Perché Licantropus passa dal bianco e nero al colore?

Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Copertina di Perché Licantropus passa dal bianco e nero al colore?

Licantropus è lo speciale realizzato per Halloween da Marvel Studios, diretto da Michael Giacchino e disponibile sulla piattaforma streaming Disney+. Di durata poco inferiore a un'ora (un aspetto che non ci ha convinti di cui abbiamo scritto nella nostra recensione di Licantropus), lo speciale utilizza il bianco e nero, che dona un'atmosfera cupa molto adatta ai toni horror. Ma il bianco e nero non rimane costante fino alla fine: viene utilizzato anche il colore rosso in certi momenti, e a un certo punto dello speciale,  dopo l'utilizzo del bianco e nero, si passa al colore. In questo articolo vi spieghiamo il perché, approfondendo l'argomento.

Attenzione! Da questo punto sono presenti spoiler su Licantropus aka Werewolf By Night e sul suo finale. Si consiglia di non proseguire la lettura se non si vogliono anticipazioni.

Advertisement

Licantropus Licantropus In una notte buia e cupa, una cabola segreta di cacciatori di mostri emerge dalle ombre e si riunisce nel Tempio Bloodstone in seguito alla morte del loro leader, i ... Apri scheda

Advertisement

Nello speciale TV Disney+ Licantropus è presente anche il colore, che è legato alla pietra Bloodstone. Fin dal momento in cui viene presentata, questa pietra dagli incredibili poteri appare di colore rosso. Questa particolarità richiama i primi episodi di WandaVision, la serie Marvel/Disney+ che presentava un bianco e nero dominante, ma con elementi a colori che risultavano inquietanti, un corpo estraneo rispetto al piacevole mondo da sit-com in cui erano immersi Wanda e Visione. L'effetto del colore sulla pietra Bloodstone, che ha poteri molto diversi dalle Gemme dell'Infinito, è quello di mettere in evidenza quanto essa sia straordinaria e importante. Di seguito una scena che mostra come la pietra, quando utilizzata, emani un'energia di colore rosso:

Marvel Studios
Licantropus | Verussa usa il potere della pietra Bloodstone

Perché lo speciale Licantropus passa dal bianco e nero al colore?

In una intervista a IGN, il regista di Licantropus Michael Giacchino ha rivelato che aveva l'intento di realizzare un prodotto ad alto tasso di orrore, e per questo motivo ha aggiunto sempre più sangue nelle scene che stava girando. Attraverso il bianco e nero, il colore rosso del sangue non è visibile, dunque è possibile utilizzarlo in misura maggiore perché ha meno effetto sul pubblico e la censura è più "clemente" se il sangue non risulta rosso. La conseguenza di questa scelta è stata che lo speciale Licantropus ha ottenuto il divieto ai minori di 14 anni, e non di 18. Il richiamo ai film horror degli anni '40 in bianco e nero dello speciale TV di Halloween ha quindi anche ottenuto l'effetto secondario di potersi rivolgere a un pubblico più vasto rispetto a un suo corrispettivo realizzato interamente a colori.

Cosa succede nel finale di Licantropus

Nel finale di Licantropus Elsa Bloodstone (interpretata da Laura Donnelly) è riuscita a impossessarsi della pietra che porta lo stesso nome della sua casata. Dalla pietra rossa si espande un effetto visivo che porta il colore sullo schermo, che rimane anche quando la scena cambia e passa a Jack Russell aka Licantropus e Man-Thing anche detto Ted. In sottofondo si sente la canzone Over the rainbow, con un richiamo molto evidente al film Il mago di Oz, un classico del 1939 con Judy Garland protagonista nel ruolo della piccola Dorothy. In questo film il passaggio dal bianco e nero al colore è legato al passaggio tra la realtà grigia e noiosa di Dorothy in Kansas e il regno di fantasia e immaginazione di Oz. Il passaggio al colore in Licantropus è di più difficile interpretazione, ma si può ipotizzare che rappresenti il passaggio dalle tipiche atmosfere horror in bianco e nero degli anni '40, a cui il film si ispira in modo palese, al mondo Marvel dei film e delle serie TV per come lo conosciamo oggi. Se così fosse, l'utilizzo del colore nelle ultime scene di Licantropus potrebbe essere un indizio regalato allo spettatore su future apparizioni nel Marvel Cinematic Universe (MCU) dei tre personaggi più importanti che sopravvivono alla fine di Licantropus: Russell, Ted e l'affascinante Elsa.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

Agatha: Coven of Chaos, tutto sullo spin-off di WandaVision

Leggi per scoprire tutto quello che c'è da sapere su Agatha: Coven of Chaos, lo spin-off di WandaVision incentrato sul personaggio di Agatha Harkness.
Autore: Francesca Musolino ,
Agatha: Coven of Chaos, tutto sullo spin-off di WandaVision

Agatha: Coven of Chaos è una serie TV di Marvel Studios incentrata su Agatha Harkness. Un personaggio dei fumetti Marvel Comics creato da Stan Lee e Jack Kirby, che ha fatto il suo debutto cartaceo negli Stati Uniti in Fantastic Four numero 94 del gennaio 1970.

Nel Marvel Cinematic Universe Agatha Harkness è stata introdotta per la prima volta nella serie TV Marvel Studios dal titolo WandaVision (disponibile interamente su Disney+).

Sto cercando altri articoli per te...