Le regole del delitto perfetto 6x04: La recensione di Odio il mondo

Autore: Chiara Poli ,

Solomon Vick (Ray Cambpell, Better Call Saul): così si chiama il padre di Michaela, svelato dalle registrazioni delle sedute di Annalise con Sam. 

Registrazioni che Gabriel ascolta. Gli abusi da piccola, la storia d’amore con Eve, tutto il suo doloroso passato.

Advertisement

Scavare nel privato di una persona è pericoloso. Come sa bene il cliente disabile di un’app per incontri che vuole far cambiare l’algoritmo per non essere più discriminato. 

La sfera privata è al centro di questo episodio. La vita del padre biologico di Michaela. Le confessioni di Annalise. Il divorzio di Tegan. E, naturalmente, il centro di tutto: i diritti civili.

Non siamo noi, i cattivi

Tu non sei disabile. E sei bianco.

ABC Studios
Le regole del delitto perfetto: Annalise
Le regole del delitto perfetto: Annalise nell'episodio 6x04

E poi arrivano le dichiarazioni online di Carl (Tobias Forrest, The Sessions - Gli incontri), l’uomo disabile che ha sparso odio online contro le donne. Parole pesanti, minacciose, che portano alla luce tutto quel substrato di rabbia sociale che si viene sfogato sul web.

Mentre Michaela fa di tutto per procurarsi un campione del DNA di Solomon Vick, questo quarto episodio de #Le regole del delitto perfetto scava sempre più a fondo.

Preferenze sessuali, orientamenti politici e religiosi… La dating app al centro del caso affrontato da Annalise diventa una fonte di dati preziosissimi, riallacciandosi agli scandali che, nel mondo reale, hanno colpito i colossi del web per il furto o la vendita di informazioni personali.

Prima di arrendermi a tutte queste donne preferisco morire.

ABC Studios
Le regole del delitto perfetto: Michaela trova suo padre
Le regole del delitto perfetto: Michaela con suo padre nell'episodio 6x04

La battaglia per la parità e la discriminazione sessuale nel mondo, che premia gli uomini e svilisce il lavoro delle donne anche quando è migliore di quello dei maschi trasformano Odio il mondo, questo il titolo dell’episodio, in una profonda riflessione su quanto siamo condizionati dai pregiudizi. A volte, perfino quando non ce ne rendiamo conto.

Advertisement

Sono un’afroamericana: il rifiuto è stato la colonna sonora di tutta la mia vita.

Ed è per questo che, dopo aver rifiutato più volte le attenzioni di Robert (Cas Anvar, The Expanse), accetta di uscire con lui.

Mentre Michaela fruga nella stanza d’albergo di Solomon, lui rientra.

Ti conosco, Michaela.

E bastano tre parole, tre semplici parole, a far crollare la più tosta e determinata delle giovani donne che circondano Annalise.

Advertisement
ABC Studios
Le regole del delitto perfetto: Robert
Le regole del delitto perfetto: Robert, il nuovo interesse amoroso di Annalise

Perché non importa se sei uomo o donna, bianco o nero, diversamente abile o normodotato: importa solo ciò che pensi, come ti approcci al mondo, quali sono i tuoi sogni e le tue convinzioni.

Non importa se con tuo marito decidi di fare una cosa a tre, o se non ti fidi di chiunque ti avvicini perché non credi di meritarlo.

Advertisement

Mi credono cattiva, egoista, prepotente... Perché è vero: la rabbia non la controllo.

Il tema del controllo è strettamente legato a quello della privacy. Cerchiamo di tenere sotto controllo tutto ciò che ci riguarda, e paradossalmente - proprio per farlo - perdiamo il controllo.

Perché possiamo scegliere quali battaglie combattere e a quali rinunciare, ma non possiamo certamente controllare le battaglie altrui che ci coinvolgeranno.

ABC Studios
Le regole del delitto perfetto: l'episodio 6x04
Le regole del delitto perfetto: una scena dall'episodio 6x04

Come sempre, il finale dell’episodio ci porta a rivelazioni e colpi di scena, uno dietro l’altro.

Le registrazioni di Annalise, la scoperta di Bonnie sulla collaborazione di Nate on la FBI, il contatto fra Michaela e suo padre, il ritrovamento di Frank massacrato, in fin di vita o forse già morto.

Perché ha ficcato il naso dove non avrebbe dovuto. Perché ha invaso la privacy di un potente gruppo di criminali. Perché la sfera privata, in qualche modo, c’entra sempre.

Annalise e Le regole del delitto perfetto tornano con i nuovi episodi della sesta e ultima stagione dall’8 gennaio, solo su FOX! 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

L'inquietante connessione tra Dahmer e How I Met Your Mother

Ecco un curioso aneddoto che collega la sitcom How I Met Your Mother con la serie TV Dahmer: Mostro - La storia di Jeffrey Dahmer.
Autore: Agnese Rodari ,
L'inquietante connessione tra Dahmer e How I Met Your Mother

Un particolare episodio della sitcom How I Met Your Mother presenta un richiamo curioso all'assassino Jeffrey Dahmer; infatti, il quindicesimo episodio dell’ottava stagione, intitolato P.S. I Love You, cita Dahmer per esprimere un concetto che presenta delle sfumature un po’ inquietanti.

Nell’episodio in questione il protagonista Ted Mosby spiega ai suoi amici una personale teoria che ha soprannominato Dobler-Dahmer.

Sto cercando altri articoli per te...