Mel Gibson: 'Batman v Superman è una m***'

Autore: Sandra Martone ,

Mel Gibson non le manda di certo a dire.

L’atto-regista, ospite nei giorni scorsi a Venezia 73 per la presentazione della sua ultima fatica Hacksaw Ridge, ha infatti detto la sua sui cine-comic e, in particolare, sugli elevati costi di tale genere di film.

Advertisement

Il motivo della rabbia di Gibson nei confronti di questa tipologia di blockbuster è dovuta principalmente al fatto che lui è stato costretto girare il suo Hacksaw Ridge, pellicola decisamente filo-americana, in Australia per potersi permettere le riprese:

Con un tasso di cambio del dollaro favorevole siamo stati in grado a trasformare 27 milioni di dollari in 40. Il mio è un film praticamente australiano, tutti gli attori lo erano tranne Andrew Garfield e Vince Vaughn. Quindi tutta la produzione è australiana, ma la storia è molto americana, il che lo rende un po’ inusuale.

Il lungometraggio di Gibson racconta la vera storia di Desmond Thomas Doss (Andrew Garfield), un militare americano nonché il primo dei tre obiettori di coscienza che sono riusciti a guadagnarsi la Medal of Honor, ovvero la più alta onorificenza che un soldato degli Stati Uniti possa ottenere.

Advertisement

Durante l’intervista Gibson ha preso di mira i cine-comic:

Guardo quei film e mi gratto la testa. Mi lasciano davvero perplesso. Credo ci sia un sacco di spazzatura in giro, ma forse se avessi girato qualcosa con il green-screen la penserei diversamente.

L’astio di Gibson nei confronti dei cine-comic aumenta quando gli viene fatto notare che Batman v Superman è costato ben 250 milioni di dollari. A tale notizia il regista con una certa ironia, ma senza mezzi termini, dice la sua:

Ed è una vera me**a… Non sono neanche interessato a quella roba. Sapete qual è la differenza tra i supereroi reali e quelli dei fumetti? Quelli veri non portano tute di spandex. Quindi non so, forse è lo spandex a costare molto.

Il film di Mel Gibson Hacksaw Ridge (che a questo punto non possiamo esimerci dal definire un anti cine-comic) uscirà nella sale americane il prossimo 4 novembre.

Fonte: Deadline

Advertisement
Non perderti le nostre ultime notizie!

Iscriviti ai nostri canali e rimani aggiornato

Articolo 1 di 10

Stephen King bacchetta una scena della serie TV The Last of Us

Leggi per scoprire che cosa ha fatto storcene il naso allo scrittore Stephen King nel terzo episodio della serie TV The Last of Us.
Autore: Francesca Musolino ,
Stephen King bacchetta una scena della serie TV The Last of Us

La serie TV The Last of Us tratta dall'omonimo videogioco di Naughty Dog continua ad aumentare l'apprezzamento del pubblico episodio dopo episodio. In particolare Long Long Time ovvero il terzo episodio della serie TV The Last of Us, ha commosso ed emozionato i fan per la storia d'amore tra Frank e Bill

Tuttavia c'è anche chi come Stephen King, ha bacchettato l'episodio in questione per una scena che sembra essere fin troppo surreale. Lo scrittore ha espresso le sue perplessità in un tweet come riportiamo di seguito:

Sto cercando altri articoli per te...