La maschera realistica del propio gatto è incredibilmente inquietante

Autore: Rina Zamarra ,
Copertina di La maschera realistica del propio gatto è incredibilmente inquietante

Quanti proprietari di gatti vorrebbero assomigliare al loro amato animale domestico? Secondo la compagnia giapponese Shindo Rinka, questo desiderio di trasformarsi nel proprio felino casalingo deve appartenere a molti esseri umani. 

Già, perché l’azienda ha lanciato un servizio molto particolare, in collaborazione con un laboratorio di modellismo. I creativi della Shindo Rinka realizzano maschere con le sembianze del gatto del cliente

Advertisement

Bisogna semplicemente inviare una fotografia del proprio gatto. Dopodiché, i creativi provvedono a modellare la maschera, riproducendo alla perfezione le fattezze dell'animale. Ma il servizio non si ferma qui. Per essere il più realistica possibile, la maschera è ricoperta di peli e vengono applicati anche occhi e baffi. 

[twitter id="1100319531317190656"]

L’effetto è davvero inquietante. Nelle foto circolate in rete appare un uomo mascherato con relativo gatto e il risultato è realistico e strano allo stesso tempo. Se il gatto potesse esprimere a parole il proprio giudizio, chissà se sarebbe d’accordo con l’iniziativa della Shindo Rinka. 

Le maschere, per altro, sono abbastanza costose. Si parla di cifre che si aggirano sui 2700 dollari, con incluse le spese di spedizione. Insomma, non tutti potranno usufruire del servizio, ribattezzato My Family. 

Advertisement

Nella valutazione dei costi c’è però da considerare il fattore celerità. I creativi della Shindo Rinka riescono a realizzare la maschera in circa un mese di tempo.

E per chi non ama particolarmente i gatti sono previste anche altre opzioni. Si possono richiedere maschere di rinoceronti e di scimmie e pare che siano in arrivo anche quelle dedicate ai cani.

Qualcuno in rete si chiede se l’azienda farà il passo successivo e comincerà a realizzare maschere per gatti con le sembianze dei padroni!

Advertisement

E voi cosa ne pensate: fareste realizzare una maschera con le sembianze del vostro gatto?

Via: DesignBoom

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Più Addams o più Potter? Sono tanti i passaggi della serie Mercoledì che ricordano da vicino la storia del maghetto di J.K. Rowling. Scopriamoli insieme.
Autore: Elisa Giudici ,
Mercoledì come Harry Potter: 5 somiglianze tra serie e film

Sulla carta d’identità c’è scritto Addams, ma c’è più di un punto d’incontro con la famiglia Potter, la più celebre del mondo magico. Avevate notato le tante somiglianze tra la serie Netflix e la saga di Harry Potter? In parecchi spettatori hanno commentato sui social come la storia di Mercoledì così come raccontata da Tim Burton ricorda in molti passaggi quella della permanenza di Harry Potter a Hogwarts. Come già anticipato nella recensione della prima stagione di Mercoledì, questa versione rivede sotto una nuova luce l’intera storia della famiglia Addams, a partire da quella della primogenita Mercoledì.

Semplice omaggio, lecita e inconscia fonte d’ispirazione da parte di una delle storie fantasy più amate di tutti i tempi o qualcosa in più? Ripercorriamo insieme i numerosi punti d’incontro tra la storia di Mercoledì e quella di Harry Potter, per farci un’idea a riguardo.

Sto cercando altri articoli per te...