LotR: Amazon completa la sua mappa: nuovi indizi ci portano lontani da Aragorn protagonista

Autore: Simona Vitale ,
Copertina di LotR: Amazon completa la sua mappa: nuovi indizi ci portano lontani da Aragorn protagonista

La mappa è finalmente completa. Chi ci ha seguito fino a oggi saprà sicuramente che stiamo parlando della serie TV de Il Signore degli Anelli.

Ma facciamo un passo indietro. Nei giorni scorsi Amazon, con una sapiente mossa strategica di marketing, ha deciso di diffondere online, tramite il proprio account Twitter ufficiale una mappa vuota della Terra di Mezzo, sede delle grandi avventure dei protagonisti della nota opera di Tolkien

Advertisement

Amazon ha mostrato per la prima volta la mappa della Terra di Mezzo lo scorso 15 febbraio, con gli aggiornamenti rilasciati, man mano, il 18 febbraio, il 25 febbraio e il 6 marzo - tre, sette e nove giorni dopo ogni lancio. Ogni aggiornamento è stato accompagnato da versi della celebre poesia dell'Anello, che consta di otto versi.

In particolare, l'aggiornamento del 6 marzo ha completato la prima parte della Poesia dell'Anello citando i versi:

Un Anello per ghermirli e nel buio incatenarli,

Nella Terra di Mordor, dove l'Ombra cupa scende.

[twitter id="1103294050298257410"]

Ognuno dei versi rilasciati con i corrispondenti aggiornamenti, come gli appassionati hanno potuto osservare, cominciava con un numero che ha rivelato (anche) quanti giorni i fan avrebbero dovuto aspettare per l'aggiornamento successivo. Dato che il numero dell'aggiornamento del sei marzo è stato uno, tutto ha lasciato presagire un nuovo indizio da parte di Amazon previsto per il 7 marzo.

E cosi è stato.

Con un nuovo messaggio su Twitter, Amazon ha infatti ufficializzato l'ambientazione della serie TV de Il Signore degli Anelli durante la Seconda Era.

Advertisement

Benvenuti nella Seconda Era:

[twitter id="1103656946509344768"]

Da tutto ciò è facile evincere come non possa essere il giovane Aragorn il protagonista della serie TV, come, invece, si era inizialmente ipotizzato. Aragorn, infatti, nasce nell'anno 2931 della Terza Era.
Lo show, invece, ci dà il benvenuto nella Seconda.

Advertisement

Non solo l'annuncio ufficiale di Amazon ha allertato i fan in tal senso. Nell'aggiornamento del 6 marzo, infatti, la mappa ha mostrato un paio di nomi che hanno fornito validi indizi sull'ambientazione de Il Signore degli Anelli nella Seconda Era.

Ci riferiamo a Minas Anor, il vecchio nome della città bianca di Minas Tirith, ben nota agli spettatori de Il Ritorno del Re (terzo capitolo della trilogia cinematografica di Peter Jackson). Minas Ithil, invece, è il vecchio nome di Minas Morgul, la grande e spaventosa fortezza che Frodo, Sam e Gollum si lasciano indietro lungo la strada verso Mordor. Il fatto che queste due città siano contraddistinte dai loro antichi nomi ha quindi confermato che la serie TV avrà luogo prima del 2000esimo anno della Terza Era. Insomma, almeno 900 anni prima della nascita di Aragorn.

Insomma, qualcosa si comincia a delineare in merito alla serie TV anche se, per il momento, nulla ancora ci è dato sapere della trama, visto che, come abbiamo accennato in precedenza, gli sceneggiatori sono al lavoro in gran segreto

Non ci resta che attendere nuove informazioni che, siamo certi, non tarderanno ad arrivare.

Via: ScreenRant

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

Squid Game Challenge, condizioni inumane nel reality Netflix

Polemiche sul nuovo reality show Squid Game: The Challenge, scopri perché i concorrenti accusano la piattaforma streaming Netflix.
Autore: Mauro G. Pozzuoli ,
Squid Game Challenge, condizioni inumane nel reality Netflix

Il reality show Squid Game: The Challenge è prodotto da Netflix e le sue riprese sono attualmente in corso. Come il titolo suggerisce, lo show è ispirato alla serie TV Squid Game. Secondo quanto riportato da Variety, lcuni partecipanti hanno descritto condizioni inumane, dovute principalmente al freddo sul set del reality e all'obbligo di rimanere fermi per lunghi periodi di tempo nel corso della prima prova.

Il reality show Squid Game: The Challenge prevede un montepremi di ben 4,56 milioni di dollari, il più alto nella storia dei reality. La prima prova che i concorrenti hanno dovuto affrontare il 23 gennaio 2023 è chiamata "Red Light Green Light" ovvero "Luce Rossa Luce Verde".

Sto cercando altri articoli per te...