La Compagnia dell'Anello riunita per combattere un troll (con le posate)

Autore: Stefania Venturetti ,

Ne è passato di tempo da quando abbiamo visto per la prima volta Il Signore degli Anelli al cinema. Ma il 30 gennaio del 2017, la Compagnia si è riunita ancora una volta per celebrare la sua epica avventura nella Terra di Mezzo.

Reunion al gran completo? Non proprio: stavolta all'appello si sono presentati solo cinque dei Nove. Niente da fare per Sean Bean, Sean Astin, John Rhys-Davies e Ian McKellen che, da bravo Gandalf, ha evitato d'incontrarsi con gli Hobbit e Aragorn nella controparte reale della Locanda del Puledro Impennato.

Advertisement

A sopperire alla loro assenza c'era Orlando Bloom. L'ex Legolas ha condiviso un breve video sul suo account Instagram che lo ritrae in compagnia di Viggo Mortensen (Aragorn), Billy Boyd (Pipino), Dominic Monaghan (Merry) ed Elijah Wood (Frodo). Eccoli impegnati a combattere un troll di caverna armati di posate e utensili d'emergenza. La scena non è proprio identica a quella che li ha visti lottare nelle Miniere di Moria, ma è epica per motivi diversi:

Advertisement

Le altre immagini della mini-reunion del Signore degli Anelli ci arrivano invece da Dominic Monaghan, che ha condiviso qualche scatto della serata insieme a un paio di indizi sui motivi dietro l'evento.

Una semplice rimpatriata? Forse no, visto che le tre fotografie citavano tutte il fansite The One Ring ed Empire Magazine. Che ci sia un nuovo servizio fotografico in arrivo, con tanto di articolo correlato? Per il momento, possiamo solo sperarlo.

Nel frattempo, i fan della saga cinematografica di Peter Jackson tengano d'occhio il sito di Funko: tra le novità annunciate dall'azienda per il 2017 c'è anche il debutto de Il Signore degli Anelli in formato Pop! Vinyl.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

La sigla di House of the Dragon, signifcato ed easter egg [VIDEO]

Leggi per scoprire tutti i dettagli sulla storia di House of the Dragon, che sono nascosti nella sigla di apertura della serie.
Autore: Francesca Musolino ,
La sigla di House of the Dragon, signifcato ed easter egg [VIDEO]

La premiere della nuova serie TV House of the Dragon è stata senza dubbio uno dei programmi più visti del momento. Nonostante alcune critiche per determinati contenuti, ha stabilito un nuovo record con ascolti da capogiro che hanno addirittura mandato in tilt il servizio streaming di HBO. Come se non bastasse, a poche ore da tale messa in onda è arrivata anche la conferma del rinnovo della serie per una seconda stagione. Un successo su tutti i fronti dunque, anche se tuttavia un piccolo dettaglio era assente nel primo episodio di House of the Dragon. Qualcosa che non può mancare all'appello, in un contenuto che è lo spin-off/prequel de Il Trono di Spade. 

Questa "mancanza" chiaramente voluta di proposito, è stata subito colmata nel secondo episodio della serie dove i fan più nostalgici de Il Trono di Spade hanno fatto un vero e proprio tuffo di emozioni nel passato: ci riferiamo alla sigla di apertura di House of the Dragon. La quale, oltre ad avere la stessa meravigliosa musica de Il Trono di Spade composta da Ramin Djawadi, riporta anche le immagini con lo stesso tipo di schema. Una struttura in 3D che prende forma lungo la strada, mentre passa da un luogo all'altro della mappa dei Sette Regni e fa immergere completamente lo spettatore in quell'ambiente, attraverso un viaggio virtuale nel mondo immaginario della serie.

Sto cercando altri articoli per te...