Lily Collins: "Phil Collins non è stato il padre che mi aspettavo"

Autore: Maria Teresa Moschillo ,

Lo sguardo di Lily Collins cela profondi turbamenti e un'infanzia per niente semplice.

L'attrice oggi ha 27 anni ed è uno dei giovani volti della nuova Hollywood, oltre che un'icona per numerosi brand che si occupano di cosmesi e di moda.

Advertisement

Lily ha poco a che vedere con le altre "figlie di" dello showbiz: suo padre è il celebre cantautore britannico Phil Collins, ma i due non hanno mai avuto un rapporto idilliaco. L'autore di In The Air Tonight ha lasciato Lily e sua madre - la seconda moglie Jill Tavelman - quando la piccola aveva solo 5 anni.

In quell'occasione il cantante decise di servirsi di un semplice fax per comunicare il suo trasferimento dall'Inghilterra alla Svizzera. Da allora, Lily e suo padre non si sono frequentati molto e questo ha segnato profondamente l'animo della ragazza.

A distanza di più di 20 anni da quell'abbandono duro da mandare giù, Lily Collins ha deciso di scrivere una lettera aperta al padre e di inserirla nel suo libro autobiografico Unfiltered: No Shame, No Regrets, Just Me.

Come riportato da People, Lily non ha esitato a criticare suo padre, ma il fine dello scritto non è quello di biasimarlo.

Poichè se ne era andato via da me, ho sempre cercato di essere attenta a quello che dicevo e a quello che facevo. Mi preoccupavo del fatto che lui potesse pensare che io non lo amassi abbastanza ed ero molto arrabbiata. Lui mi mancava e io lo volevo con me.

L'adolescenza di Lily Collins è stata turbolenta e densa di ostacoli. Col senno di poi, l'attrice attribuisce al padre una fetta di responsabilità importante.

Sono certa che la causa delle mie insicurezze più profonde ed intime sia proprio mio padre.

Lily Collins e la lotta contro l'anoressia

Di recente, Lily Collins ha parlato per la prima volta ai media dei suoi disturbi alimentari.

Advertisement

La meravigliosa attrice ha combattuto una lunga lotta contro l'anoressia, ma ne è uscita a testa alta. Oggi, Lily non ha più paura di mostrarsi per ciò che è e non si nasconde.

Advertisement

Per questo, probabilmente, ce l'ha fatta a perdonare un padre troppo spesso assente e distratto.

Tutti facciamo delle scelte e anche se alcune delle tue non le ho comprese, non siamo in grado di riscrivere il passato. Ti accetto come sei e ti perdono per non essere stato sempre lì quando avevo bisogno e per non essere stato il padre che volevo.

Lily ha rivolto a suo padre l'invito di conoscere la donna che è diventata.

C'è ancora tanto tempo per andare avanti e io voglio che tu sia con me. Io sarò sempre la tua bambina.

In bocca al lupo per questo nuovo viaggio insieme.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Lo strano record dello Speciale dei Guardiani della Galassia

Guardiani della Galassia Holiday Special uscito oggi 25 novembre su Disney+ ha uno strano record, è il primo film dell'MCU a avere questa caratteristica.
Autore: Gianluca Ceccato ,
Lo strano record dello Speciale dei Guardiani della Galassia

James Gunn che è il regista di due film importantissimi del Marvel Cinematic Universe ( Guardiani della Galassia vol. 1 e vol. 2) ha rivelato, tramite un'intervista per Variety, la particolarità del suo nuovo progetto dell'MCU ossia lo Speciale di Natale dei Guardiani della Galassia. 

Il regista ha confermato che lo Speciale di Natale dei Guardiani della Galassia non ha un villain e quindi batte uno strano record (è il primo film dell'MCU a non avere un cattivo). Lo speciale rappresenta un progetto in completa contrapposizione con i film supereroistici odierni che vedono la figura del cattivo come perno centrale della pellicola.

Sto cercando altri articoli per te...