willis

Da co-protagonista a "cop-protagonista" è solo una questione di consonante in più. Ma pure di poliziotti del cinema duri a morire, allergici a regole e terroristi. Ebbene sì, prepariamoci al ritorno di John McClane, il detective del NYPD impersonato fin dal 1988 - anno dell'action di culto Trappola di cristallo - da Bruce Willis.

Come rivelato in esclusiva da Empire, il tanto chiacchierato sesto capitolo si farà. Avremo quindi un Die Hard 6, il cui titolo sarà semplicemente McClane e non più Year One (così era stato annunciato il progetto diverso tempo fa).

Advertisement

Advertisement

"Yippee ki-yay, motherf*cker!"

"Non riesco a pensare ad un Die Hard senza Bruce Willis". Così il produttore Lorenzo di Bonaventura ha commentato il progetto relativo al nuovo capitolo della serie cinematografica, ora che lo script è stato ultimato e che la regia è stata individuata (a dirigere il film sarà Len Wiseman, già dietro la macchina da presa del quarto capitolo Die Hard - Vivere o morire).

Secondo i recenti rumors, la pellicola sarà a tutti gli effetti un prequel, caratterizzato però da una duplice linea narrativa: verrà esplorato il passato di McClane, gli anni della giovinezza e dell'arruolamento nel Dipartimento di Polizia di New York, e, parallelamente, verrà mostrato il McClane di oggi, sessantenne sì ma ancora duro a morire.

Un'operazione per certi versi simile a quella de Il padrino - Parte II, tanto per fare un esempio (volano già sedie e parole grosse tra i cinefili dinanzi ad un accostamento del genere). Scherzi a parte, per Die Hard - McClane si può quindi azzardare una doppia ambientazione: gli anni '70 (e i primi '80) per la parte prequel e i giorni nostri per il resto del film con Willis in scena. Ancora non è stato individuato l'attore che incarnerà il ventenne McClane.

Basato sul romanzo "Nulla è eterno, Joe" del 1979 (a sua volta sequel di "The Detective"), Trappola di cristallo è oggi ricordato come una delle pietre miliari dell'action. Il film, che consacrò Willis una star di Hollywood, ha avuto finora 4 sequel: 58 minuti per morire - Die Harder (1990), Die Hard - Duri a morire (1995), il già citato Die Hard - Vivere o morire (2007) e Die Hard - Un buon giorno per morire (2013). In attesa del McClane numero 6, ovviamente.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Tutti i Draghi di House of the Dragon e de Il Trono di Spade

Leggi per sapere quali draghi potrebbero venir mostrati nella prima stagione di House of the Dragon, lo spin-off/prequel de Il Trono di Spade.
Autore: Francesca Musolino ,
Tutti i Draghi di House of the Dragon e de Il Trono di Spade

Nella serie TV Il Trono di Spade ci sono tre draghi nati dalle uova che ha accudito Daenerys Targaryen: un vero e proprio miracolo, perché, come è spiegato nella trama, tutti i draghi si sono estinti da moltissimo tempo; quindi questi sono gli unici esemplari presenti nella serie. Invece, in House of the Dragon, spin-off/prequel de Il Trono di Spade, è possibile vedere nuovi draghi nel periodo antecedente allo loro estinzione, in quanto la trama è ambienta duecento anni prima degli eventi narrati nella serie madre.

A tale proposito il co-showrunner di House of the Dragon Miguel Sapochnik, in una intervista del 2 agosto 2022 rilasciata alla testata Empire, ha detto che nella prima stagione dello spin-off verranno mostrati nove dei diciassette draghi della Casa Targaryen. Senza rivelare in dettaglio quali sono tutti i draghi di House of the Dragon in questione, Sapochnik ha spiegato che ogni esemplare avrà una sua personalità particolare che lo distinguerà da tutti gli altri.

Sto cercando altri articoli per te...