Masters of the Universe, un'altra serie in lavorazione per Netflix

Autore: Marcello Paolillo ,
News
1' 49''
Copertina di Masters of the Universe, un'altra serie in lavorazione per Netflix

Da tempo ormai si sta pianificando il ritorno di He-Man and the Masters of the Universe, noti anche come "MOTU". Netflix e Mattel Television hanno infatti intenzione di riportare in auge i Dominatori dell'Universo che hanno spopolato negli anni '80 grazie all'omonima serie di action figure (divenuta col tempo una vera prelibatezza per i collezionisti).

Il portale Deadline ha ora confermato che la serie TV dedicata a He-Man e agli abitanti del mondo di Eternia sarà realizzata interamente in CGI. Questa racconterà la storia del giovane principe Adam, il quale scoprirà ben presto i poteri di Grayskull in grado di trasformarlo nel potente He-Man.

Advertisement

L'eroe dovrà vedersela ovviamente con il suo nemico storico di sempre, ossia il perfido Skeletor, sebbene non è da escludere la presenza di nuovi eroi e personaggi mai visti prima.

Ma non solo: su Twitter sono apparsi i primi due poster ufficiali dello show, dedicati rispettivamente al volto di Skeletor (a sinistra) e a He-Man (a destra), con tanto di spada del potere alzata al cielo.

Advertisement

Rob David figura come creatore e produttore esecutivo dello show assieme ad Adam Bonnett e Christopher Keenan. La produzione di He-Man and the Masters of the Universe vedrà anche la presenza di Jeff Matsuda e Susan Corbin, su una storia originale scritta da Bryan Q. Miller (Arrow).

Fred Soulie, Vice Presidente Senior del reparto Content Distribution e Business Development di Mattel, ha inoltre reso noto che la sua compagnia è entusiasta di collaborare con Netflix, per portare alle nuove generazioni uno dei franchise più iconici degli anni '80, in una versione del tutto inedita.

Ricordiamo in ogni caso che nel 2018 è apparsa la prima stagione di #She-Ra e le Principesse Guerriere, serie animata in 2D tradizionale di DreamWorks Animation ambientata sul pianeta di He-Man, Eternia. Masters of The Universe: Revelation è invece il titolo della serie animata realizzata da Kevin Smith (Clerks), la quale fungerà da sequel alla serie originale del 1983).

Infine, Mattel e Sony Pictures sono attualmente al lavoro anche sul reboot cinematografico atteso nelle sale nel 2021 e diretto da Aaron e Adam Nee, con Noah Centineo nei panni di He-Man.

Siete curiosi di scoprire (o riscoprire) uno dei franchise anni '80 più conosciuti di sempre?

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

House of the Dragon, perché un personaggio non muore rispetto ai libri?

Leggi per sapere le differenze tra i libri di George R.R. Martin e la serie TV House of the Dragon, sulla storia di alcuni dei personaggi principali.
Autore: Francesca Musolino ,
House of the Dragon, perché un personaggio non muore rispetto ai libri?

Nella serie TV House of the Dragon ogni episodio è ricco di colpi di scena che ribaltano di continuo la trama. Soprattutto per via dei numerosi salti temporali che portano la storia avanti con un ritmo incalzante, che mette gli spettatori davanti a più fatti compiuti insieme nell'arco di poco tempo.

Per chi ha letto i romanzi di George R.R. Martin da cui la serie è tratta, la maggior parte degli eventi sono prevedibili perché vengono riportati fedelmente sullo schermo. Tuttavia quando invece ciò non sempre avviene, l'effetto sorpresa è garantito anche per i lettori. Nel sesto episodio di House of the Dragon, c'è stata la dipartita di alcuni personaggi che ha avuto delle differenze rispetto ai libri, come è possibile leggere nel nostro articolo House of the Dragon, cosa succede nell'episodio 6

Sto cercando altri articoli per te...