La serie TV su Robert Langdon si farà: ordinata la prima stagione

Autore: Pasquale Oliva ,
News
1' 44''
Copertina di La serie TV su Robert Langdon si farà: ordinata la prima stagione

Di una serie con protagonista Robert Langdon, il professore di simbologia religiosa dell'università di Harvard, si parla ormai da alcuni anni. Al 2019 risale l'annuncio della NBC, seguito, nel 2020, da quello relativo alla realizzazione dell'episodio pilota. Ad ostacolare i piani del network statunitense ci ha però pensato la pandemia di COVID-19, che ha richiesto la messa in pausa della produzione.

Dopo mesi di silenzi, rumor e relative incertezze, è arrivata la notizia che i fan dell'amato personaggio creato da Dan Brown attendevano. La serie con Robert Langdon non è stata cancellata, anzi. Come riporta Variety, la prima stagione è stata ufficialmente ordinata a sarà trasmessa - negli Stati Uniti - su Peacock, la piattaforma di streaming di Comcast.

Advertisement

La serie televisiva si basa sul thriller Il simbolo perduto di Dan Brown, terzo romanzo della serie con Robert Langdon pubblicato in Italia nel 2009 da Mondadori. In Dan Brown's Langdon (sarà questo il titolo definitivo?), il noto professore - questa volta interpretato da Ashley Zukerman e non da Tom Hanks come al cinema - dovrà risolvere pericolosi rompicapi, salvare la vita del suo mentore e sventare una cospirazione globale.

Prodotto Consigliato 19.05€ da Amazon 13.39€ da OSCAR BESTSELLERS

Advertisement

Il perché del passaggio da NBC a Peacock nelle parole di Susan Rovner, presidente della divisione Television and Streaming di NBCUniversal:

Il team è rimasto sbalordito dal pilot e dal suo enorme potenziale per diventare una produzione di grande successo, e la nostra nuova struttura ci consente di spostarlo su Peacock per far sì che ciò accada.

Tra i produttori dello show c'è anche lo scrittore Dan Brown, che ha regalato ai lettori cinque appassionanti bestseller con Robert Langdon. L'ultimo, Origin, è stato pubblicato nel 2017. Nel cast, oltre al già citato Ashley Zukerman (#Succession, #Designated Survivor) figurano Valorie Curry, Sumalee Montano, Rick Gonzalez, Eddie Izzard e Beau Knapp. L'episodio pilota è stato girato da Dan Trachtenberg.

Dopo #Il codice da Vinci, #Angeli e Demoni e Inferno, è giunto il momento per Robert Langdon di conquistare il piccolo schermo. Ma a quando il debutto?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 3

Da Emilia Clarke a Elizabeth Olsen: le attrici che potevano essere Ana in Cinquanta sfumature

Dai lineamenti delicati di Alexis Bledel e Lucy Hale alle doti istrioniche di Alicia Vikander e Ashley Benson: ecco chi sono le attrici che avrebbero potuto essere Anastasia Steele.
Autore: Alice Grisa ,
Da Emilia Clarke a Elizabeth Olsen: le attrici che potevano essere Ana in Cinquanta sfumature

Innocente e fremente, e allo stesso tempo romantica, idealista, appassionata. Anastasia Steele è una delle eroine romance più invidiate, perché ha il privilegio di conquistare il cuore di pietra dell’enigmatico Mr. Grey.

Laureanda in letteratura, la ragazza dei romanzi di E. L. James conosce l’imprenditore in una fase in cui lei dell’amore e del sesso non sa nulla. Non è mai stata innamorata, non è mai stata con uomo. Per questo la fase di casting per scegliere l’attrice che l’avrebbe interpretata sul grande schermo è stata piuttosto complicata e laboriosa: bisognava trovare una ragazza che sembrasse ingenua ma allo stesso tempo capace di svolte estreme, come quella dell’"accettazione del contratto" somministrato da Christian, che prevedeva in camera da letto pratiche molto più oscure di quelle che lei avrebbe potuto conoscere.

Sto cercando altri articoli per te...