John Wick: la teoria dei fan su un franchise di 5 film basati sulle 5 fasi del lutto

Autore: Simona Vitale ,
Copertina di John Wick: la teoria dei fan su un franchise di 5 film basati sulle 5 fasi del lutto

Il popolarissimo franchise cinematografico di John Wick, cominciato nel 2014 con l'omonimo film e proseguito con John Wick - Capitolo 2 (2017) e con John Wick 3 - Parabellum (2019), è strettamente collegato al tema della vendetta.

Nel corso delle tre pellicole sopracitate il sicario "in pensione" Wick (interpretato da Keanu Reeves) ha ucciso buona parte di coloro (circa 300 persone) che si sono intromessi sul suo cammino. Tutto ciò ha fatto sì che una teoria dei fan di John Wick diventasse molto popolare online, legando i film del franchise alle cinque fasi del dolore.

Advertisement

Condivisa da un utente su Reddit, la teoria suggerisce che i film dedicati al sicario più affascinante del cinema saranno ben cinque, ognuno dei quali rappresentante una delle fasi del dolore: negazione, rabbia, elaborazione, depressione e accettazione. Secondo questa intrigante teoria, pertanto, i primi tre film sarebbero stati rappresentativi delle prime tre fasi del dolore.

Come evidenziato dalla teoria, il primo film di John Wick vede il nostro protagonista lasciare le cose della moglie defunta perfettamente in ordine, come se la donna dovesse tornare da un momento all'altro. Ciò non farebbe altro che mostrare una forte negazione, un rifiuto, della sua recente scomparsa. Nel secondo capitolo del franchise sarebbe abbastanza evidente la fase della rabbia, come dimostrato dalle numerose uccisioni, spesso impetuose di Wick, che portano il personaggio anche a violare l'antico codice d'onore dell'hotel Continental.

Advertisement

John Wick 3 - Parabellum mostrerebbe, invece, la fase dell'elaborazione del lutto, con il protagonista intento a scavare a fondo nella sua vita, come se cercasse una ragione per poter continuare a vivere.

Usando la logica alla base di questa teoria, ciò starebbe a significare che il prossimo film di John Wick (che uscirà nelle sale americane a maggio 2021) sarebbe rappresentativo della fase della depressione, qualcosa che sarebbe ben impostato dal finale di Parabellum.

L'ultimo stadio - che dovrebbe identificare John Wick 5 - sarebbe quindi quello dell'accettazione, il che significa che probabilmente dovremmo vedere Wick fare i conti con quello che è successo e infine seppellire l'ascia di guerra per sempre.

Ad ogni modo, che la teoria dei fan sulle fasi del dolore sia veritiera e o meno, il regista del franchise Chad Stahelski ha dichiarato che lui e Reeves sono disposti a continuare con i film di John Wick sino a quando i numeri al botteghino garantiranno ottimi introiti e inviteranno pertanto alla realizzazione di film aggiuntivi.

I fan di Keanu Reeves e del suo John Wick possono dunque dormire sogni tranquilli: visto il grande successo riscosso dalle pellicole è altamente probabile che il franchise non sia destinato a chiudere i battenti tanto presto! 

Advertisement

Via: ComicBook

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

I migliori colpi di scena dei film di M. Night Shyamalan

Scoprite i migliori colpi di scena della filmografia di M. Night Shyamalan, grande utilizzatore di questa consolidata tecnica.
Autore: Max Borg ,
I migliori colpi di scena dei film di M. Night Shyamalan

Quando si pensa a M. Night Shyamalan, viene subito in mente la nozione del colpo di scena, vero e proprio marchio di fabbrica del regista dal 1999, al punto che in alcuni casi, come ad esempio quando è uscito E venne il giorno, parte delle reazioni negative era legata all’assenza di un ribaltamento.

Questi ribaltamenti hanno trasformato Shyamalan in un marchio riconoscibile, anche e soprattutto ai fini del marketing, a volte con applicazioni curiose: nel 2004, uno dei primi trailer di The Village non si limitò a menzionare i film precedenti del cineasta, ma iniziò proprio con delle clip degli stessi, scandendo la cronologia della carriera del regista in seno alla Disney in quegli anni. 

Sto cercando altri articoli per te...