Marilyn Manson rimosso da American Gods dopo le accuse di abusi di Evan Rachel Wood

Autore: Silvia Artana ,
Copertina di Marilyn Manson rimosso da American Gods dopo le accuse di abusi di Evan Rachel Wood

Dopo lo scandalo che ha travolto Armie Hammer, a Hollywood è emersa una nuova, drammatica vicenda di abusi che in poche ore ha portato al bando (o quasi) di Marilyn Manson. Nella giornata di lunedì 1 febbraio 2021, la rockstar è stata scaricata dalla sua etichetta discografica, Loma Vista. E a breve distanza, Starz e Fremantle hanno licenziato il cantante e attore dalla serie TV #American Gods e Shudder (AMC) ha fatto lo stesso per la sua #Creepshow.

Per capire cosa è accaduto, è necessario riavvolgere il nastro a qualche ora prima, quando Evan Rachel Wood ha pubblicato un post su Instagram in cui accusa Manson di averla adescata quando era un'adolescente e di avere abusato di lei "in modo orribile per anni":

Advertisement

Ho subito il lavaggio del cervello e sono stata manipolata e sottomessa. Ho smesso di vivere per la paura di ritorsioni, calunnie e ricatti.

Le parole della star di Westworld hanno generato un vero e proprio terremoto. L'attrice ha ricevuto numerose manifestazioni di affetto e di stima (anche da parte di un'altra ex fidanzata della rockstar, Rose McGowan) e altre tre donne hanno rivelato di avere condiviso la sua drammatica esperienza con il cantante.

A quel punto, la prima a prendere posizione è stata la casa discografica Loma Vista, che non ha esitato a dare il benservito a Manson:

Alla luce delle disturbanti accuse di Evan Rachel Wood e altre donne, che hanno indicato Marilyn Manson come loro aggressore, Loma Vista cesserà di promuovere ulteriormente il suo album con effetto immediato. A causa di questi sviluppi preoccupanti, abbiamo anche deciso di non lavorare con Marilyn Manson a nuovi progetti futuri.

E poco dopo è arrivato il comunicato ufficiale di Starz, che ha deciso con Freemantle di tagliare la rockstar da American Gods. Manson è apparso nell'episodio 3x04, Il non visto (The Unseen), nel ruolo del cantante della band death metal vichinga Blood Death, Johan Wengren, e sarebbe dovuto tornare più avanti nel corso della terza stagione. Ma in seguito alle dichiarazioni di Evan Rachel Wood, il canale televisivo e la compagnia di produzione hanno deciso di "rimuovere" la rockstar dall'ulteriore episodio in cui appare:

Starz è inequivocabilmente dalla parte delle vittime e di tutti i sopravvissuti a esperienze di abuso. A causa delle accuse rivolte a Marilyn Manson, abbiamo deciso di rimuovere il suo personaggio dall'ulteriore episodio in cui appare, la cui messa in onda è prevista più avanti nel corso di questa stagione.

Ma non era ancora finita. A breve distanza dal comunicato di Starz, è arrivata la notizia che Shudder, il canale horror di AMC, ha ritirato l'episodio della serie antologica Creepshow che vede Manson protagonista. La rockstar avrebbe dovuto apparire nella seconda stagione, ma il segmento in cui è presente "sarà sostituito".

E a quanto pare, anche l'agenzia del cantante e attore, CAA, starebbe pensando di chiudere la collaborazione. 

Advertisement
Advertisement

Da parte sua, Marilyn Manson ha lasciato passare qualche ora e poi ha deciso di rompere il silenzio sui social:

Ovviamente, la mia arte e la mia vita sono da sempre una calamita per le polemiche. Ma queste recenti accuse contro di me sono orribili distorsioni della realtà. Le mie relazioni sono sempre state completamente consensuali, con partner che la pensavano come me. Indipendentemente da come e perché altri adesso stanno scegliendo di travisare il passato, la verità è questa. 

Evan Rachel Wood e Marilyn Manson hanno avuto una relazione nel 2007, quando l'attrice aveva 19 anni e la rockstar 38, e sono tornati brevemente insieme nel 2010. La star di Deadwood, che è un'attivista di spicco della causa contro la violenza domestica, ha rivelato di essere stata violentata due volte e di essere una sopravvissuta a una relazione abusante. Fino a oggi non aveva mai fatto il nome del cantante e attore.

Al momento, è difficile fare previsioni su come si evolverà la vicenda. Ma di certo è tutt'altro che chiusa. Restate sintonizzati per conoscere gli eventuali sviluppi.

Fonti: Deadline, Deadline (replica Marilyn Manson), Variety, E! Online

Photo cover credits: "Marilyn Manson @ Soundwave 2012" by laubarnes is licensed under CC BY-NC-SA 2.0

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

American Gods è stata cancellata: la stagione 3 è stata l'ultima (ma un finale è ancora possibile)

Dopo molte traversie, Starz ha deciso di staccare la spina ad American Gods. La terza stagione è stata l'ultima, ma si parla di una serie evento o di un film TV per dare una conclusione alla storia di Mr. Wednesday, Shadow Moon e compagnia.
Autore: Silvia Artana ,
American Gods è stata cancellata: la stagione 3 è stata l'ultima (ma un finale è ancora possibile)

La notizia era nell'aria, ma i fan avrebbero preferito che non diventasse mai reale. La (travagliata) corsa di #American Gods è arrivata al capolinea. Come riporta Deadline, la serie basata sul romanzo con lo stesso titolo di Neil Gaiman è stata cancellata da Starz. L'annuncio della rete arriva pochi giorni dopo la messa in onda del finale della terza stagione, Le lacrime dell'albero dell'ira, che traccia (di fatto) la strada per nuove vicende. Il mancato rinnovo cambia ogni cosa, ma sembra che i fan non dovranno convivere con una conclusione "monca".

A quanto pare, Starz sarebbe aperta a valutare la possibilità di una serie evento o di un film TV per allineare la storia del piccolo schermo a quella del libro. Anche se, come osserva Deadline, il drammatico e inarrestabile calo di ascolti di American Gods (che Variety scrive essere del 65% dalla prima alla terza stagione) non fa ben sperare. In ogni caso, per adesso sono solo voci e l'unica ufficialità sono i ringraziamenti di un portavoce della rete a tutti gli artefici dello (sfortunato) adattamento:

Sto cercando altri articoli per te...