Legion 3x05, che la guerra abbia inizio: la recensione

Autore: Lorenzo Bianchi ,

Ostinazione. Orrore. Morte. Distruzione. Ma anche sperimentazione ed una dose di emotività molto rara per una serie TV sui supereroi.

"In orbita", quinto episodio dell'ultima stagione di Legion, ha messo insieme tutti questi elementi per offrirci uno dei capitoli più intensi e drammatici dello show, in cui la convinzione di David di poter cambiare il passato ha portato a esiti tragici e per certi versi inaspettati.

Advertisement

Come promesso la scorsa settimana, il figlio di Xavier ha scatenato una vera e propria guerra contro la Divisione 3 al fine di recuperare Switch, l'unica in grado di aiutarlo nel suo piano di riscrittura degli eventi. Una conflitto che ha trascinato gran parte dei protagonisti in una spirale di morte, un oblio da cui potrebbero non fare mai più ritorno.

Scossa in maniera indelebile dalla traumatica esperienza che l'ha vista assistere inerme all'intera vita di sua figlia in pochi istanti, Lenny ha preferito togliersi la vita piuttosto che continuare a seguire un uomo non più capace di provare empatia per un dolore che non sia il suo. Una morte difficile da prevedere per come è avvenuta, che in un'altra occasione avrebbe scatenato nel mutante una reazione violenta e incontrollata e che invece non l'ha praticamente toccato.

FOX
Il suicidio di Lenny

David è infatti ormai sicuro che riuscirà a sistemare le cose, a cancellare i propri errori. E lo è a tal punto da non badare più a chi vive o chi muore, tanto tutti torneranno in vita una volta che avrà mutato il passato.

Advertisement

È questa convinzione a non farlo esitare un attimo dal resettare la mente del compagno di Clark o dall'uccidere quest'ultimo scagliandolo in quell'orbita che da il titolo italiano all'episodio. Pure nei confronti delle sue "figlie" non sembra avere più alcun interesse, guidandole al massacro e lasciando che Kerry le elimini una dopo l'altra.

C'è però una persona a cui David non può rimanere indifferente e questa persona è Syd. È per lei - e solo per lei - che si è imbarcato in questa missione; è per stare con lei che ha voltato le spalle a tutti i suoi amici e ai suoi affetti. Una debolezza, questa, che come consigliatole dal Re delle Ombre la ragazza non ha esitato a sfruttare a suo favore, utilizzando i suoi poteri per scambiarsi di corpo con il suo ex fidanzato.

Un piano all'apparenza perfetto se non fosse per le numerose personalità che abitano la psiche di quest'ultimo, mostratesi chiaramente per la prima volta e con l'appellativo - tanto caro ai fan dei fumetti Marvel - di Legion.

Advertisement
FOX
Clark un attimo prima di essere ucciso

Perfettamente in linea con lo sperimentalismo a cui lo show di Noah Hawley ci ha abituato, l'episodio si è concluso con un omaggio a una delle scene più famose del film Magnolia di Paul Thomas Anderson, con tutti i personaggi, siano essi vivi o morti, uniti a cantare il brano (What's So Funny 'Bout) Peace, Love, and Understanding.

Con la Divisione 3 ormai spezzata, Farouk intrappolato da Switch nello spazio tra il tempo e la mente di Syd imprigionata nel corpo di David, quest'ultimo pare essere finalmente pronto a attuare il suo piano e compiere il proprio destino.

Per scoprire come si evolveranno gli eventi non vi resta che sintonizzarvi mercoledì 7 luglio alle ore 21 su FOX e gustarvi il nuovo episodio di Legion, come sempre in prima visione assoluta.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Tutti i Draghi di House of the Dragon e de Il Trono di Spade

Leggi per sapere quali draghi potrebbero venir mostrati nella prima stagione di House of the Dragon, lo spin-off/prequel de Il Trono di Spade.
Autore: Francesca Musolino ,
Tutti i Draghi di House of the Dragon e de Il Trono di Spade

Nella serie TV Il Trono di Spade ci sono tre draghi nati dalle uova che ha accudito Daenerys Targaryen: un vero e proprio miracolo, perché, come è spiegato nella trama, tutti i draghi si sono estinti da moltissimo tempo; quindi questi sono gli unici esemplari presenti nella serie. Invece, in House of the Dragon, spin-off/prequel de Il Trono di Spade, è possibile vedere nuovi draghi nel periodo antecedente allo loro estinzione, in quanto la trama è ambienta duecento anni prima degli eventi narrati nella serie madre.

A tale proposito il co-showrunner di House of the Dragon Miguel Sapochnik, in una intervista del 2 agosto 2022 rilasciata alla testata Empire, ha detto che nella prima stagione dello spin-off verranno mostrati nove dei diciassette draghi della Casa Targaryen. Senza rivelare in dettaglio quali sono tutti i draghi di House of the Dragon in questione, Sapochnik ha spiegato che ogni esemplare avrà una sua personalità particolare che lo distinguerà da tutti gli altri.

Sto cercando altri articoli per te...