La Forza di Star Wars: Jedi Fallen Order si scatena nel primo video gameplay dall'E3 2019

Autore: Andrea Guerriero ,
Copertina di La Forza di Star Wars: Jedi Fallen Order si scatena nel primo video gameplay dall'E3 2019

Guerre Stellari non sta solo per tornare al cinema con l'attesissimo Star Wars 9, ma anche a pizzicare cuori e polpastrelli di tutti gli appassionati di videogame.

E lo farà con Star Wars: Jedi Fallen Order, ultima fatica di Respawn Entertainment, gli stessi autori di Titanfall e del recente fenomeno Battle Royale Apex Legends. In questo caso però, il multiplayer è del tutto bandito, per una avventura dedicata agli aspiranti Jedi che amano videogiocare in solitaria. 

Advertisement

Un'avventura che verte attorno alla figura del giovane Padawan Cal Kestis, uno degli ultimi appartenenti all'Ordine Jedi, interpretato dall'affermato attore statunitense Cameron Monaghan. Scampato all'epurazione seguita all'Ordine 66 e costretto alla fuga, il ragazzo dovrà assistere alla nascita dell'Impero e fare appello alla Forza per fronteggiare le minacce che gli si pareranno davanti con l'aiuto di una ristretta cerchia di fedeli amici.

Advertisement

il giovane Padawan, ora braccato dall'Impero, è accompagnato dal droide BD-1, suo fedele compagno di peripezie, ed è a centro del primo video di gameplay di Star Wars: Jedi Fallen Order, della durata di circa 15 minuti e mostrato dal publisher Electronic Arts nel corso del suo EA PLAY 2019

L'evento trasmesso in diretta streaming dal cuore di Los Angeles - e in occasione dell'E3 2019 - ha già fatto luce su FIFA 20, in uscita il 27 settembre su PlayStation 4, Xbox One, PC e Nintendo Switch. Ora fa scorrere potente la Forza sui nostri schermi. 

Star Wars: Jedi Fallen Order sarà invece disponibile a partire dal 15 novembre di quest'anno, nelle edizioni PlayStation 4, Xbox One e PC. Anche voi non vedete l'ora di impugnare la spada laser e di combattere al fianco di Cal Kestis?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Blonde, il film su Marilyn Monroe è un'esperienza surreale [RECENSIONE]

Leggi la recensione del lungometraggio Blonde dedicato alla vita di Marilyn Monroe, disponibile su Netflix dal 28 settembre 2022.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Blonde, il film su Marilyn Monroe è un'esperienza surreale [RECENSIONE]

La prima cosa da sapere prima di guardare su Netflix Blonde è che questo è in tutto e per tutto un film e non un documentario sulla vita di Marilyn Monroe. Quindi i fatti, narrati dallo sceneggiatore e regista Andrew Dominik e basati sul romanzo omonimo di Joyce Carol Oates, "prendono in prestito" dalla vita della bionda più famosa del cinema alcuni momenti di vita personale e pubblica. Su di essi è stata costruita una storia drammatica e in parte sconvolgente, soprattutto per chi si è sempre fermato all'abbagliante immagine di Marilyn Monroe senza documentarsi oltre.

Blonde ha lo scopo di portare alla luce la doppia vita di Marilyn: la star bella e appariscente e la donna estremamente fragile che le ha dato vita. Marilyn Monroe nasce come Norma Jeane ma le due personalità sono completamente all'opposto, separate da pensieri, atteggiamenti e parole. Norma è una bambina cresciuta senza un padre e con una madre rancorosa, lei è sempre stata una donna sola mentre Marilyn è sempre stata circondata da ammiratori, fotografi e amanti. Norma Jeane non ha mai avuto un vero e proprio disturbo dissociativo della personalità, o almeno non le è mai stato diagnosticato, ma il distacco emotivo vissuto da Norma verso Marilyn è stato sempre più forte e forse decisivo anche nella sua dipartita.

Sto cercando altri articoli per te...