Katherine Langford in Avengers: Endgame? La figlia di Tony Stark

Autore: Vincenzo Corrado ,
Copertina di Katherine Langford in Avengers: Endgame? La figlia di Tony Stark

Katherine Langford, la giovane attrice ventitreenne protagonista della serie Netflix Tredici, ad ottobre dello scorso anno era stata annunciata come parte del cast dell'attesissimo film Avengers: Endgame, ma con un ruolo del tutto avvolto nel mistero.

Da allora si sono susseguite diverse teorie che cercavano di dare un volto al personaggio che avrebbe interpretato Langford: una figura di rilievo al fianco del potente Thanos? Una giovane Kate Bishop, che avrebbe ereditato l'identità di Occhio di Falco? Niente di tutto questo: l'attrice, infatti, non compare affatto nel cinecomic Marvel.

Advertisement

Tuttavia l'interrogativo resta: chi doveva interpretare Katherine Langford in Avengers: Endgame?

Finalmente, a raccontare la verità su questo misterioso casting sono intervenuti direttamente i fratelli Russo. Durante il podcast Happy Sad Confused hanno svelato che la giovane star era stata scelta per recitare nei panni di una adulta Morgan Stark, la figlia di Tony, in una scena successivamente scartata.

Avevamo un’idea. Tony [Stark] avrebbe raggiunto quel luogo metafisico in cui si è ritrovato anche Thanos dopo aver schioccato le dita. Ci sarebbe stata una versione futura di sua figlia in quel luogo.

Marvel Studios

Thanos incontra la versione giovane di sua figlia Gamora dopo lo schiocco

Il luogo in questione è il misterioso regno in cui Thanos era apparso dopo aver fatto sparire metà dell'universo, incontrando la giovane versione di sua figlia Gamora, che aveva sacrificato per ottenere la Gemma dell'Anima. Ma, ha spiegato Joe Russo, durante i test screening di Avengers: Endgame, la breve apparizione di Langford come la figlia di Tony Stark ha finito per confondere le persone.

Advertisement

Anthony Russo ha continuato dicendo:

Ci siamo resi conto che non sentivamo un profondo legame emotivo con questa versione futura della figlia [di Tony e Pepper], quindi [quella scena] non ci tornava bene, perché non stava risuonando con noi a livello emotivo.

Ma cosa avrebbe significato l'apparizione di Morgan Stark per Tony?

L'intenzione era che la sua futura figlia lo avesse perdonato, e in qualche modo gli donasse la pace necessaria per andarsene. E l'idea sembrava funzionare all'inizio, ma era un'idea di troppo in un film troppo complicato.

Insomma, una sequenza da sogno forse troppo elaborata e suggestiva che è finita per essere tagliata e che ha chiuso, per ora, la possibilità di vedere la figlia cresciuta di Tony Stark e Pepper Potts. I fratelli Russo avranno fatto la scelta giusta?

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

The Boys 3 mette in scena la teoria "Ant-Man vs Thanos"

Una scena del primo episodio della terza stagione di The Boys, disponibile su Prime Video, ricorda molto da vicino una teoria dei fan Marvel.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
The Boys 3 mette in scena la teoria "Ant-Man vs Thanos"

Prime Video ha messo a disposizione dei fan i primi 3 episodi della terza stagione di The Boys (qui il calendario completo). Il primo, in particolare, è pressoché perfetto: divertente, ben ritmato e con una grande storia. In più, c'è una sequenza che (come altre) prende in giro il Marvel Cinematic Universe, richiamando alla mente una particolare teoria dei fan, che girava online ai tempi di Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame, quando il pubblico si chiedeva come i Vendicatori avrebbero potuto sconfiggere Thanos.

La teoria dei fan suggeriva che il supereroe Ant-Man, ossia colui che è in grado di rimpicciolirsi come una formica (ma anche meno) e ingrandirsi fino a essere un gigante, dovesse rimpicciolirsi a tal punto da entrare nel corpo di Thanos dal suo sedere, per poi ingigantirsi e farlo esplodere dall'interno.

Sto cercando altri articoli per te...