Liev Schreiber racconta l'apparizione sfiorata di Sabretooth in Logan - The Wolverine

Autore: Stefania Venturetti ,
Copertina di Liev Schreiber racconta l'apparizione sfiorata di Sabretooth in Logan - The Wolverine

A marzo 2017 Hugh Jackman ha detto addio a Wolverine con Logan, la sua ultima avventura cinematografica nei panni dell'(anti)eroe Marvel.

Il film, diretto da James Mangold, annoverava nel cast anche Sir Patrick Stewart nel ruolo di un anziano Professor X e la giovane Dafne Keen in quello di Laura (la X-23 dei fumetti, che ha quasi avuto uno spin-off tutto suo). Un altro mutante, però, avrebbe dovuto fare la sua apparizione nella pellicola. In una intervista a Variety dell'aprile 2017, l'attore Liev Schreiber ha rivelato che il suo Sabretooth è stato molto vicino ad avere un ruolo nel film.

Advertisement

Hugh [Jackman] e [il regista James Mangold] mi avevano esteso un invito, all'inizio, e a me sarebbe piaciuto molto lavorare al film.

La sua dichiarazione non sorprende, visti i legami tra il suo personaggio e Wolverine nei film, dove i due sono fratelli oltre che nemici giurati.

Prima del rilascio di Logan, inoltre, la presenza di Schreiber nella pellicola era stata molto chiacchierata (e molto desiderata) dai fan del franchise, specie dopo un'intervista del 2015 in cui l'attore aveva dichiarato al Tonight Show Starring Jimmy Fallon che, con un Vecchio Logan in circolazione, vedere anche un Vecchio Sabretooth non sarebbe stato male.

Advertisement

Nonostante l'invito, gli impegni di Schreiber sul set della serie TV Ray Donovan, di cui è il protagonista principale, hanno reso difficile conciliare i due progetti. Jackman e Mangold hanno poi rimaneggiato la sceneggiatura del film, portandola - a quanto pare - in una direzione diversa rispetto ai loro piani originali. In ogni caso, l'interprete di Sabretooth rimane orgoglioso del suo ruolo nella saga:

Credo che Logan sia un film incredibile. Sono davvero orgoglioso di Hugh e di come ha gestito il franchise e il personaggio. Collaborare alla realizzazione di uno dei film è stata un'esperienza fantastica per me. Ho provato delle emozioni davvero contrastanti quando ho sentito che Hugh avrebbe lasciato il ruolo.

La reazione descritta da Schreiber è la stessa che hanno avuto molti fan di Jackman quando sono andati a vedere Logan nelle sale. Il film è stato acclamato come un successo dalla critica e dalla maggior parte degli spettatori, venendo spesso incoronato come uno dei migliori cinecomic di sempre.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Logan - The Wolverine, la colonna sonora dell'ultimo film con Hugh Jackman nel ruolo

Dallo score firmato da Marco Beltrami (che ha preso il posto di Cliff Martinez) alla centralità di Johnny Cash nel cripto-western di James Mangold: il "Man in Black" è presente dal lancio del trailer fino ai titoli di coda.
Autore: Alessandro Zoppo ,
Logan - The Wolverine, la colonna sonora dell'ultimo film con Hugh Jackman nel ruolo

Logan - The Wolverine, il terzo e (forse) ultimo film spin-off dedicato al mutante, ha un impatto emotivo e un'intensità rara nell'universo Marvel, non solo degli X-Men. La trasmissione del sapere, la responsabilità della genitorialità e l'ereditarietà della consapevolezza sono al centro del cripto-western di James Mangold, che guarda apertamente al cinema hollywoodiano classico, quello più crepuscolare e noir.

Parte del merito nella riuscita del film, scritto dallo stesso Mangold con Scott Frank e Michael Green partendo dai fumetti di Roy Thomas, Len Wein e Mark Millar, si deve alla colonna sonora che accompagna il viaggio finale del supereroe di Hugh Jackman, afflitto dall'artrite e con la propensione alla bottiglia, miope e ormai con i muscoli rattrappiti. D'altronde quando si parla di #Logan - The Wolverine, non si può non soffermarsi sulle sue musiche.

Sto cercando altri articoli per te...