La più veloce a raggiungere 1 milione di follower: il record Instagram di Jennifer Aniston

Autore: Verdiana Paolucci ,

Si è iscritta solo da poche ore su Instagram e ha già battuto un record: Jennifer Aniston ha mandato in tilt il social network dopo aver pubblicato un'inaspettata foto della reunion di Friends. L'attrice è solo l'ultima delle tante star di Hollywood a creare un profilo online.

Molti utenti hanno cercato di seguirla sul suo profilo ufficiale, riscontrando un serio problema che ha obbligato Instagram a correre ai ripari. In sostanza, a causa dell'elevato numero di persone connesse sul social, è stato impossibile contenere tutti, e ciò ha provocato una rottura del sistema.

Advertisement

Per aver raggiunto 1 milione di followers su Instagram in sole 5 ore e 16 minuti, la Aniston si è aggiudicata un primato mai visto, battendo il record detenuto finora dal Principe Harry e consorte, Meghan Markle. Quando lanciarono il loro account lo scorso aprile, la coppia reale era riuscita a raggiungere il milione di seguaci in 5 ore e 45 minuti.

Per scherzare sul suo traguardo, la star ha condiviso un secondo post su Instagram in cui ironicamente butta il cellulare nella spazzatura perché ormai distrutto. 

Nel breve video, tratto dal primo episodio della sua nuova serie, The Morning Show, Jennifer fissa il telefonino, mentre dietro dietro di lei ci sono due attori del cast. Poi improvvisamente capisce che il suo dispositivo non funziona più. A quel punto, perché tenerlo? La clip è accompagnata da una didascalia in cui condivide le sue 'scuse' (si fa per dire, ovviamente):

Giuro, non era mia intenzione rompere tutto. Grazie a tutti per il generoso e capriccioso benvenuto.

Jennifer Aniston è l'ultima dei sei protagonisti di Friends a iscriversi a Instagram, e i fan hanno notato l'analogia con il suo personaggio televisivo. Nella serie cult, Rachel è stata l'ultima a unirsi al gruppo formato da Monica, Phoebe, Chandler, Joey e Ross, che nel primo episodio ritroviamo tutti insieme al Central Perk.

Quando si dice il caso.

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Nostalgia: perché il cinema italiano è Favino-dipendente?

Nostalgia di Martone è l'ennesimo film che si affida al talento di Pierfrancesco Favino: perché il cinema italiano non riesce a fare a meno di lui?
Autore: Elisa Giudici ,
Nostalgia: perché il cinema italiano è Favino-dipendente?

Già nel 2007 la serie Boris fotografava la dipendenza del cinema italiano da Pierfrancesco Favino. La "fuoriserie italiana" non a caso è un grande specchio del mondo culturale e cinematografico italiano: ha dimostrato in innumerevoli occasioni di prevedere il futuro con precisione stupefacente, rivelandosi sempre più amaramente attuale ogni anno che passa. 

Nella terza stagione di Boris, il personaggio del comico Martellone spiega di non essere riuscito a ottenere alcuna parte di rilievo in tempi recenti a causa di Pierfrancesco Favino, che fagociterebbe tutte le parti importanti e interessanti a disposizione. Quindici anni dopo questa scena di Boris è più attuale che mai. Basta pensare che due dei ruoli maschili più ficcanti e di pregio presenti nei film italiani inviati al Festival di Cannes nelle ultime edizioni - quello di Felice in Nostalgia di Mario Martone e quello di Tommaso Buscetta nel film di Marco Bellocchio Il traditore (2019) - sono interpretati proprio da Favino.

Sto cercando altri articoli per te...