La bambina che non voleva cantare: su Rai 1 un film TV sulla vita di Nada

Autore: Maria Teresa Moschillo ,
Copertina di La bambina che non voleva cantare: su Rai 1 un film TV sulla vita di Nada

Quando Nada si è esibita per la prima volta al Festival di Sanremo nel 1969 con Ma che freddo fa, fu chiaro a tutti che quel modo di cantare e quel modo di fluttuare sul palco sarebbero diventati iconici. La bambina che non voleva cantare, biopic prodotto da Picomedia e Rai Fiction per la regia di Costanza Quatriglio, racconta però ciò che c'è dietro l'icona, ripercorrendo il percorso artistico e umano della piccola Nada, ragazzina della provincia toscana che "non voleva cantare" per la sua ritrosia.

Il film, interpretato da Tecla Insolia, è liberamente ispirato all'autobiografia di Nada Malanima, Il mio cuore umano, che non racconta solo gli esordi sfolgoranti dell'artista Nada ma anche le scelte, le ferite e i sentimenti che dall'infanzia l'hanno condotta sul palco dell'Ariston portandola, nel giro di una manciata di anni, a diventare una delle voci più riconoscibili e famose del panorama musicale italiano.

Advertisement

La regista Costanza Quatriglio, che ha lavorato anche al film documentario Il mio cuore umano (2009) ispirato proprio al racconto auobiografico di Nada, ha dichiarato:

Mi sono innamorata subito di questa bambina dalla voce prodigiosa con il cuore ferito per l'instabilità emotiva della madre, così ho pensato a un film che unisse la favola con la musica. Personaggi lievi e vitali insieme con i lati più oscuri dell'animo umano, la potenza del talento e della vocazione con le paure più segrete dell’infanzia, come il timore dell'abbandono, di non essere amati abbastanza e della morte dei genitori.

Prodotto Consigliato Libro autobiografico Nada 14.25€ da Amazon 14.25€ da Nada Malanima

La bambina che non voleva cantare non è solo la storia di Nada (dai suoi 7 anni sino all'esordio all'Ariston), ma omaggia anche tante altre grandi voci della nostra tradizione:

Attraverso i testi che parlano di sentimenti, il film è anche un viaggio nella canzone italiana di quegli anni: Mina, Vanoni, Paoli, Claudio Villa, la musica ci ricorda chi siamo e da dove veniamo, facendoci immergere nella nostra tradizione e nel nostro immaginario.

La trama

Nada è una bambina di 7 anni che vive nella campagna toscana nei primi anni '60. Il suo mondo è popolato dalla nonna Mora, sua sorella Miria, il babbo Gino e la mamma Viviana. Ed è proprio con quest'ultima che ha il rapporto più intenso: Viviana soffre spesso di forti stati depressivi, che la portano ad allontanarsi dalla famiglia e a estraniarsi dal mondo. 

Advertisement

Un giorno, suor Margherita occupandosi di Nada scopre che la piccola ha una vera e propria vocazione per il canto e la convince che, cantando con la sua splendida voce, riuscirà a far guarire la sua mamma. Viviana incoraggia sin da subito Nada a coltivare la passione per il canto, mentre la bimba decide di cimentarsi nella musica solo per farla felice.

Molto presto, però, comprende che neppure la sua voce riuscirà a guarire la madre e decide di smettere di cantare. La passione, fortunatamente, prende il sopravvento e nel 1969 la conduce a conquistare il pubblico di Sanremo.

Advertisement

Il cast

A interpretare Nada è Tecla Insolia, attrice italiana classe 2004 che il grande pubblico di Rai 1 ha avuto modo di conoscere nella fiction andata in onda lo scorso anno #Vite in fuga. Tecla è anche cantante (la voce di Nada nel film è proprio la sua): ha vinto Sanremo Young nel 2019 e ha lanciato recentemente il singolo L'urlo di Munch.

Al suo fianco spiccano nomi quali #Carolina Crescentini (nel ruolo della madre Viviana), #Paolo Calabresi (il maestro di canto) e #Sergio Albelli (il padre Gino). Dopo il grande successo de #Il Commissario Ricciardi, torna in TV anche Nunzia Schiano, che interpreta Nonna Mora, la madre di Viviana e colonna portante dell'intera famiglia.

Il cast completo include:

  • Tecla Insolia (Nada)
  • Giulietta Rebeggiani (Nada da bambina)
  • Carolina Crescentini (Viviana)
  • Sergio Albelli (Gino)
  • Paolo Calabresi (Maestro Leonildo)
  • Massimo Poggio (Guido De Santis)
  • Paola Minaccioni (Suor Margherita)
  • Daria Pascal Attolini (Nora)
  • Raffaella Panichi (Ersilia)
  • Nunzia Schiano (Nonna Mora)
  • Giulia Battistini (Miria)

Vi ricordiamo che il film TV La bambina che non voleva cantare va in onda su Rai 1 alle 21:25 il 10 marzo. Il film sarà disponibile in streaming su RaiPlay.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Thunderbolts: Chi è Valentina Allegra de la Fontaine?

Julia Louis-Dreyfus è entrata nel Marvel Cinematic Universe con un personaggio mai visto: ecco chi è Valentina Allegra de la Fontaine!
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Thunderbolts: Chi è Valentina Allegra de la Fontaine?

Il quinto episodio dello show Marvel Studios The Falcon and the Winter Soldier ha introdotto il personaggio della Contessa Valentina Allegra de Fontaine interpretato da Julia Louis-Dreyfus.

Dopo essere stato rimosso dall'incarico di Capitan America, John Walker è seduto in compagnia della moglie su una panchina quando a loro si avvicina una donna elegante che si presenta come la Contessa Valentina Allegra de Fontaine. Dopo aver parlato ininterrottamente per alcuni minuti e senza concedere una replica a Walker, la Contessa si congeda dicendo a quest'ultimo che sarà lei a mettersi in contatto con lui.

Sto cercando altri articoli per te...