Keanu Reeves in Cyberpunk 2077: CD Projekt spiega la scelta (e ricorda quella di Charles Dance)

Autore: Stefania Sperandio ,
Copertina di Keanu Reeves in Cyberpunk 2077: CD Projekt spiega la scelta (e ricorda quella di Charles Dance)

Cyberpunk 2077 era già un videogioco molto atteso da prima che i fan scoprissero che Keanu Reeves sarebbe stato Johnny Silverhand. L'artista canadese, che sul palco dell'E3 rese noto il suo coinvolgimento nel progetto, sarà uno dei protagonisti della prossima fatica di CD Projekt RED, ma non è stato scelto per la sua popolarità. A parlare dell'argomento è stato Marcin Blacha, direttore per la scrittura del gioco, che ha analizzato i motivi per cui la software house polacca decide, quando lo fa, di affidarsi a un attore in carne e ossa per un suo personaggio.

Arricchire il personaggio, non puntare sulla fama

Alla rivista Xbox Official Magazine, in un'intervista ripresa dal sito Wccftech, Blacha ha spiegato che CD Projekt RED ritiene che Reeves, con le sue doti di attore, potesse arricchire la rappresentazione a trecentosessanta gradi del personaggio di Silverhand. Per questo, si è deciso di scritturarlo:

Advertisement

Alle sue spalle, Keanu Reeves ha molti casi in cui ha vestito i panni di un personaggio chiamato a lottare per qualcosa. Anche Johnny Silverhand rientra in questa categoria – o almeno era così che si comportava in Cyberpunk 2020 [il gioco da tavolo, n. d. r.]. Quando abbiamo parlato di chi potesse essere l'attore da scritturare per questa parte, non siamo partiti basandoci su quanto fosse celebre: volevamo che l'attore potesse avere un legame con il personaggio.

Nonostante la fama dell'attore, CD Projekt RED ci tiene a ricordare che Cyberpunk 2077 non sarà un videogioco dedicato a Keanu Reeves – il cui coinvolgimento ha scatenato l'attenzione dei media:

Cyberpunk 2077 non è un videogioco su Keanu Reeves. È un videogioco su Johnny, interpretato da Keanu Reeves. Spesso le persone tendono a dimenticarsi di questa cosa, quando si scritturano attori per i videogiochi.

L'esempio di Charles Dance in The Witcher 3

Nel corso della sua intervista, Blacha ha ricordato un altro esempio illustre, nel curriculum di CD Projekt RED: la scelta di scritturare Charles Dance come doppiatore dell'Imperatore Emhyr in The Witcher 3: Wild Hunt. Anche all'epoca, la software house ritenne che il veterano attore – visto in questi anni recenti anche nei panni di Tywin Lannister in Game of Thrones – fosse perfetto per dare vita e anima al personaggio, a prescindere dalla popolarità che il suo coinvolgimento avrebbe portato al gioco.

Advertisement
CD Projekt RED
L'Imperatore Emhyr in The Witcher 3
L'inflessibile Imperatore Emhyr in The Witcher 3 fu interpretato dal celebre attore Charles Dance

Blacha ha dichiarato:

In modo simile, vi ricordate del personaggio dell'Imperatore Emhyr in The Witcher 3? Quando prendemmo la decisione di scritturare Charles Dance, fu perché ci sembrava che avesse senso per quel ruolo: Dance aveva questo fascino regale, legato anche alla parte che aveva avuto in Game of Thrones.

La scelta di Reeves è stato compiuta nello stesso modo:

Un buon attore – e Keanu è un grandissimo attore – sarà sempre capace di dare al suo personaggio qualcosa di speciale. Sono convinto che, grazie a Keanu, sia più facile rapportarsi con Johnny, credo che sia più profondo, pur senza che questo gli abbia fatto perdere la sua originale natura di ribelle.

CD Projekt RED
La boxart finale di Cyberpunk 2077

Il coinvolgimento di Keanu Reeves in Cyberpunk 2077 ha fatto particolarmente felice soprattutto un fan, che grazie all'attore ha ottenuto in regalo la preziosa edizione da collezione del gioco.

Advertisement

L'appuntamento con il day-one è fissato per il 16 aprile 2020, quando il nuovo gioco degli autori di The Witcher sarà disponibile su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

Tensione alle stelle tra Eva Green e Vincent Cassel nel trailer di Liaison [GUARDA]

Liaison è la serie Apple Tv+ che sarà disponibile dal 24 febbraio: una storia di spionaggio con protagonisti Vincent Cassel e Eva Green
Autore: Erika Giacira ,
Tensione alle stelle tra Eva Green e Vincent Cassel nel trailer di Liaison [GUARDA]

Si apre sullo sfondo della Torre Eiffel il trailer di Liaison, la serie Apple Original con Vincent Cassel e Eva Green che debutterà il 24 febbraio su Apple TV+ con il primo episodio. I successivi cinque episodi, per un totale di 6 puntate, andranno in onda ogni venerdì sul servizio di streaming targato Apple. 

Sto cercando altri articoli per te...