Keanu Reeves torna John Constantine, stavolta è tutto vero

Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
News
2' 25''
Copertina di Keanu Reeves torna John Constantine, stavolta è tutto vero

La notizia è sensazionale: Keanu Reeves tornerà nei panni di Constantine per un nuovo film, prodotto da J.J. Abrams. L'attore ha già interpretato il ruolo nel 2005 nel film omonimo, tratto dai fumetti DC Comics.

Sono passati diciassette anni dall'uscita di Constantine, ma i fan del personaggio e di Keanu Reeves hanno sempre sperato di potere rivedere i loro beniamini sullo schermo. Nella prima pellicola il protagonista è un demonologo e occultista, che cerca di mantenere sulla terra un difficile equilibrio tra le forze angeliche e quelle demoniache. John Constantine si trova ad affrontare in particolare Mammon, il figlio di Lucifero, che vuole scatenare il suo potere sulla Terra. Lo scontro tra le forze del Paradiso e quelle dell'Inferno è al centro del film, pieno di scene d'azione ed effetti speciali. Keanu Reeves è molto efficace nella parte di Constantine, un personaggio che non è affatto il classico supereroe: fuma in continuazione, ha un aspetto un po' trasandato, e la sua anima è dannata, anche se quest'ultimo particolare è al centro di uno dei vari colpi di scena nel film.

Advertisement
Advertisement

Non si sa ancora che tipo di trama possa essere al centro del sequel di Constantine, ma sicuramente possiamo aspettarci un film dove l'esperienza dell'occultista dal fascino un po' ruvido sarà richiesta per qualche missione molto difficile e impegnativa. Constantine 2 vedrà alla regia Francis Lawrence, che ha diretto anche il primo film, nonché pellicole come Io sono leggenda, Red Sparrow e Hunger Games: La ragazza di fuoco. A quanto riportato da Deadline, la pellicola sarà prodotta da Warner Bros. e Bad Robot. La società Bad Robot è stata fondata da Hannah Minghella e J.J. Abrams; quest'ultimo è molto noto per avere prodotto le serie TV Lost e Fringe, nonché per avere diretto Star Wars: Il risveglio della Forza e Star Wars: L'ascesa di Skywalker. 
Si era già parlato di un possibile interesse di J.J. Abrams per il personaggio di Constantine, anche se le voci riguardavano una possibile serie TV per HBO Max e un reboot del franchise. Forse lavorando sul progetto Abrams si è convinto che Keanu Reeves può essere davvero una scelta vincente per Constantine 2!

È ancora presto per dire quando uscirà il film al cinema, poiché non si hanno notizie sulla lavorazione ma solo sul ruolo di Keanu Reeves e delle figure chiave per la regia e la produzione. Sicuramente si tratta di un film molto importante che segna il ritorno di un personaggio amato che si muove sempre al limite tra le forze del bene e quelle del male; dunque una dichiarazione sulla possibile data di uscita del film e un trailer saranno molto graditi dal pubblico, che sicuramente avrà delle buone aspettative per Constantine 2.

Via Deadline 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Un nuovo capitolo di Cloverfield è in lavorazione

Scopri chi è il regista del quarto capitolo di Cloverfield, la saga di fantascienza prodotta da J.J. Abrams cominciata nel 2008.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Un nuovo capitolo di Cloverfield è in lavorazione

J.J. Abrams è tornato a produrre un nuovo capitolo del franchise Cloverfield, come ha riportato Deadline. Il regista di Cloverfield 4, che segue The Cloverfield Paradox del 2018, sarà Babak Anvari, che vanta in curriculum diversi film horror e thriller. L'artista iraniano-britannico ha infatti diretto Under The Shadow - Il diavolo nell'ombra, che gli è valso il premio BAFTA al miglior regista esordiente nel 2016, e I Came By, thriller del 2022 disponibile su Netflix con Hugh Bonneville. 

Secondo un vecchio rumor Cloverfield 4 potrebbe essere il sequel del primo film, intitolato semplicemente Cloverfield, uscito nel 2008. Infatti i due capitoli successivi della saga cinematografica si erano discostati dagli eventi narrati nel primo film: 10 Cloverfield Lane del 2016 era un thriller psicologico che seguiva tre personaggi chiusi all'interno di un bunker, mentre The Cloverfield Paradox del 2018 (disponibile su Netflix) era ambientato nel futuro e riprendeva i temi della minaccia al pianeta Terra e della lotta per la sopravvivenza.  Dunque i due capitoli successivi a Cloverfield non hanno ripreso in modo sostanziale gli eventi del primo film, preferendo la narrazione di vicende connesse in maniera più indiretta. Cloverfield 4 potrebbe invece riprendere gli eventi proprio dal finale di Cloverfield, che dopo aver introdotto l'attacco di un enorme mostro venuto dallo spazio nella città di New York, si conclude con i due protagonisti, Ruth e Beth, che si sono rifugiati sotto un ponte mentre intorno a loro cadono delle bombe. L'ultima esplosione mette fine alle riprese della telecamera di Rob: Cloverfield infatti è un film che utilizza la caratteristica del found footage, ossia proporre un film che sembri un filmato amatoriale ritrovato.

Le opere del genere found footage hanno avuto un buon successo negli ultimi anni; ricordiamo in particolare uno dei capostipiti di questo tipo di film, The Blair Witch Project - Il mistero della strega di Blair del 1999. Inoltre anche Paranormal Activity del 2007 ha riscosso un buon successo di pubblico. Non si sa al momento se anche Cloverfield 4 sarà realizzato con questa particolare caratteristica, ma secondo me potrebbe essere una buona idea, anche perché è un tratto distintivo del primo film della serie che gli dona una certa originalità.

Immagine di copertina da Cloverfield (Paramount Pictures)

Sto cercando altri articoli per te...