Manifest: 5 domande che potrebbero avere risposta nella stagione 4

Autore: Elena Arrisico ,
Copertina di Manifest: 5 domande che potrebbero avere risposta nella stagione 4

Prodotta dal 2018 per NBC per 3 stagioni e creata da Jeff Rake, Manifest è pronta a sbarcare su Netflix con la quarta stagione (che sarà anche l’ultima): dopo la cancellazione da parte di NBC – annunciata nel giugno 2021 – infatti, la nota piattaforma di streaming online ha deciso di regalare ai fan una stagione conclusiva.

La serie racconta la storia del misterioso volo 828 della Montego Air, che scompare e riappare dopo cinque anni senza che i suoi passeggeri se ne siano resi conto e che siano invecchiati. I 191 passeggeri del volo, che era partito dalla Giamaica per arrivare a New York, erano ormai considerati morti; motivo per cui, una volta tornati, questi si trovano costretti a fare i conti con delle vite del tutto diverse da quelle che avevano.

Come se il trauma di ritrovare i propri figli improvvisamente adolescenti, i genitori morti e i propri compagni impegnati in nuove relazioni non bastasse, i passeggeri del volo 828 devono affrontare anche le cosiddette “Chiamate”, le quali li obbligano a compiere quelle che sembrano buone azioni (sebbene c’è chi crede provengano da entità maligne).

Il finale della stagione 3 di Manifest, 3x12 3x13 Mayday (Mayday), ha aumentato le già tante domande a cui gli sceneggiatori devono ancora dare una risposta. Ecco alcune delle domande che potrebbero trovare risposta nella stagione 4 di Manifest.

Manifest Manifest Quando il volo 828 della Montego Air dalla Giamaica a New York City atterra dopo un viaggio turbolento, ma di routine, i 191 passeggeri dell'aereo e il suo equipaggio apprendono ... Apri scheda

Advertisement

1 – Cosa sono le Chiamate? Da dove provengono?

Uno dei misteri più grandi di Manifest è quello che riguarda le Chiamate, a cui devono rispondere i passeggeri del volo 828. Dalle informazioni finora ottenute, sembrerebbe che lo scopo di queste sia quello di aiutare chi ne ha bisogno.

Purtroppo, però, non sappiamo ancora nulla sulla loro origine. Michaela (Melissa Roxburgh) ha supposto che le “Callings” possano avere origine divina, ma non vi è ancora alcuna prova a sostegno di tale tesi.

NBC, Netflix

Primo piano di Melissa Roxburgh in Manifest
Michaela, una delle protagoniste di Manifest


Attenzione Spoiler!
Clicca per leggere il contenuto ;)
Ciò che si è scoperto è che il destino dei passeggeri dipende dalle azioni di ognuno di loro: se un passeggero non compie la scelta giusta, infatti, tutti potrebbero pagarne le conseguenze.

2 – Cosa è realmente successo ai passeggeri del volo 828? Sopravviveranno?

Il quesito più importante è quello che riguarda il destino dei passeggeri del volo 828: se questi sopravviveranno alla data del 2 giugno 2024 – la cosiddetta “Death Date” - e cosa è realmente successo al volo sul quale viaggiavano.

Advertisement
Attenzione Spoiler!
Clicca per leggere il contenuto ;)
Negli ultimi episodi, si è intuito che le loro azioni potrebbero influire sul destino di tutti loro. Nell’episodio 3x01 La deriva (Tailfin), al ritrovamento della coda dell’aereo nell’oceano – cosa apparentemente impossibile, essendo loro atterrati sani e salvi seppur cinque anni dopo la sparizione - Ben (Josh Dallas) teorizza che tutti loro potrebbero essere morti durante la tempesta incontrata e resuscitati in seguito.

NBC/Netflix

Alcuni protagonisti di Manifest
Josh Dallas, Melissa Roxburgh e Parveen Kaur in Manifest


Nella seconda stagione, si ipotizzava un viaggio nel tempo – e non la resurrezione, quindi – il che potrebbe essere, forse, più probabile. Quale sarà la verità?

3 – Cosa è successo al Capitan Daly?

Attenzione Spoiler!
Clicca per leggere il contenuto ;)
Nel finale della terza stagione di Manifest, per un breve momento ha fatto la sua comparsa il Capitano Bill Daly (Frank Deal) del volo 828, nella cabina di pilotaggio dell’aereo ricostruito al quartier generale dell’Eureka.


Nel tentativo di dimostrare di non essere il responsabile della scomparsa dell’aereo in questione, Daly aveva cercato di ripetere le condizioni dell'incidente con un altro aereo, sparendo nuovamente.

NBC, Netflix

Melissa Roxburgh, Josh Dallas e Jack Messina in Manifest
Michaela, Ben e Cal in una scena di Manifest


Attenzione Spoiler!
Clicca per leggere il contenuto ;)
È probabile, quindi, che l’uomo stia, effettivamente, viaggiando nel tempo? L’improvvisa nuova apparizione del Capitano potrebbe essere collegata agli esperimenti fatti da Eureka? Questi potrebbero avere destabilizzato la linea temporale?

4 – Qual è il destino di Grace?

Advertisement
Attenzione Spoiler!
Clicca per leggere il contenuto ;)
Uno degli shock più grandi relativi all’ultimo episodio di Manifest è quello della (presunta) morte di Grace (Athena Karkanis), ma la moglie di Ben ha perso davvero la vita? Dopo aver tentato disperatamente di proteggere la figlia Eden da Angelina (Holly Taylor), Grace è stata pugnalata (pare) da quest’ultima che ha, poi, portato via la bambina.

Precedentemente, la ragazza era stata accolta in casa Stone, perché bisognosa di una famiglia; nel corso degli episodi, però, Angelina si era convinta del fatto che Eden fosse una sorta di suo angelo custode. Cosa accadrà alla bambina, quindi? Anche questo sarà un aspetto da approfondire in Manifest 4.

NBC, Netflix

Athena Karkanis a terra in Manifest
Grace in una drammatica scena di Manifest


Tornando a Grace e al vero cliffhanger dell’episodio 3x13 Mayday (Mayday), questa muore tra le braccia di Cal (Ty Doran), che fa ritorno misteriosamente da adolescente.

5 – Come mai e da dove fa ritorno Cal?

Attenzione Spoiler!
Clicca per leggere il contenuto ;)
Scomparso precedentemente, il piccolo Cal (Jack Messina) fa ritorno mentre Grace sta morendo, con le sembianze di un diciassettenne: la stessa età che avrebbe avuto se non fosse mai sparito con il volo 828.

Dopo essere scomparso al quartier generale di Eureka toccando la deriva, Cal ricompare da adulto proprio nel momento in cui Ben e Saanvi (Parveen Kaur) riescono, tra mille difficoltà, a gettare la deriva nell’oceano reimpostando, probabilmente, la giusta sequenza temporale. Ma dov’è stato tutto questo tempo Cal?

NBC, Netflix

Josh Dallas e Jack Messina in Manifest
Ben e Cal sul volo 828 in Manifest


Attenzione Spoiler!
Clicca per leggere il contenuto ;)
A Grace, Cal dice di sapere cosa fare. A cosa si riferisce? Può salvare sua madre o si riferisce alle Chiamate e al destino dei passeggeri? E, soprattutto, dov’è stato? Capiremo il perché del suo legame più forte con le Chiamate?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Manifest: 6 teorie sui passeggeri del volo 828 che potrebbero diventare realtà

Viaggi nel tempo e l’esistenza di universi paralleli sono solo due delle teorie, che riguardano i passeggeri del volo 828. Manifest si concluderà con la quarta stagione, sperando che vengano risolti alcuni dei suoi tanti misteri.
Autore: Elena Arrisico ,
Manifest: 6 teorie sui passeggeri del volo 828 che potrebbero diventare realtà

Manifest è una di quelle serie che, ricche di mistero, portano inevitabilmente i propri spettatori a discutere teorie su teorie nel tentativo di capire quale possa essere la verità (in questo caso, sui passeggeri del volo 828). Ideata da Jeff Rake e prodotta per 3 stagioni su NBC, dopo la sua cancellazione la serie si concluderà con la quarta stagione su Netflix.

Partito dalla Giamaica alla volta di New York, il volo 828 della Montego Air è protagonista di un evento inspiegabile che il mondo intero cerca ancora di comprendere: scomparire nel nulla e atterrare, come se nulla fosse, cinque anni dopo (i passeggeri non sono invecchiati minimamente e non si sono resi conto di nulla, se non di alcune turbolenze in volo).

Sto cercando altri articoli per te...