Luca Zingaretti è pronto all'addio a Montalbano: 'Non so se ho voglia di nuovi episodi'

Autore: Elena Arrisico ,
News
1' 55''
Copertina di Luca Zingaretti è pronto all'addio a Montalbano: 'Non so se ho voglia di nuovi episodi'

Quando si pensa a #Il Commissario Montalbano, è impossibile non pensare a lui, Luca Zingaretti, ormai volto che viene associato al personaggio nato dalla penna di Andrea Camilleri. Lo scorso marzo, sono andati in onda due episodi inediti, Salvo amato, Lidia mia e La rete di protezione, trasmessi su Rai1.

La fiction ispirata dai romanzi di Camilleri continua a registrare ascolti record anche con le sue repliche, ma il suo futuro non è sicuro. Intervistato da La Repubblica, Luca Zingaretti ha dichiarato di non essere certo di voler tornare a vestire i panni del Commissario Montalbano:

Advertisement

Montalbano archiviato definitivamente? Non lo so ancora. L’anno scorso, abbiamo girato tre episodi nuovi e la Rai ne ha mandati in onda solo due, quindi nel 2021 dovrebbe esserci l’altro episodio, Il metodo Catalanotti, l’ultimo della serie in ordine cronologico scritto da Camilleri. Dopo di questo ci sono ancora due romanzi e dei racconti che si potrebbero girare, però non so se ho voglia.

Palomar, Rai Fiction, SVT
Primo piano di Luca Zingaretti
Il poster de Il Commissario Montalbano

L’attore romano ha spiegato di amare profondamente il personaggio di Camilleri e la serie, che è riuscita a narrare l’Italia di questi ultimi venti anni. La sua incertezza deriva da altro:

È che in questi anni sono morti compagni di viaggio che per me erano fratelli, Andrea Camilleri, il regista Alberto Sironi, lo scenografo Luciano Ricceri, colleghi anziani. Le ultime regie le ho fatte io, ma non so se cedere il testimone e finire in bellezza o visto che siamo arrivati fino a qua fare gli ultimi cento metri, se fare un anno sabbatico o dopo vent’anni un congedo definitivo.

Advertisement
Palomar, Rai Fiction, SVT
Luca Zingaretti e altri membri del cast in una scena de Il Commissario Montalbano
Una scena de Il Commissario Montalbano

Nella primavera del 2021, dovrebbe quindi andare in onda Il metodo Catalanotti, ma ci sarebbero romanzi e racconti ancora da trasformare in sceneggiatura. Si sa, comunque, che Andrea Camilleri aveva programmato la “fine” di Montalbano nell’ultimo romanzo Riccardino; facile immaginare, dunque, che possa avere una trasposizione televisiva.

Da tempo mi dico che bisogna chiudere questa esperienza meravigliosa, questa cavalcata trionfale. E ammetto che mi sto costruendo altri progetti nel cinema e soprattutto in TV, che mi interessa molto nelle nuove piattaforme e nelle potenzialità del racconto seriale che sono molto interessanti.

Prodotto Consigliato ??? € da Amazon Rai

Insomma, non ci resta che attendere e scoprire cosa accadrà! Intanto, le repliche de Il Commissario Montalbano torneranno dal 14 settembre su Rai1.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Noi, traditi da Montalbano e da mamma Rai, non vediamo l'enorme passo avanti compiuto dalla serie

Montabano ha tradito la storica fidanzata Livia o l'Italia? Il pubblico della fiction Rai più amata e seguita da 25 anni si è diviso sul gesto del commissario, che invece rimane un grande passaggio narrativo e televisivo.
Autore: Elisa Giudici ,
Noi, traditi da Montalbano e da mamma Rai, non vediamo l'enorme passo avanti compiuto dalla serie

Da spoiler a caso nazionale: il finale dell'episodio Il metodo Catalanotti di Il commissario Montalbano monopolizza da giorni il dibattito sui giornali e sui social. I fatti: nell'episodio il poliziotto (interpretato da un'inossidabile Luca Zingaretti) rimane irretito da una giovane collega della scientifica di nome Antonia, appena arrivata in Sicilia dopo un trasferimento. Montalbano inteccia con lei una relazione sessuale, tradendo la storica fidanzata Livia. Non è la prima né la seconda volta: le scappatelle di Montalbano sono invero abbastanza frequenti (seppur lontanissime per numero da quelle del collega e amico Mimì).

Stavolta però qualcosa è diverso. La passione per Antonia risveglia Salvo da una sorta di torpore dei sensi e dei sentimenti, da una quieta rassegnazione alla vecchiaia ormai dietro l'angolo. Il commisario è confuso, rapito, distante. Non riesce a pensare a nient'altro che alla giovane e determinata collega, che ora è disponibile e ora si nega, accendendo il suo desiderio. Il risultato è che Montalbano appare a tutti strano, distante. Se ne accorgono Fazio e Mimi e se ne accorge Livia, in quel di Genova. Montalbano non si fa tanti problemi a dirle di "non scendere" a Vigata, a mentirle, perché la sua attenzione è tutta per Antonia, anche se poi lei gli fa capire senza mezzi termini che non è interessata a una relazione sentimentale, menchemeno a una lunga e tradizionale come quella che il commissario desidera da lei.

Sto cercando altri articoli per te...