Iron Man 2: Kate Mara spiega perché accettò il ruolo nel film

Autore: Marcello Paolillo ,
Copertina di Iron Man 2: Kate Mara spiega perché accettò il ruolo nel film

Nel 2010, il regista Jon  Favreau volle dare un sequel alle avventure di Tony Stark con #Iron Man 2, sequel del film che ha dato ufficialmente il via al Marvel Cinematic Universe.

Il film, scritto da Justin Theroux, vedeva nel cast l'ormai leggendario Robert Downey Jr., oltre a Gwyneth Paltrow, Don Cheadle, Scarlett Johansson, Mickey Rourke, Sam Rockwell e Samuel L. Jackson. Ma non solo: la pellicola vede la partecipazione dell'attrice Kate Mara, la quale apparve nel film in un ruolo davvero molto piccolo (una funzionaria del governo americano accreditata con il nome di "U.S. Marshal").

Advertisement

Iron Man 2 Iron Man 2 Tony Stark è Iron Man e ora, dopo 6 mesi, che la notizia è di pubblico dominio il governo e le compagnie concorrenti, non troppo liete che la pace nel ... Apri scheda

L’attrice ha ora avuto modo di raccontare alla redazione Collider il perché ha accettato di vestire i panni di un personaggio decisamente minore, scelta dettata anzitutto dalla speranza di poter poi ritornare poi nell’Universo Cinematografico Marvel, magari con una parte di maggiore spessore (e durata): 

Ho avuto un meeting con Jon Favreau per quella parte e mi dissero: 'È una parte molto, molto piccola ma è con Robert Downey Jr. e con Jon e sarà molto divertente'. Un sacco di volte riportano in scena questi personaggi e gli danno più spazio. Non era una promessa, piuttosto una possibilità che mi venne solo accennata.

Mara ha poi continuato il discorso, aggiungendo che:

La ragione per cui accettai si basò quindi sul ragionamento 'Beh, se anche ci fosse anche solo una chance, perché non dovrei trascorrere una serata lavorando con Robert Downey Jr. e con Jon Favreau? È grandioso, li adoro entrambi! Sono straordinari e sarà una fantastica esperienza!”. Andò esattamente così. Alla fine non fu nulla più di quello, ma fu davvero divertente. Abbiamo girato fino alle quattro di notte e sì, è stato solo uno strano cameo che non si trasformò in nulla, ma a questo punto non importa.

Poco sotto, la clip che mostra l'apparizione di Kate Mara in Iron Man 2:

Advertisement

Kate Mara è nota al pubblico anche per aver avuto un'altra "delusione" piuttosto cocente per quanto riguarda i film tratti dai fumetti della Casa delle Idee. L'attrice ha infatti vestito i panni del personaggio di Sue Storm in Fantastic 4 - I Fantastici Quattro, il reboot dedicato al quartetto di eroi Marvel diretto da Josh Trank e prodotto in collaborazione con 20th Century Fox.

Il film fu distrutto dalla critica internazionale per via degli evidenti tagli e rimaneggiamenti imposti al regista, per un risultato finale ben sotto le aspettative (e in grado di rendere il cinecomic dedicato ai Fantastici 4 un vero e proprio flop al botteghino mondiale).

La stessa Mara ha infatti raccontato la sua terribile esperienza sul set (via ComicBook):

Advertisement

Non mi pento di averlo fatto, ma mi pento di non essermi battuta per me stessa. Di sicuro mi pento di quello. Perché se mia figlia dovesse recitare e si trovasse un giorno in una situazione come la mia in cui sente di non poter parlare… Io sono una persona piuttosto difficile e penso di essere in grado di sapermi difendere da sola. Questa cosa è successa qualche anno fa, le cose erano diverse, ma se mi trovassi oggi nella stessa situazione penso che non succederebbe nulla del genere oppure più semplicemente sarebbe un ambiente di lavoro diverso. Perciò, ripeto, penso sia stata un’ottima lezione di vita, no?

Iron Man 2, diretto da Jon Favreau, è uscito nelle sale italiane il 30 aprile 2010.

Fonte: Collider

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Un grosso nome Marvel tentò di fermare la morte di Tony Stark in Endgame

Scopri cosa è successo sul set di Avengers: Endgame e quali pressioni hanno dovuto subire i fratelli Russo per cambiare il destino di Iron Man.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Un grosso nome Marvel tentò di fermare la morte di Tony Stark in Endgame

Avengers: Endgame è uscito nel 2019 ma c'è ancora molto interesse attorno all'epico film, che per molti versi è un punto di non ritorno del mondo cinematografico Marvel. Di recente i registi del film Joe e Anthony Russo hanno rilasciato un'intervista a Vanity Fair in cui hanno commentato alcune famose scene che hanno realizzato, sia per il cinema che per serie TV, svelando anche dettagli inediti molto interessanti.

In particolare per la scelta di far morire Tony Stark/Iron Man, hanno rivelato che hanno ricevuto pressioni perché non accadesse. Diverse persone avrebbero voluto un destino diverso per l'eroe corazzato, tra cui Jon Favreau, autore di una memorabile telefonata. Considerato una figura cardine del Marvel Cinematic Universe (MCU), Favreau non ha soltanto diretto i primi due film dedicati ad Iron Man, aprendo ufficialmente l'universo cinematografico Marvel. Come attore, ha anche interpretato Happy Hogan, guardia del corpo di Tony e capo della sicurezza delle Stark Industries. 

Sto cercando altri articoli per te...