Independence Day 2 vuole reclutarci per difendere la Terra

Autore: Stefania Venturetti ,

I protagonisti di Independence Day: Rigenerazione sono pronti ad affrontare una nuova minaccia aliena.
Dopo averci raccontato le conseguenze della disastrosa Guerra del '96, 20th Century Fox torna a calarci di persona nell'universo del film.

Nella featurette Uniti Sopravvivremo, conosciamo più da vicino l'ESD (Earth Space Defense), l'organizzazione che più di tutte ha il compito di difendere il pianeta Terra. Il video si aspre con un breve discorso della Presidente degli Stati Uniti (Sela Ward), che ricorda che vent'anni prima la razza umana ha rischiato l'estinzione.

Advertisement

Ma questo è solo l'inizio. Il generale Adams (William Fichtner) interviene per invogliare nuove reclute ad unirsi all'ESD, di cui fanno già parte molti dei protagonisti del sequel: da un Dylan Hiller ormai adulto (Jessie Usher) a Patricia Whitmore (Maika Monroe), la figlia dell'ex-Presidente degli Stati Uniti (Bill Pullman). Il suo discorso di arruolamento è rivolto anche a noi, che possiamo davvero registrarci sul sito dell'ESD e iniziare vere e proprie missioni.

Advertisement
Il sito virale dedicato all'ESD

Oltre ai video e al sito virale, l'ESD cerca di raccogliere consensi anche grazie all'attività divulgativa del suo direttore, David Levinson (Jeff Goldblum).

Levinson ha dedicato gli ultimi anni della sua vita a studiare la tecnologia aliena abbandonata dagli extraterrestri, e ha contribuito a sfruttarla in favore dell'umanità.

Ancora una volta, il futuro dell'umanità è messo alla prova. Non siamo mai stati così pronti.
La loro più grande debolezza è sottovalutare la nostra intelligenza, preparazione e voglia di combattere.
La lotta per la nostra indipendenza è una battaglia da cui non ci sottrarremo mai.
La sopravvivenza non è tutto. È la sola cosa possibile.

Il risultato degli sforzi dell'ESD si paleserà questo 8 settembre, quando Independence Day: Rigenerazione arriverà nei cinema italiani.
La regia è sempre quella di Roland Emmerich, che ha già promesso un ritorno degli alieni in grande stile. A giudicare dai trailer e dagli spot televisivi, non mentiva affatto.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Più Addams o più Potter? Sono tanti i passaggi della serie Mercoledì che ricordano da vicino la storia del maghetto di J.K. Rowling. Scopriamoli insieme.
Autore: Elisa Giudici ,
Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Sulla carta d’identità c’è scritto Addams, ma c’è più di un punto d’incontro con la famiglia Potter, la più celebre del mondo magico. Avevate notato le tante somiglianze tra la serie Netflix e la saga di Harry Potter? In parecchi spettatori hanno commentato sui social come la storia di Mercoledì così come raccontata da Tim Burton ricorda in molti passaggi quella della permanenza di Harry Potter a Hogwarts. Come già anticipato nella recensione della prima stagione di Mercoledì, questa versione rivede sotto una nuova luce l’intera storia della famiglia Addams, a partire da quella della primogenita Mercoledì.

Semplice omaggio, lecita e inconscia fonte d’ispirazione da parte di una delle storie fantasy più amate di tutti i tempi o qualcosa in più? Ripercorriamo insieme i numerosi punti d’incontro tra la storia di Mercoledì e quella di Harry Potter, per farci un’idea a riguardo.

Sto cercando altri articoli per te...