M. il figlio del secolo: Sky annuncia una serie su Mussolini, tratta dal romanzo premio Strega

Autore: Elisa Giudici ,
News
1' 48''
Copertina di M. il figlio del secolo: Sky annuncia una serie su Mussolini, tratta dal romanzo premio Strega

Dopo aver scalato le classifiche di vendita, aver vinto il premio Strega ed essere diventato uno spettacolo teatrale da tutto esaurito, il monumentale ciclo di romanzi storici di Antonio Scurati dedicato all'intera vita del duce diventa una serie TV.

L'ambizioso progetto è appena stato annunciato da Sky Studios , che in collaborazione Lorenzo Mieli per The Apartment Pictures e la società francese Pathé vuole portare sul piccolo schermo il primo tomo della saga, Il figlio del secolo. Sappiamo già che la prima stagione della serie M. il figlio del secolo sarà composta da 8 episodi e ripercorrerà la prima parte della vita di Benito Mussolini.

Advertisement

In attesa di scoprire quale attore si prenderà l'onere e l'onore di interpretare il protagonista, i nomi coinvolti alla scrittura fanno presagire già una grande produzione. I copioni della serie infatti portano la firma di Stefano Bises, sceneggiatore dietro i successi di Gomorra – La Serie, The New Pope, ZeroZeroZero, Speravo de morì prima, affiancato da Davide Serino (1992, 1993, Il Re)

Advertisement

Di cosa parlerà M. il figlio del secolo, la serie Sky su Mussolini

Seguendo la scansione temporale del romanzo, la prima stagione della serie racconterà come avvenne la fondazione dei Fasci Italiani nel 1919 da parte di un ambizioso uomo politico italiano, raccontando il precipitare degli eventi fino al famigerato discorso di Mussolini in Parlamento dopo la scoperta dell'omicidio del deputato socialista Giacomo Matteotti, nel 1925.

Greta Stella

Lo scrittore Antonio Scurati
Lo scrittore Antonio Scurati premio Strega per M. il figlio del secolo

Offrirà inoltre uno spaccato della personalità e dell'intimità di Mussolini, ricostruendo le sue relazioni personali e amorose: quella con la moglie Rachele e con varie amanti, tra cui Margherita Sarfatti, oltre alle altre figure celebri dell'epoca. Le vicende personali di un uomo e leader, ma anche le reazioni di un paese che si arrende, sconvolto, a un ventennio di dittatura.

Così come il romanzo, frutto di un certosino lavoro di ricostruzione storica da parte del suo autore, la serie racconterà le vicende fasciste con grande accuratezza storica: una vera e propria ricostruzione documentata o testimoniata da più fonti. 

Lo scrittore Antonio Scurati ha dichiarato:

Sono felice che una serie prolunghi il progetto letterario. Abbiamo bisogno di narrazioni capaci di risvegliare la passione della libertà. La lotta tra democrazia e dittature non è finita.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 3

Il primo trailer di Senza rimorso fa capire perché Hollywood si sia innamorata di Stefano Sollima

La regia asciutta e inesorabile di Stefano Sollima è la protagonista del primo trailer di Senza rimorso, l'action thriller nato da una costola di Jack Ryan e in arrivo su Amazon Prime Video ad aprile.
Autore: Elisa Giudici ,
Il primo trailer di Senza rimorso fa capire perché Hollywood si sia innamorata di Stefano Sollima

Certe leggi universali sono fatte per essere infrante, almeno nel mondo cinematografico dei film muscolari. Quando impareranno che nei film action che non è proprio il caso di uccidere mogli, figli e congiunti indifesi del personale militare altamente formato e più che incline a imbarcarsi in missioni solitarie di vendetta? L'originalità della trama non è esattamente il punto forte di Senza Rimorso, il thriller originariamente concepito da Paramount per la sala cinematografica e poi "dirottato" come prima visione su Amazon Prime Video a causa della pandemia. 

Il protagonista del film è John Kelly (Michael B. Jordan), un agente della CIA che si è visto uccidere davanti agli occhi l'amata moglie incinta. Sopravvissuto all'agguato e a due proiettili nel petto, deciderà di agire da solo e al di fuori del sistema per scoprire i mandanti dell'omicidio, indagando, combattendo e uccidendo senza dubbi e senza rimorso appunto, alla ricerca della verità. Per risalire la catena di ordini e responsabilità, il protagonista si troverà a dover unire le forze con una collega del reparto Navy SEALs (Jodie Turner-Smith) e con un misterioso agente della CIA (Jamie Bell) dalle motivazioni oscure. 

Sto cercando altri articoli per te...