Mangia troppo sushi all-you-can-eat: il ristorante lo bandisce a vita

Autore: ,
Copertina di Mangia troppo sushi all-you-can-eat: il ristorante lo bandisce a vita

Mangiare tutto a volontà, questo è quanto promesso dai ristoranti all-you-can-eat. Ma questo "a volontà" come si può quantificare?

Un uomo in Germania è stato allontanato da un ristorante di sushi per aver mangiato troppo secondo i proprietari; proprio come era successo a Homer Simpson nell'ottavo episodio della quarta stagione della serie, dove insieme a Marge si recava in un ristorante di pesce che prometteva di far mangiare i suoi clienti a volontà. I fan dei Simpson ricorderanno che il povero Homer venne cacciato in malo modo e che poi fece ricorso in tribunale poiché era suo diritto mangiare fino a quando non fosse stato lui a dire stop.

Advertisement

Il caso incredibile visto ne I Simpson si ripresenta nella realtà: il proprietario di un ristorante in Germania ha chiesto all'atleta Jaroslav Bobrowski di non avvicinarsi più al suo locale. L'uomo aveva infatti ordinato quasi 100 piatti di sushi e il proprietario, vedendolo come un danno economico alla sua attività, ha chiesto a Bobrowski di non presentarsi nuovamente.

Advertisement
iStock
Sushi giapponese ristoranti all you can eat

Difficile dire chi possa avere ragione: da un lato i ristoranti all-you-can-eat non quantificano di certo il numero massimo di piatti che una persona può mangiare, dato che a grandi linee sanno quale sia la capienza media di un essere umano, con le rare eccezioni di chi mangia leggermente di più. Il tutto però è calcolato in modo che l'investimento fatto nel cibo venga reintegrato dai soldi spesi dai clienti, che di solito hanno stomaci normali.

Probabilmente il proprietario del ristorante all-you-can-eat bavarese non poteva immaginare l'appetito insaziabile dell'atleta Bobrowski che, secondo la nostra fonte (thetakeout), era anche in una sorta di regime dietetico speciale per cui il suo metabolismo aveva bisogno di una grande quantità di sushi.

Difficilmente si è arrivati a casi come questi negli all-you-can-eat e, dato il nome di questa categoria di ristoranti, nessuno (o quasi) si era mai posto il problema dei limiti di cibo ingurgitato.

Voi cosa ne pensate, è giusto che una persona mangi finché può o ci dev'essere un limite al "mangiare a volontà"?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Il copione di Blade è pessimo: Mahershala Ali giù di morale

Scopri costa sta succedendo con la sceneggiatura del film Marvel Studios Blade, che a quanto pare è pessima ed è da rifare.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Il copione di Blade è pessimo: Mahershala Ali giù di morale

A quanto pare potrebbe essere stato rivelato il vero motivo del "divorzio" tra il regista Bassam Tariq e Marvel Studios per il film Blade. Dalle dichiarazioni delle due parti - riportate nell'articolo Il reboot Marvel di Blade perde il regista - pare che siano stati i continui ritardi nella produzione di Blade a far "stancare " Tariq e quindi a farlo alzare dalla sedia da regista del film Marvel Studios. Ma adesso, grazie a un tweet dell'insider professionista Jeff Sneider, pare che la sceneggiatura di Blade sia davvero debole con le sue due sole scene d'azione e quindi completamente da rifare. Questo avrebbe reso l'attore protagonista, Mahershala Ali, frustrato:

Mi è stato detto che l'attuale sceneggiatura di BLADE è di circa 90 pagine e presenta esattamente DUE sequenze d'azione (poco brillanti). Mahershala dice di essere molto frustrato dal processo. Feige dice di essere troppo impegnato. Ma ehi, questo è solo quello che mi dicono le fonti. Non sparate al messaggero.

Sto cercando altri articoli per te...