La donna alla finestra: cosa sappiamo del thriller su Netflix con Amy Adams, Anthony Mackie e Gary Oldman

Autore: Elena Arrisico ,
Netflix
2' 28''
Copertina di La donna alla finestra: cosa sappiamo del thriller su Netflix con Amy Adams, Anthony Mackie e Gary Oldman

Su Netflix arriva #La donna alla finestra (The Woman in the Window), adattamento dell’omonimo romanzo firmato da A.J. Finn e pubblicato nel 2018.

Il thriller psicologico è diretto da Joe Wright e vede protagonisti – tra gli altri – Amy Adams, Anthony Mackie e Gary Oldman.

Advertisement

La sua uscita nelle sale cinematografiche statunitensi – curata da 20th Century Fox - era inizialmente prevista per il 4 ottobre 2019, ma era stata posticipata al 15 maggio 2020 – il 14 maggio in Italia - a causa di alcune riprese aggiuntive. Per via della pandemia COVID-19, l’uscita al cinema è stata poi cancellata e i diritti per la distribuzione sono stati acquistati dalla nota piattaforma di streaming.

La donna alla finestra La donna alla finestra Anna Fox vive da sola in una villetta a schiera che anni prima aveva ospitato una famiglia felice. Agorafobica e separata dal marito e dalla figlia, passa le sue giornate ... Apri scheda

Di cosa parla La donna alla finestra

Anna Fox (Amy Adams) è una psicologa di New York, che vive da sola e che soffre ormai da molti anni di agorafobia.

Per questa ragione, la donna non esce più di casa: non riesce, infatti, anche soltanto a immaginare di avere contatti con l’esterno e comunica con gli altri sfruttando, soprattutto, Internet e la linea telefonica.

Essendo sempre rinchiusa nel suo appartamento, Anna trascorre le giornate chattando, guardando film e spiando i vicini dalla finestra con la sua Nikon D5500. Un giorno, mentre osserva i nuovi vicini di casa, i Russell, è testimone di un crimine atroce che le cambia per sempre la vita.

Quella che sembrava apparentemente una famiglia perfetta, non lo è. Dopo aver fatto amicizia con Jane Russell (Julianne Moore), quando assiste al terribile omicidio di quest’ultima, la donna denuncia tutto alla polizia, ma ben presto inizia a sospettare di se stessa e della sua sanità mentale: è stata soltanto la sua immaginazione o ciò che ha visto era reale? Jane esiste davvero?

Advertisement

Per rendere la trama più comprensibile, il regista ha deciso – come detto prima – di aggiungere ulteriori scene. Intervistato da Entertainment Weekly, Wright ha dichiarato:

Advertisement

C’erano alcuni punti della trama che le persone avevano trovato un po’ confusi. […] Quindi, siamo tornati indietro per chiarire certi punti, ma abbiamo anche cercato di non semplificare troppo.

Fox 2000 Pictures, Netflix

Amy Adams nella locandina de La donna alla finestra
Il poster de La donna alla finestra

Tutto ciò, naturalmente, lasciando la giusta dose di mistero.

Amy Adams, Anthony Mackie e il resto del cast del thriller

Oltre ad Amy Adams (Anna Fox) e a Julianne Moore (Jane Russell), nel cast de La donna alla finestra ci sono anche Gary Oldman (Alistair Russell), Anthony Mackie (Ed Fox), Fred Hechinger (Ethan Russell), Wyatt Russell (David) e Jennifer Jason Leigh (Jane Russell).

Tra gli attori sono presenti anche Brian Tyree Henry (Detective Little), Jeanine Serralles (Norelli), Mariah Bozeman (Olivia Fox), Liza Colón-Zayas (Bina) e Tracy Letts.

Prodotto Consigliato 18.52€ da Amazon 18.52€ da Mondadori

La sceneggiatura è stata scritta da Tracy Letts.

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Amy Adams non dovrebbe sprecare il suo tempo in film come La donna alla finestra

Amy Adams, Gary Oldman e Joe Wright sono grandi professionisti, ma hanno per le mani una storia ordinaria, che non si merita un simile sforzo produttivo. La recensione di La donna alla finestra.
Autore: Elisa Giudici ,
Amy Adams non dovrebbe sprecare il suo tempo in film come La donna alla finestra

La donna alla finestra non è un film così brutto da essere irredimibile. Se avete voglia di un thriller costruito attorno a colpi di scena frequenti e a una protagonista inaffidabile, con la sua durata ampiamente sotto le due ore è un possibile candidato per passare una serata davanti alla TV di casa. C'è di meglio nel catalogo di Netflix in campo thriller? Certo, ma se l'incipit della storia vi incuriosisce una chance gliela si può dedicare, soprattutto se siete alla ricerca di una visione di tensione ma non troppo impegnativa, a livello narrativo ed emotivo.

Se però a renderlo interessante per voi è la presenza di un'attrice dotata come Amy Adams, di un Gary Oldman nel ruolo del presunto assassino o la regia di un cineasta raffinato come Joe Wright, desistete: la loro presenza è uno specchietto per le allodole. Il film non è in grado di sfruttare le risorse umane e finanziare che ha a disposizione, forse proprio a causa di una trama ordinaria e senza elementi sorprendenti o memorabili.

Sto cercando altri articoli per te...