Il trailer de La casa di carta - Parte 5: Volume 2 preannuncia un finale tragico per il Professore

Autore: Giulia Greco ,
Netflix
3' 46''
Copertina di Il trailer de La casa di carta - Parte 5: Volume 2 preannuncia un finale tragico per il Professore

Manca appena un mese al finale de La casa di carta, la serie spagnola di Álex Pina diventata ormai un fenomeno di culto.

In attesa che Netflix distribuisca gli episodi conclusivi dello show, è stato rilasciato il trailer finale, che sembra preannunciare un'imminente tragico epilogo per la banda guidata dal Professore interpretato da Álvaro Morte.

Advertisement

I colpi di scena, le lacrime e le scene ad alta tensione sono una costante de La casa di carta, ma qualcosa di inaspettato potrebbe ancora accadere. Ecco cosa vediamo nel trailer e cosa possiamo aspettarci dai cinque episodi finali.

La casa di carta La casa di carta Otto ladri si barricano nell'edificio della Zecca spagnola con alcuni ostaggi, mentre una mente criminale manipola la polizia per mettere in atto il suo piano. Apri scheda

Cosa succede nel trailer de La casa di carta – Parte 5: Volume 2

Demoralizzati e ormai senza speranza, i rapinatori protagonisti de La casa di carta si trovano in trappola nel Banco de España. Il sofisticato piano elaborato da Professore sembra non poter essere portato a termine con successo ora che l'esercito ha fatto breccia nell'edificio e la banda di criminali con le maschere di Dalì ha detto addio all'amata Tokyo.

Il Professore però ha sempre una strategia di riserva e, da quanto si evince dall'ultimo trailer pubblicato, la sua prossima mossa consisterà nel suo ingresso nel Banco de España. Il Professore non sarà più dunque solo una guida per i suoi compagni, ma resterà accanto a loro nel momento più difficile.

Il trailer de La casa di carta smentisce la teoria su Tokyo

Il finale de La casa di carta – Parte 5: Volume 1 ha sconvolto i fan della serie che hanno assistito all'estremo (e inatteso) sacrificio della bella Tokyo/Silene Oliveira.

La scelta di uccidere la narratrice dello show ha inevitabilmente dato vita a diverse teorie sul destino del personaggio interpretato da Úrsula Corberó.

Molti spettatori davano per scontato che almeno Tokyo, protagonista de La casa di carta, si salvasse. Così hanno immaginato tutti i modi in cui si sarebbe potuta salvare dalla granata che ha ucciso l'inarrestabile Gandía (un esempio? La morte di Tokyo sarebbe stata solo un'allucinazione di Monica).

Le parole di Denver smentiscono ogni teoria sul destino di Tokyo. Il trailer, infatti, si apre con un primo piano del personaggio di Jaime Lorente che, in lacrime, afferma: “Tokyo è morta”.

Advertisement

Netflix

La casa di carta 5 Volume 2: Denver piange la morte di Tokyo
Denver piange la morte di Tokyo

I personaggi potrebbero ritrovarsi nell'aldilà

Il video promozionale conferma, sì, la morte di Tokyo, ma al tempo stesso ci comunica che la donna svolgerà un ruolo fondamentale nella serie fin proprio alla fine, quello di narratrice.

"Vedi i volti delle persone che hai deluso. È come se una palla di fuoco ti trafiggesse il petto”, le sentiamo dire. Ciò significa che la voce narrante della serie spagnola è sempre stata quella di un personaggio defunto, un po' come accadeva in #Desperate Housewives.

Stando così le cose, si fa sempre più tangibile la possibilità di rivedere la vita dopo la morte di tutti i personaggi che ci hanno lasciati episodio dopo episodio. Come già fatto da innumerevoli altri show televisivi, anche La casa di carta potrebbe concludersi con i personaggi, in pace, nell'aldilà.

Un tragico finale

Fin dalla prima manciata di episodi, La casa di carta non ha mai avuto paura di uccidere i suoi personaggi. Uno dopo l'altro, si sono spenti Oslo, Mosca, Berlino, Nairobi e Tokyo. È altamente probabile che a uno o più personaggi venga riservato il più tragico dei finali. Non tutti, dice Palermo, riusciranno a lasciare indenni il Banco de España.

Ho seri dubbi che usciremo vivi da qui.

Le probabilità di un finale infelice aumentano ulteriormente se pensiamo al fatto che, insieme all'esercito, anche gli uomini di Suarez riusciranno a intrufolarsi nell'edificio.

Advertisement

La banda dovrà quindi far fronte a molteplici difficoltà, tra cui spicca la tenace ispettrice Alicia Sierra. Non sfugge, nel trailer, il faccia a faccia tra la donna e il professore.

Netflix

Alicia Sierra e il Professore si scontrano
Alicia affronta il Professore dopo un inseguimento in auto

Marsiglia e Rafael salveranno i rapinatori?

Le incognite sono tante, ma qualche certezza l'abbiamo. Pare che Marsiglia prenderà il posto del Professore quando quest'ultimo deciderà di entrare nel Banco de España e potrebbe essere proprio lui a trovare un modo per tirare fuori i rapinatori da una situazione che definire surreale sarebbe un eufemismo. Potrebbe però non farlo da solo. La più popolare teoria su La casa di carta – Parte 5: Volume 2 riguarda il coinvolgimento di Rafael, figlio di Berlino, nel piano di fuga dei nostri.

Vista l'insistenza con cui la serie ci sta mostrando il passato di Berlino in compagnia di Rafael e di Marsiglia, possiamo immaginare che il Professore e compagni riusciranno a scappare dal Banco de España usando uno stratagemma già messo a punto da Andrés de Fonollosa.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Tag correlati
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

La Casa di Carta 5: le domande rimaste senza risposta

La Casa di Carta si è conclusa con un finale al di sopra delle aspettative, ma restano comunque alcune domande (per lo più dettagli minori) senza risposta.
Autore: Giulia Greco ,
La Casa di Carta 5: le domande rimaste senza risposta

Emozionante e ricca di colpi di scena, La Casa di Carta si è conclusa con un finale al di sopra delle aspettative. I protagonisti della serie spagnola di Álex Pina sono riusciti a uscire indenni dalla rapina più caotica ed elaborata del secolo. La storia si è chiusa nel migliore dei modi possibili, eppure restano alcune domande alle quali non riusciamo ancora a dare risposta.

Sto cercando altri articoli per te...