L.A. Noire, i creatori di Grand Theft Auto si danno al thriller investigativo

Autore: Andrea Guerriero ,
Copertina di L.A. Noire, i creatori di Grand Theft Auto si danno al thriller investigativo

Per Rockstar Games è ancora tempo di festeggiare. 

Dopo aver alzato al cielo i calici alla notizia che Grand Theft Auto V è ufficialmente il videogioco più venduto della storia, la software house americana è ora chiamata a stappare una nuova bottiglia per omaggiare l'uscita di L.A. Noire. O, ancora meglio, la sua ''seconda'' uscita. 

Advertisement

Il titolo realizzato originariamente per le console di vecchia generazione è infatti una remaster in alta definizione destinata a PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch, al debutto nelle ultime ore nei negozi di tutto il mondo - sia fisici che digitali. 

L.A. Noire si propone come un thriller investigativo che non lesina affatto in violenza. Sullo sfondo la Los Angeles scintillante e corrotta degli anni '40, in cui seguiremo la storia di Cole Phelps, un veterano di guerra decorato appena nominato detective. Nei suoi panni saremo chiamati ad affrontare casi sempre più difficili e pericolosi, per altro ispirati a crimini reali che negli anni hanno lasciato un segno indelebile nell'opinione pubblica.

Dimenticate insomma l'azione ''caciarona'' di GTA, l'ultima produzione della ''R stellata'' è assai più ragionata: al fianco dell'integerrimo Phelps dovremo esaminare diverse scene del crimine alla ricerca di indizi, interrogare sospetti e dare la caccia ai criminali. Un'impresa non facile in una metropoli in cui quasi tutti hanno qualcosa da nascondere. 

Advertisement

L.A. Noire, tutte le migliorie dalla versione originale

L.A. Noire per PlayStation 4 e Xbox One include il gioco originale completo - già visto su Xbox 360 e PlayStation 3 nel 2011 - e tutti i contenuti aggiuntivi tramite DLC. Non mancano una serie di migliorie tecniche, come  illuminazione e nuvole migliorate, nuove visuali dinamiche e texture ad alta risoluzione.

Fiore all'occhiello è poi la risoluzione di 1080p nativi sulle console ''liscie'' e in ultra HD - ovvero in 4K - sulle console ''premium'' PlayStation 4 Pro e Xbox One X.

Passando alla versione per Nintendo Switch - di cui abbiamo già gustato il primo trailer -, Rockstar Games ha implementato alcune feature specifiche per la console ibrida giapponese. Abbiamo allora la modalità Joy-Con con comandi di movimento che sfruttano il giroscopio, il Rumble HD, nuove visuali ampia e ravvicinata dietro le spalle e comandi touch screen contestuali per portare le nostre indagini anche su schermo portatile.

Advertisement

Non è tutto, anche gli amanti della realtà virtuale potranno lanciarsi nelle atmosfere vintage e criminali di L.A. Noire. A dicembre sarà infatti disponibile The VR Case Files per il visore HTC Vive, con sette nuovi casi, rielaborati appositamente per la VR. Il realismo è insomma assicurato, solo per i più impavidi.

L.A. Noire per PS4, Xbox One e Nintendo Switch

E voi, siete pronti a sgominare il crimine tra lo scintillio insanguinato di Hollywood?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Più Addams o più Potter? Sono tanti i passaggi della serie Mercoledì che ricordano da vicino la storia del maghetto di J.K. Rowling. Scopriamoli insieme.
Autore: Elisa Giudici ,
Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Sulla carta d’identità c’è scritto Addams, ma c’è più di un punto d’incontro con la famiglia Potter, la più celebre del mondo magico. Avevate notato le tante somiglianze tra la serie Netflix e la saga di Harry Potter? In parecchi spettatori hanno commentato sui social come la storia di Mercoledì così come raccontata da Tim Burton ricorda in molti passaggi quella della permanenza di Harry Potter a Hogwarts. Come già anticipato nella recensione della prima stagione di Mercoledì, questa versione rivede sotto una nuova luce l’intera storia della famiglia Addams, a partire da quella della primogenita Mercoledì.

Semplice omaggio, lecita e inconscia fonte d’ispirazione da parte di una delle storie fantasy più amate di tutti i tempi o qualcosa in più? Ripercorriamo insieme i numerosi punti d’incontro tra la storia di Mercoledì e quella di Harry Potter, per farci un’idea a riguardo.

Sto cercando altri articoli per te...