Marvel sta 'piantando semi' per portare i Giovani Vendicatori al cinema

Autore: Stefania Venturetti ,
Copertina di Marvel sta 'piantando semi' per portare i Giovani Vendicatori al cinema

"Chi #@!!§ sono i Giovani Vendicatori?" Era questa la frase - censura e tutto quanto - che nel 2005 apriva la mini-serie Young Avengers di Allan Heinberg e Jim Cheung.

Il fumetto aveva lo scopo di presentare al mondo un nuovo team di supereroi, questa volta adolescenti, giocando con gli archetipi degli "eroi adulti" già noti ai lettori Marvel. Subito, dunque, una sorpresa: perché la serie non si limitò a proporre una versione in miniatura di Hulk, Capitan America o Iron Man, ma costruì personaggi totalmente originali (o totalmente re-immaginati) che da fanboy si trasformarono presto in una squadra con obiettivi ben precisi.

Advertisement

La loro prima missione li portò addirittura a combattere Kang il Conquistatore, storico villain dell'universo dei Vendicatori e dei Fantastici Quattro. Poi, dopo la Civil War dei fumetti, Secret Invasion e l'incontro/scontro con Scarlet Witch e Victor Von Doom, i Giovani Vendicatori hanno cominciato ad essere più presenti nei titoli Marvel, tanto da ottenere una nuova serie ongoing firmata da Kieron Gillen e Jamie McKelvie.

Marvel Comics
La cover del primo volume americano Young Avengers - Sidekicks
Patriot, Wiccan, Hulkling e Iron Lad: i primi Giovani Vendicatori

Ora, il presidente dei Marvel Studios, Kevin Feige, ha confermato che ci sono piani per portare gli eroi adolescenti di Casa Marvel anche al cinema. In uno breve scambio di battute con lo staff di Heroic Hollywood, l'architetto dei film Marvel ha detto che ormai da tempo sceneggiatori e registi stanno "piantando semi" perché la prossima generazione di Vendicatori si materializzi sul grande schermo.

Le parole di Feige, è bene notarlo, non si riferivano solo ai Giovani Vendicatori, ma anche ad altri teenager amati dai lettori Marvel, dal poco noto Power Pack ai ribelli Runaways, passando anche per i vigilanti Cloak e Dagger. Questi ultimi due, sono già protagonisti di serie televisive confermate come parte del MCU.

Beh... sì. Entrambi i gruppi che avete menzionato [Runaways e Cloak e Dagger, n.d.R.] sono stati oggetto di lunghe discussioni e di recente sono diventati serie TV di successo. Siamo sempre stati fan dei Power Pack e stiamo cercando di capire come realizzare qualcosa con loro. E sì... dove e quando vedremo un'evoluzione di questa cosa? Non saprei. E certamente - siccome prendiamo sempre spunto dai fumetti - è questo il motivo per cui volevamo Cassie, una Cassie veramente giovane, in [Ant-Man and the Wasp], per essere ispirata da suo padre. Stiamo piantando semi.

Cassie Lang, al cinema come nei fumetti, è figli di quello Scott Lang meglio noto come il "supereroe in miniatura", Ant-Man. La sua presenza nel film del 2015 aveva già alimentato le speculazioni sul futuro dei Giovani Vendicatori del MCU, visto che la bambina crescerà per diventare la supereroina Stature, membro della prima squadra presentata da Heinberg e Cheung nei fumetti.

Secondo una casting call, in Avengers 4 (in uscita ad aprile 2019) vedremo sul grande schermo una versione adolescente di Cassie, anche se il suo eventuale ruolo di supereroina non è stato ancora né smentito né confermato dal team di Feige.

Advertisement

Uno degli altri "semi" piantati dagli sceneggiatori potrebbe essere Harley Keener (Ty Simpkins), il ragazzino che aiuta Tony Stark nel terzo film di Iron Man.

Advertisement

Secondo alcune voci di corridoio, ci sarà anche lui nel prossimo film degli Avengers, avvalorando così le teorie che vorrebbero in Avengers 4 il debutto dei Giovani Vendicatori. Già da tempo, infatti, molti fan si sono convinti che proprio Harley crescerà per essere la versione MCU di Iron Lad, primo leader della giovane squadra di eroi nella storia originale.

Maggiore diversità per il cinema Marvel

Il possibile arrivo dei Giovani Vendicatori sul grande schermo si legherebbe bene con le indicazioni che Kevin Feige ha fornito per delineare la prossima Fase dei film Marvel al cinema, cioè quelli in arrivo dopo Avengers 4. Tra gli obiettivi indicati ci sono più diversità, più donne, e più personaggi LGBTQ.

Marvel Comics
Variant Cover per Young Avengers Volume 2 #5 disegnata da Jim Cheung
La seconda versione dei Giovani Vendicatori disegnata da Jim Cheung

Questa operazione "di rinnovo" sarà avviata già a inizio 2019 con Captain Marvel, destinata a diventare il nuovo volto del MCU, ma si lega bene anche ai Giovani Vendicatori. La prima formazione della squadra contava tra i suoi membri anche due ragazze (Cassie Lang e Kate Bishop, la nuova e apprezzatissima Occhio di Falco), un afro-americano (Eli Bradley, nipote del primo Capitan America) e una coppia gay (Billy Kaplan e Teddy Altman). Gli altri erano il velocista Tommy Shepherd, una giovane versione del sintetoide Visione, e il già citato Iron Lad.

Cambiato il team creativo, anche la formazione di Giovani Vendicatori cambiò, ma Gillen e McKelvie suggerirono una formazione dove "nessuno era veramente etero", capeggiata dalla latina America Chavez e Teen Loki, una versione adolescente del personaggio interpretato al cinema da Tom Hiddleston (e che nei fumetti è stato più volte indicato come genderfluid).

Ma le avventure dei giovani eroi Marvel non sono che all'inizio. Presto, ad affiancare lo Spider-Man di Tom Holland arriveranno anche l'eroina coreano-americana Silk e - probabilmente - anche Ms. Marvel aka Khamala Khan, prima protagonista musulmana di un fumetto Marvel.

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Tutto sulla serie TV 1899 di Netflix, dai creatori di Dark

Leggi per scoprire tutto quello che c'è sapere su 1899, la nuova serie TV targata Netflix, creata dagli stessi autori di Dark.
Autore: Francesca Musolino ,
Tutto sulla serie TV 1899 di Netflix, dai creatori di Dark

Era il dicembre 2017 quando Netflix sbalordiva i suoi abbonati con l'intricata Dark, una serie thriller fantascientifica partorita dalle menti geniali di Jantje Friese e Baran bo Odar. Dopo il successo di Dark, nel 2018 i due autori hanno siglato un accordo globale con Netflix per produrre contenuti in esclusiva per la piattaforma streaming (come riportato da The Hollywood Reporter) e così hanno messo in cantiere 1899, che porta in scena un nuovo mistero, questa volta legato alla storia di alcuni migranti; che mentre viaggiano per inseguire il sogno americano, finiscono invece per ritrovarsi dentro a un incubo.

Ecco tutto quello che sappiamo sulla serie TV 1899. Questo articolo è in continuo aggiornamento.

Sto cercando altri articoli per te...