Justice League, il curioso caso del provino di Jason Momoa per Aquaman

Autore: Emanuele Zambon ,
Copertina di Justice League, il curioso caso del provino di Jason Momoa per Aquaman

Recarsi ad un provino, sostenerlo con la convinzione di avere in tasca la parte della nemesi di Batman e ritrovarsi invece ad afferrare il tridente di Aquaman: è quanto capitato a Jason Momoa, il roccioso quanto guascone membro di quella Justice League pronta ad invadere i cinema italiani a partire dal 16 novembre.

L'attore che presta il volto ad Arthur Curry nel film diretto da Joss Whedon - subentrato in corsa a Zack Snyder - ha rivelato in un'intervista a Hindustan Times la modalità con cui ha sostenuto il provino per Aquaman.

Advertisement

Per uno nato alle Hawaii, interpretare un dio marino deve essere stata una sensazione appagante. Peccato, però, che il ruolo del dio dei mari era stato tenuto nascosto al Khal Drogo della serie Tv Game of Thrones. Ecco, infatti, lo scherzetto che il regista Zack Snyder ha rifilato a Momoa durante le audizioni per i cinecomic DC/Warner:

Advertisement

Quando Zack mi ha avvicinato è stato così misterioso perché, quando sono entrato per il provino, ha voluto che recitassi lo script di Batman - sapevo che Ben (Affleck) era stato già scelto per quel ruolo - così era evidente che qualcosa di poco chiaro stesse avvenendo. Ho iniziato allora a leggere la parte come se non mi importasse nulla di cosa fosse scritto sulla pagina (ride). E poi Zack mi ha detto: "Sai chi voglio che interpreti?". E io ho risposto: "Oh sì, sarò il villain oppure un tizio molto cattivo che arriverà e combatterà contro Batman - sembra divertente. E allora lui mi ha detto: "Voglio che tu sia Aquaman!".

Warner Bros.
Jason Momoa nel character poster di Justice League dedicato ad Aquaman

Jason Momoa ha poi rivelato di essersi davvero affezionato ad un supereroe atipico qual è Aquaman: "È un meticcio, metà umano e metà originario di Atlantide. Un supereroe che proviene da entrambe le realtà senza allo stesso tempo appartenere a nessuna delle due".

È stato un onore impersonarlo. La sfida più grande è stata riuscire a far intravedere solo uno scampolo dell'epico viaggio che porterà Arthur a trovare il proprio posto nel mondo e a divenire il grande guerriero e il re che tutti conosciamo.

Avremo modo di ammirare Momoa nei panni di Aquaman a partire dal 16 novembre, data in cui è fissata l'uscita nelle sale di Justice League.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Il poster di Guardiani della Galassia 3 omaggia James Gunn

Scopri la particolarità del poster di Guardiani della Galassia Vol. 3, un dettaglio senza precedenti voluto da Marvel Studios per il regista James Gunn!
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Il poster di Guardiani della Galassia 3 omaggia James Gunn

Un fatto senza precedenti accade in casa Marvel: un regista viene messo in rilievo nel poster ufficiale di un film. È accaduto nel caso di Guardiani della Galassia Vol. 3, che uscirà nelle sale dei cinema italiani il 3 maggio 2023 - potete consultare la nostra guida alle uscite Marvel del 2023.

James Gunn è il regista della pellicola, e il suo nome compare in grande e ben visibile proprio sopra il logo del titolo nel poster. Si tratta di una novità assoluta in un film Marvel. Di seguito vi mostriamo il poster del terzo capitolo di Guardiani della Galassia, pubblicato con un tweet della pagina ufficiale di Marvel Studios:

Sto cercando altri articoli per te...