L'abito da sposa della Principessa Diana, dalla realtà alla serie Netflix

Autore: Laura Silvestri ,
Netflix
1' 56''
Copertina di L'abito da sposa della Principessa Diana, dalla realtà alla serie Netflix

la Principessa del Popolo, come era soprannominata Diana Frances Spencer, consorte del Principe del Galles Charles Philip Arthur George Mountbatten-Windsor, tornerà presto a vivere sullo schermo televisivo grazie alla serie TV The Crown.

Lo show di Netflix, arrivato alla sua quarta stagione, vedrà il debutto ufficiale di Emma Corrin (Pennyworth, Misbehaviour) nei panni di Lady Diana, e la piattaforma streaming ha già diffuso le prime immagini ufficiali, inclusa quella della Corrin con l'abito da sposa della Principessa.

Advertisement

[twitter id="1312495473798774784"]

Un primo sguardo all'abito da sposa della Principessa Diana. La costumista Premio Emmy Amy Roberts ha voluto catturare lo stesso spirito e stile del design originale di David e Elizabeth Emanuel, senza creare un'esatta replica per Emma Corrin. 

Come si legge nel tweet di Vogue, l'intento della stilista Amy Roberts non è stato quello di realizzare una riproduzione pedissequa del vestito ideato dalla coppia di stilisti David e Elizabeth Manuel, ma quello di mantenerne intatte idea e iconicità nel traslarlo per il piccolo schermo.

Advertisement

L'esperimento sembra riuscito: l'abito conserva tutto il suo romanticismo, caratteristica primaria per la quale erano conosciuti i due designer, la stessa che avevano voluto infondere nel look di Lady D per il gran giorno - racconta Vanity Fair che i due cercarono ispirazione guardando ai matrimoni reali del passato, ai ritratti di Thomas Gainsborough e ai film preferiti della Regina Elisabetta II, come Via col Vento, Il Gattopardo e Barry Lindon -, riuscendo comunque a renderlo attuale e adatto al contesto televisivo.

 

Non mancano, infatti, le celebri maniche a sbuffo, i merletti e i volant che adornano l'originale, e sembrerebbe essere stata rispettata anche la tonalità utilizzata all'epoca per l'abito, avorio, in quella che fu una scelta mirata per far risaltare al meglio l'incarnato della futura Principessa. 

Al momento, non sappiamo se vedremo anche lo strascico più lungo nella storia dei royal wedding, quale fu quello di Lady D, con i suoi 7 metri e 62 centimetri, o le scarpe di pizzo e raso con incise le iniziali della sposa e dello sposo; ma data l'importanza di questi elementi come parte dell'ensemble, sicuramente faranno la loro comparsa (in una versione aggiornata e adattata al contesto).

Per verificare l'efficacia dell'operazione creativa portata avanti dal team Netflix, tuttavia, non ci resta che attendere la data d'uscita della quarta stagione di The Crown sul servizio streaming; appuntamento a tutti, dunque, al 15 novembre 2020.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

Helena Bonham Carter: "The Crown non dovrebbe andare avanti"

Scopri cosa ha dichiarato l'attrice Helena Bonham Carter, la quale ha condiviso il pensiero di moltissimi fan della serie TV The Crown.
Autore: Rebecca Megna ,
Helena Bonham Carter: "The Crown non dovrebbe andare avanti"

Helena Bonham Carter condivide lo stesso pensiero del pubblico: la serie TV The Crown di Netflix dovrebbe concludersi il prima possibile. Arrivati a questo punto, l'attrice è certa che questo sia il sentimento comune di moltissimi fan. Una presa di coscienza che è arrivata dopo la morte della regina Elisabetta II e gli scandali che si sono susseguiti, resi noti con la miniserie e il libro Spare del principe Harry.

In una nuova intervista per The Guardian, Helena Bonham Carter ha esplicitamente affermato che secondo lei sarebbe meglio chiudere la serie The Crown:

Sto cercando altri articoli per te...