Luca Guadagnino in trattative per Lord of the Flies

Autore: Claudio Rugiero ,

Luca Guadagnino è in trattative per dirigere Lord of the Flies, l'ultimo adattamento di Warner Bros. de Il Signore delle Mosche, celebre romanzo dello scrittore britannico William Golding.

Secondo quanto rivelato da Variety, il regista di Suspiria e il suo partner di produzione Marco Morabito starebbero già parlando del progetto con Known Universe, la società di produzione fondata da Lindsey Beer, Nicole Perlman e Geneva Robertson-Dworet. Se l'accordo dovesse andare a buon fine, Guadagnino e Known Universe avrebbero in mente di sviluppare una storia che rimanga fedele al testo originale ma con un tocco contemporaneo e ultra cinetico.

Advertisement

Al momento non è chiaro se questo sarà il prossimo film di Guadagnino, poiché nessuno sceneggiatore è già stato ingaggiato per scrivere l'adattamento. In più, l'agenda del regista palermitano, che ha recentemente presentato a Cannes il suo cortometraggio The Staggering Girl con Julianne Moore, è bella fitta di impegni: oltre ad un già annunciato un sequel di Chiamami col tuo nome, Guadagnino sta attualmente girando la serie per HBO We Are Who We Are, che lo terrà lontano dal cinema almeno fino al termine della lavorazione. 

Oscar Mondadori
Copertina del libro Il Signore delle Mosche

Il Signore delle mosche: il romanzo di William Golding

Pubblicato per la prima volta nel 1954, Il Signore delle Mosche è il romanzo d'esordio di William Golding, scrittore insignito del premio Nobel per la letteratura nel 1983. Nel libro si racconta di una società distopica, formata soltanto da giovanissimi, in cui finiscono per emergere gli aspetti più selvaggi e repressi della natura umana.

Advertisement

In seguito ad un conflitto planetario, un aereo precipita su un'isola deserta. Dal disastro si salva soltanto un gruppo di ragazzi di buona famiglia, per la prima volta abbandonati a sé stessi in un mondo lontano dalla civiltà e dal controllo degli adulti.

Il senso di spaesamento determina nei protagonisti un profondo bisogno di darsi una forma di autogoverno. I primi tentativi di istituire una società ordinata sembrano aver successo, ma presto esplodono tensioni latenti ed emergono paure irrazionali e comportamenti asociali. Il loro sistema entra in crisi l'isola da paradiso tropicale si trasforma in un vero e proprio inferno. 

Lord of the Flies

Lord of the Flies è un progetto che Warner Bros. aveva già tentato avviare nel 2017, in seguito al riacquisto dei diritti del romanzo. In passato lo studio era stato detentore di alcuni diritti sul libro, poiché nel 1990 Warner Bros aveva già realizzato una nuova versione per il grande schermo per la regia di Harry Hook (secondo adattamento del romanzo dopo quello girato da Peter Brook nel 1963).

Trattandosi di un lavoro ancora in attesa di conferma, al momento non si conoscono ovviamente ulteriori dettagli su Lord of the Flies come uscita e cast, ma seguiremo eventuali futuri aggiornamenti.

Advertisement

Voi cosa ne pensate? Vi ispira questa nuova versione de Il Signore delle Mosche?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Lo strano record dello Speciale dei Guardiani della Galassia

Guardiani della Galassia Holiday Special uscito oggi 25 novembre su Disney+ ha uno strano record, è il primo film dell'MCU a avere questa caratteristica.
Autore: Gianluca Ceccato ,
Lo strano record dello Speciale dei Guardiani della Galassia

James Gunn che è il regista di due film importantissimi del Marvel Cinematic Universe ( Guardiani della Galassia vol. 1 e vol. 2) ha rivelato, tramite un'intervista per Variety, la particolarità del suo nuovo progetto dell'MCU ossia lo Speciale di Natale dei Guardiani della Galassia. 

Il regista ha confermato che lo Speciale di Natale dei Guardiani della Galassia non ha un villain e quindi batte uno strano record (è il primo film dell'MCU a non avere un cattivo). Lo speciale rappresenta un progetto in completa contrapposizione con i film supereroistici odierni che vedono la figura del cattivo come perno centrale della pellicola.

Sto cercando altri articoli per te...