La Tartaruga Rossa, la nostra recensione dell'edizione DVD

Autore: Francesca Pozzi ,
Copertina di La Tartaruga Rossa, la nostra recensione dell'edizione DVD

Il nuovo film del pluripremiato regista olandese porta con sé non poche aspettative. Qui la nostra recensione.

Da una parte il nome di Michaël Dudok de Wit, già autore dello splendido cortometraggio d'animazione Father And Daugher; dall'altro quello di uno degli studi di animazione più apprezzati su scala mondiale, lo Studio Ghibli, che si è occupato della sua produzione. 

Il risultato è un'opera che, nei suoi tre giorni di programmazione nei cinema italiani, ha saputo trasformarsi in fenomeno mediatico, guadagnandosi la candidatura agli Oscar 2017 come Miglior Film d'Animazione e portandosi a casa un Annie Award oltre al premio speciale Un Certain Regard al Festival di Cannes 2016.

Advertisement

La trama

Sopravvissuto a un violento naufragio, un uomo si ritrova su un'isola tropicale deserta, se non per le forme animali che la popolano e che sembrano quasi osservarlo nei suoi innumerevoli e infruttuosi tentativi di fuggire.

Per quanto si sforzi di abbandonare l'isola qualcosa lo riporta sempre a riva, una figura misteriosa che si rivelerà essere una grande tartaruga. 

Attraverso la sua storia, la pellicola racconta le grandi tappe della vita di un essere umano, il rapporto tra natura e uomo e quello di quest'ultimo con la solitudine e il silenzio. 

Advertisement

Un rapporto sperimentato in prima persona anche dallo spettatore, in quanto il film non presenta nessuna battuta di dialogo

L'edizione DVD

BIM distribuzione accontenta il desiderio dei molti appassionati de La Tartaruga Rossa curandone l'edizione Home Video, già disponibile nei negozi e caratterizzata da un packaging davvero molto particolare. 

È infatti la sagoma di una tartaruga a fare da custodia all'edizione in DVD del film, arricchita di numerosissimi e interessantissimi contenuti speciali:

Advertisement
  • Il cortometraggio Father And Daughter di Michaël Dudok de Wit, vincitore del premio Oscar nel 2001 come miglior cortometraggio d'animazione
  • Dario Moccia intervista il regista Michaël Dudok de Wit
  • L'ispirazione dal Giappone
  • La Tartaruga Rossa e lo Studio Ghibli
  • Disegnare i granchi
  • Disegnare una scena del film
  • Disegnare la tartaruga
  • Clip commentata dal regista

BIM distribuzione
Il DVD de La Tartaruga Rossa all'interno della sua custodia
In questa immagine, il particolarissimo packaging dell'edizione BIM mostra pregi e difetti di un design particolare, con un disco eccessivamente esposto agli urti

In un periodo in cui le edizioni in Home Video spesso non riescono a suscitare l'interesse degli appassionati, merito soprattutto di contenuti speciali che non possono essere definiti tali, è un piacere constatare l'attenzione con cui BIM ha curato l'arrivo in DVD di questo film.

Nonostante il pregio di questa edizione, dispiace non vedere la pellicola distribuita anche su supporto Blu-ray, che avrebbe reso l'esperienza visiva all'altezza del lavoro del regista olandese.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

La cattiva è la più affascinante ne L'accademia del bene e del male [VIDEO]

Guarda la nuova clip de L'Accademia del bene e del male, il nuovo film fantasy Netflix dove i personaggi delle fiabe imparano a essere eroi... o cattivi!
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
La cattiva è la più affascinante ne L'accademia del bene e del male [VIDEO]

L'evento Netflix TUDUM 2022 ha presentato numerosi video esclusivi di film originali; tra questi L'Accademia del bene del male, incentrato su una scuola per eroi e cattivi delle favole. Questa nuova pellicola è basata sulla saga di libri fantasy omonima scritta da Soman Chainani e uscirà sulla piattaforma Netflix il 19 ottobre 2022. Vi abbiamo mostrato in precedenza il trailer del film; di seguito invece la nuova clip ufficiale, in lingua inglese con i sottotitoli in italiano:

In questo video si vede un rituale dove gli studenti vengono punti dai professori sul dito, in due file che li dividono chiaramente in buoni e cattivi. Quando il dito viene punto si illumina, e i maestri spiegano che ciò accade perché i ragazzi attingono alle loro emozioni per utilizzare la magia. Fa il suo ingresso nel salone della scuola una ragazza bionda vestita in stile dark, che con fare spavaldo si avvicina all'insegnante e chiede che i suoi poteri vengano attivati porgendo il dito.

La trama de L'Accademia del bene e del male

Il libro L'Accademia del Bene e del Male di Chainani si basa sull'esistenza di una forza che rapisce i bambini del villaggio di Gavaldon e li porta all'Accademia, che li addestra a diventare i protagonisti delle fiabe sia come principi, fate ed eroi, sia nel ruolo di streghe e nemici. Le protagoniste sono due amiche, Sophie e Agatha: la prima ama il colore rosa e sogna di sposare il Principe Azzurro, mentre la seconda è cupa e scontrosa. Quando le due sono rapite e giungono all'Accademia, sono molto stupite di scoprire che la romantica Sophie è stata assegnata all'Accademia del bene mentre la tetra Agatha a quella del male. Col passare del tempo Sophie cerca un modo per scambiarsi di posto con Agatha, mentre quest'ultima desidera solo tornare a casa insieme alla sua amica.

Sto cercando altri articoli per te...