Legion 3x06, una seconda vita per Syd

Autore: Lorenzo Bianchi ,
Copertina di Legion 3x06, una seconda vita per Syd

A una manciata di episodi dal finale di serie, #Legion ha messo in pausa la sua linea narrativa centrale per dedicare - come già fatto nelle passate stagioni - un'intera puntata a Syd, una figura quest'anno meno presente ma sempre di estrema importanza per l'economia dello show. Una scelta coerente con l'andamento fuori dai canoni classici della serialità televisiva di cui Legion ha sempre fatto sfoggio, che conferma per l'ennesima volta l'interesse dello showrunner Noah Hawley non tanto di focalizzarsi sul viaggio in sé ma piuttosto su come esso viene affrontato.

È così che Syd, rilegata a uno stato catatonico dalle molte personalità che abitano la mente di David, si è ritrovata a vivere una seconda vita nel piano astrale in cui si sono rifugiati Oliver e Melanie Bird. Una dimensione, questa, caratterizzata da toni gotici e fiabeschi tanto da sembrare essere presa in prestito da un film di Tim Burton, abitata anche da un lupo cattivo - un formidabile Jason Mantzoukas - che non è altro che l'incarnazione di tutti i mali della società.

Advertisement

FOX
Una seconda vita per Syd nel sesto episodio di Legion 3

Recuperata in fasce da Oliver nei pressi di un fitto bosco, in questa sua seconda esistenza #Sydney è stata cresciuta dai coniugi Bird in un contesto familiare amorevole e attento, diametralmente opposto a quello vissuto nella sua prima vita. Nonostante questa situazione idilliaca, la misteriosa sparizione di sua sorella adottiva Cynthia ha finito per scuotere profondamente l'animo della piccola mutante, spingendola a fare di tutto pur di salvarla dalle grinfie di Jerome il lupo una volta averla rincontrata da adolescente.

Advertisement

La decisione della ragazza di restare con il suo rapitore ha sconvolto Syd ma le ha altresì aperto la mente, impartendole la lezione più importante della sua vita, in grado di aprirle gli occhi su cosa sia necessario fare per sistemare le cose nel mondo reale. Essere cresciuta nell'amore prima che nell'odio (al contrario di Cynthia) e aver appreso il significato intrinseco dell'empatia l'hanno infatti portata a comprendere che non bisogna agire per vendetta o spinti da passioni egoistiche ma perché quella è la cosa giusta da fare, indipendentemente dal risultato e anche se le conseguenze finiranno per rivelarsi assai dolorose da sopportare.

Una chiara messa in pratica di questo insegnamento Syd l'ha ottenuta appena tornata a bordo del dirigibile della Divisione 3, nel momento più potente e commovente della puntata. Con Kerry ferita in modo tale da essere impossibilita a combattere, Cary accetta senza esitazione di scambiare il suo corpo con quello della ragazza, permettendole così di poter continuare a fare ciò che sa fare meglio anche a costo di rimanere paralizzato a vita. Tutto soltanto perché è la cosa giusta da fare.

FOX
Jason Mantzoukas in Legion

Quello che per i canoni classici delle serie TV supereroistiche sarebbe apparso come un episodio impensabile da porre a questo punto della stagione, venendo recepito dal pubblico come un semplice e magari pure fastidioso filler, in Legion si è trasformato in un tassello essenziale per meglio comprendere le azioni di un personaggio che, ne siamo sicuri, risulterà fondamentale nello scontro finale. Oltre, come al solito, a essere un coacervo di idee folli e geniali - chi si sarebbe mai immaginato di optare per una battaglia rap per decidere l'affidamento di una figlia? - portate in scena con una tecnica e una maestria davvero rare per un prodotto destinato alla televisione.

Per scoprire come si evolveranno gli eventi non vi resta che sintonizzarvi mercoledì 14 agosto alle ore 21 su FOX e gustarvi il nuovo episodio di Legion, come sempre in prima visione assoluta.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

L'incesto di House of the Dragon paragonato a Ritorno al futuro

Leggi per scoprire che particolari dichiarazioni ha rilasciato Ryan Condal, lo showrunner di House of the Dragon, sulle strane pratiche dei Targaryen.
Autore: Francesca Musolino ,
L'incesto di House of the Dragon paragonato a Ritorno  al futuro

Nei romanzi di George R.R. Martin e in seguito anche nelle due serie TV tratte dai libri, Il Trono di Spade e House of the Dragon, i membri della casata Targaryen in qualità di discendenti del popolo di Valyria, ritengono di avere nelle proprie vene il sangue di drago. Sulla base di questa credenza decidono di combinare i matrimoni solo con altri Valyriani, tra cui i Velaryon. Ma allo stesso tempo, pur di mantenere integra la loro stirpe di sangue puro, sono soliti anche adeguarsi a unioni incestuose tra consanguinei.

Durante un'intervista con Variety, il co-showrunner della serie Ryan Condal nel commentare questa pratica, ha fatto un paragone con il film Ritorno al futuro:

Sto cercando altri articoli per te...