Legion, i ricordi di David Haller al centro del secondo episodio

Autore: Lorenzo Bianchi ,
Copertina di Legion, i ricordi di David Haller al centro del secondo episodio

Avevamo lasciato David Haller (Dan Stevens) in procinto di salire su di una piccola imbarcazione ed è sopra di questa che lo abbiamo ritroviamo all'inizio del secondo episodio di Legion, in cui l'approfondimento della psiche del protagonista si è rivelato essere ancora una volta il focus centrale della narrazione.

Benché fisicamente ambientata a Summerland, una struttura probabilmente ispirata alla Scuola per Giovani Dotati di Charles Xavier, la puntata si è infatti quasi totalmente svolta all'interno della complessa mente del ragazzo, a cui è stato possibile accedervi grazie ai poteri del mutante Ptonomy (Jeremie Harris).

Advertisement

Qui, in un andirivieni di ricordi e memorie frammentarie e confuse, abbiamo scoperto qualche dettaglio in più sul passato di David, come il fatto che la sua amicizia con Lenny (Aubrey Plaza) risale a prima del suo ricovero nell'istituto psichiatrico in cui era stato rinchiuso.

David e Lenny in un flashback del secondo episodio di Legion

Tra questi, però, quello di maggior interesse in termini narrativi è stato il poter dare un primo sguardo al rapporto tra il ragazzo e i suoi genitori, due figure senza volto che, più che reali, sono apparse come un'idealizzazione della sua mente.

A loro è sembrato essere collegato l'inquietante libro per l'infanzia che abbiamo visto leggere dal padre di David al figlio, un testo in cui "il bambino più arrabbiato del mondo", stanco di ubbidire a sua madre, la uccide tagliandole la testa.

Visto quanto il giovane mutante pare essere ancora turbato da questa lettura, non è da escludere che essa possa rivelarsi come un indizio metaforico su di un funesto evento legato al suo passato, qualcosa per cui il ragazzo si sente ancora in colpa ma che ha cercato di cancellare riscrivendo i suoi ricordi.

David a colloquio con Melanie nella struttura di Summerland

In Summerland abbiamo avuto poi modo di conoscere meglio alcuni dei principali comprimari dello show, che affiancheranno il protagonista nella lotta contro i demoni interiori e lo aiuteranno a controllare i suoi numerosi poteri.

Advertisement

Assieme al già citato Ptonomy Wallace, "artista della memoria" in grado di introdurre un gruppo di persone nei ricordi di un dato individuo, è stata la dottoressa Melanie Bird (Jean Smart) a spiccare tra i membri della struttura, con il suo atteggiamento calmo e rassicurante non dissimile da quello del leader degli X-Men.

Advertisement

Per quanto non ancora del tutto a fuoco, anche lo scienziato Cary Loudermilk (Bill Irwin) è parso una figura piuttosto interessante, con il suo misterioso legame con Kerry (Ambra Midthunder) - forse un prolungamento fisico della sua coscienza - ancora tutto da svelare.

Gallery: I personaggi di Legion

Parlando di rapporti tra i vari personaggi, quello tra David e Syd (Rachel Keller) sembra essere una delle poche cose stabili che la serie ci ha offerto finora, una storia d'amore mentale tra due individui per natura solitari e chiusi in se stessi.

David e Sid in una scena tratta dal secondo episodio di Legion

Come abbiamo detto, Summerland ha dedicato gran parte del suo svolgimento all'analisi della mente del protagonista, portando avanti gli eventi soltanto nei minuti finali dell'episodio, in cui Amy (Katie Aselton) è stata rapita dalla Divisione Tre.

Questo evento, che potrebbe essere risolto nell'arco di un episodio come diventare la missione di punta della stagione, ha dato modo al mutante di mostrarci due nuovi poteri, il teletrasporto della materia e la proiezione astrale, abilità che si vanno ad aggiungere alla telecinesi e alla telepatia.

Advertisement

Pronto a salvare la sorella in solitaria, David è stato convinto a rimanere ancora qualche tempo nella struttura da Syd, che gli ha fatto capire che ad Amy non verrà fatto alcun male in quanto soltanto un esca per attirarlo in un luogo favorevole alla sua cattura.

La scena finale, con la vaschetta di sanguisughe pronte a entrare in azione, non ha però promesso niente di buono per la ragazza, e il trailer del prossimo episodio preannuncia per lei un interrogatorio estenuante e doloroso.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Prey 2 si farà? L'indizio nei titoli di coda

Vieni a scoprire quale sia l'indizio che sembra presagire un possibile sequel di Prey, film di Dan Trachtenberg da poco uscito su Disney +.
Autore: Giulia Angonese ,
Prey 2 si farà? L'indizio nei titoli di coda

Disney regalerà ai fan un sequel di Prey? A giudicare da un indizio ben preciso, i presupposti ci sono tutti. Attenzione, tratteremo il finale del film, quindi parte dell'articolo contiene spoiler. Cliccate per visualizzare il contenuto.

Nelle battute finali del film, la protagonista Naru (Amber Midthunder), guerriera Comanche, dopo aver ucciso il Predator, torna all’accampamento, dove la sua gente la aspetta. Ha il volto dippinto con il sangue fluorescente del predatore (immagine quest’ultima che è stata scelta per uno dei poster del film). Dopo gli onori per la sua vittoria, Naru avverte però i compagni:

Sto cercando altri articoli per te...