Mass Effect Legendary Edition in uscita a maggio: le novità della remaster più attesa

Autore: Andrea Guerriero ,
Speciali
4' 43''
Copertina di Mass Effect Legendary Edition in uscita a maggio: le novità della remaster più attesa

Gioco di ruolo d'azione e classe 2017, Mass Effect Andromeda è tutt'altro che un brutto gioco. Eppure, navigando in rete, ne leggerete quasi sempre male. 

Il motivo non è solo da ricercarsi nei tanti bug che hanno colpito il videogame subito dopo il debutto - poi quasi tutti sistemati a colpi di patch -, ma pure in una evidente mancanza di epicità tra narrazione e personaggi rispetto a quella che era possibile respirare "a pieni polmoni" in ogni poligono della precedente trilogia originale.

Advertisement

Trilogia che, come molti tra fan vecchi e nuovi sapranno, è pronta a tornare a nuova vita sulle piattaforme moderne grazie alla Mass Effect Legendary Edition, annunciata in via ufficiale dagli sviluppatori di BioWare e dal publisher Electronic Arts

Si tratta di un'edizione rimasterizzata dei tre capitoli che ci hanno fatto conoscere il Comandante Shepard e il suo indimenticabile equipaggio, pensata per graziare PC, PlayStation 4 e Xbox One, naturalmente in retrocompatibilità con PS5, Xbox Series X e Xbox Series S

Il progetto, richiesto per anni e a gran voce dalla foltissima community di appassionati, vedrà la luce il 14 maggio 2021. E sarà di certo un'occasione commerciale per preparare i gamer al prossimo episodio - anche questo già annunciato -, ma pure un'opportunità preziosissima per rivisitare personaggi e situazioni che hanno di fatto definito lo studio canadese, celebrando un franchise che ha scritto senza dubbio pagine intere della storia del gaming.

La Normandy si rifà il trucco

Capirete allora che Mass Effect Legendary Edition vuole - e deve - offrire ad un pubblico vecchio e nuovo un'epopea galattica dal pedigree di razza, tirata a lucido per sfruttare le maggiori capacità computazionali delle piattaforme attuali. 

I tre Mass Effect, che hanno visto la luce nell'era di PlayStation 3 e Xbox 360 tra il 2007 e il 2012, risplenderanno di conseguenza grazie alle bellezze della risoluzione 4K e dei 60fps, senza tralasciare il pieno supporto all'HDR. A rimanere invariati, invece, saranno la struttura e l'impianto di gameplay delle opere originali, che adesso hanno la possibilità di farsi (ri)notare dal popolo geek per un sistema di illuminazione avanzato, texture ottimizzate e modelli poligonali dei personaggi più complessi e definiti.

Migliorie che riguardano pure i materiali, i capelli, le superfici di caschi, armature e armi così come le ambientazioni, con nebbia volumetrica, ambient occlusion e depth of field a restituire una scena più profonda.

Advertisement
BioWare/EA
Mass Effect Legendary Edition include i tre capitoli originali rimasterizzati

La mole di contenuti inclusi in Mass Effect Legendary Edition è poi impressionante. La remaster primaverile mette sul piatto tutte le avventure di base per giocatore singolo e oltre 40 contenuti scaricabili per tutti e tre i giochi. Un pacchetto assai goloso che include DLC narrativi, armi, corazze ed elementi promozionali, per oltre 100 ore di divertimento intergalattico.

E se credete che trasportare i tre mitici giochi di ruolo di stampo sci-fi nell'attuale generazione sia stata impresa facile, BioWare ha a più riprese sottolineato quanto in realtà si sia rivelato un lavoro delicatissimo. Un processo complesso e laborioso perfettamente descritto dalle parole di Mac Walters, project director della raccolta:

Advertisement

È stato come sistemare una bellissima macchina d'epoca, immersa però nel cemento.

Vien da sé che, al netto di un "banale" procedimento di restauro tecnico, l'azienda di Dragon Age e Anthem sia stata costretta a compiere decisioni importanti e pure qualche sacrificio - esattamente in linea con la filosofia dell'intera serie -, per sposare le esigenze del pubblico moderno senza tradire lo spirito tradizionale delle gesta di Shepard a bordo della Normandy.

BioWare/EA
Mass Effect Legendary Edition per PC, PS4, PS5, Xbox One e Xbox Series X/S

Come nell'esempio della vettura immersa nel cemento, nel rimuovere lo sporco bisognava insomma stare attenti a preservare la vernice originale rimasta al di sotto.

Come si rimasterizza una leggenda

Sempre a sentire le parole del team di sviluppo, le difficoltà più grandi incontrate nel rimasterizzare la trilogia di Mass Effect fanno rima con il motore grafico utilizzato per pennellare tutti i videogame, vale a dire l'Unreal Engine 3

Advertisement

Un motore che ai suoi tempi era il top della tecnologia, ma che per gli standard del 2021 non è di certo adeguato. Eppure, pur avendo discusso con la stessa Epic Games la possibilità di abbracciare il più potente Unreal Engine 4, BioWare ha scelto di restare ancorata al materiale d'origine, cercando di avvicinare il livello qualitativo dei tre giochi per offrire un'esperienza più uniforme possibile.

Oggetto dei lavori di miglioramento più intensi ed impegnativi è stato quindi il primo capitolo, quello oggettivamente meno rifinito dal punto di vista squisitamente visivo e della componente da shooter in terza persona. Anche grazie al supporto attivo della community.

Per permettergli un agevole ritorno sulle scene, il sistema di mira dell'originale Mass Effect è stato pesantemente rivisto, affiancando il tutto ad un ribilanciamento delle armi e delle meccaniche di guida del Mako, senza dimenticare una netta diminuzione dei tempi di attesa sugli ascensori. Il capitolo da cui tutto è iniziato è stato infatti così rivisitato da meritare una seconda partita anche per chi lo conosce a menadito. Per un Mass Effect effettivamente da riscoprire.

A passare sotto la lente d'ingrandimento di BioWare sono state anche le decine di migliaia di file che compongono le texture, qui ingrandite da quattro a sedici volte per dare nuova linfa a mondi e personaggi di gioco, assieme al controverso editor per la creazione del protagonista - nella Legendary Edition unificato, ampliato e migliorato.

Prodotto Consigliato 28.4€ da Amazon 38.31€ da EA

In chiusura, segnaliamo che Mass Effect Legendary Edition scarta del tutto la modalità multiplayer Galaxy at War di Mass Effect 3, mentre il finale è quello della Extended Cut diventato canone, e non l'epilogo che tanto fece discutere inserito al lancio. 

Insomma, a maggio le stelle brilleranno come non mai, per la gioia di chi non ha mai vissuto - controller alla mano - l'appassionante battaglia contro i Razziatori e di chi invece si avvicinerà per una seconda volta ad una delle saghe videoludiche più imponenti e sontuose di tutti i tempi.

Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 4

Il sequel del Gladiatore ha una data di uscita

Scopri la data di uscita nei cinema del sequel de Il Gladiatore con Russell Crowe e Joaquin Phoenix. Paramount Pictures distribuirà il film.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Il sequel del Gladiatore ha una data di uscita

La casa di distribuzione cinematografica Paramount Pictures ha reso noto che il sequel del film cult di Ridley Scott con Russell Crowe, ossia Il Gladiatore, uscirà nei cinema americani il 22 novembre 2024.

Si tratta di un weekend importante per il mercato statunitense dato che è quello che precede il Giorno del Ringraziamento. Quindi Il Gladiatore 2 (senza ancora un titolo ufficiale) avrà un secondo weekend cinematografico con una potenziale grossa affluenza.

Sto cercando altri articoli per te...