Mena Massoud: 'Dopo Aladdin, non ho fatto nemmeno un provino'

Autore: Mara Siviero ,
Copertina di Mena Massoud: 'Dopo Aladdin, non ho fatto nemmeno un provino'

La magia di Aladdin sembra non aver aiutato Mena Massoud.

L’attore, che ha interpretato proprio il protagonista nel live-action Disney uscito lo scorso maggio e che ha incassato più di un miliardo di dollari (come riportato da Box Office Mojo), ha infatti affermato di non essere stato contattato da nessuno.

Advertisement

Nato in Egitto e cresciuto in Canada, Massoud ha sempre lottato per fare quello che desiderava, cercando di evitare ruoli stereotipati che gli venivano proposti.

Eppure, riconoscente della grande opportunità che gli è stata offerta da Disney, l’attore ha dichiarato a The Daily Best:

Sono stanco di non dire nulla. Voglio che le persone sappiano che non è stato tutto rose e fiori da quando ho fatto Aladdin. Non ho avuto una singola audizione dall’uscita del film.

L’attore ventottenne ha tutta l’aria del bravo ragazzo, genuino, capace, in grado di aver battuto ben duemila aspiranti interpreti di Aladdin: ma sembra che in quel di Hollywood queste sue caratteristiche non siano sufficienti a fargli trovare una parte.

Per molte persone è una follia. Hanno questa idea nella testa; è come se fossi seduto qui a dire ok, Aladdin ha appena raggiunto un miliardo di dollari. Posso almeno fare un provino? Non che mi aspetti di interpretare Batman. Ma posso solo entrare nella stanza? Posso avere una possibilità? Quindi, non è sempre come potete pensare.

Massoud ha cominciato la sua attività attoriale interpretando un terrorista in un episodio della serie Nikita e, dal quel momento, ha subito realizzato non voler interpretare personaggi che avessero connotazioni negative: ruoli a lui facilmente proposti per via del colore della sua pelle o della sua etnia.

Nella serie targata Amazon Jack Ryan, ad esempio, ha interpretato Tarek Kassar, un brillante analista della CIA e confidente dello stesso Ryan, mentre nel film Run This Town ha vestito i panni di un aiutante sindato che parla in maniera rapidissima e nitida.

C’è sempre un jolly o due quando si fanno i provini. E di solito io sono il jolly. In una stanza piena di ragazzi caucasici, un regista potrebbe dire Ok, vediamo, ci sono due ragazzi che non lo sono. E forse saranno la scelta jolly.

In questo caso, il giovane attore si sarebbe riferito al suo provino per Reprisal, serie che arriverà su Hulu il prossimo 6 dicembre.

Questa serie thriller vedrà protagonista una femme fatale, interpretata da Abigail Spencer, che, dopo essere stata lasciata in fin di vita dal fratello e dalla sua banda, darà avvio alla sua vendetta. In questo progetto, Massoud interpreta Ethan Hart, un giovane e ingenuo ragazzo che si presenta come delinquente per poter entrare a far parte della gang ma che si sta infiltrando nell’organizzazione come spia per conto del personaggio protagonista.

Advertisement

Disney

Mena Massoud nei panni di Aladdin

Advertisement

Tuttavia, pare che il creatore della serie Josh Corbin non avesse idea di chi Massoud fosse.

Infatti, sia i produttori che il team dell’attore hanno dovuto spiegare a Corbin che Massoud, di fatto, faceva parte di un film Disney per famiglie e che, forse, era il caso di avere un occhio di riguardo in più nei confronti dell'attore, ora interprete di un personaggio totalmente opposto. Ma Corbin ha liquidato in fretta e furia la questione.

Secondo Massoud:

Mi sento come se fossi stato trascurato e sottovalutato per molto tempo perché sono un giovane attore. Sono promettente e in carreggiata, nel senso che faccio questo lavoro da circa dieci anni, ma per molte persone Aladdin è stato il primo progetto in cui mi abbiano visto. Quindi, penso che sarò visto in quel modo per molto tempo. Dovrò lavorare per potermene distanziare.

Per il giovane attore, realizzare Aladdin è stata sicuramente una delle cose più belle che potesse capitare: dopo anni passati a sperare di poter fare il grande salto, Massoud non poteva credere di essere capitato in un progetto così grande, divertente e al fianco di Will Smith.

Anche se è entusiasta del fatto che Reprisal possa essere un’occasione per mostrare ancora una volta le sue qualità recitative, Massoud ha imparato a non aspettarsi nulla:

Advertisement

Da Aladdin in poi ho dovuto fare a meno delle mie aspettative di carriera. Mi era stata fatta la stessa domanda riguardo Aladdin ‘Oh, Aladdin sta uscendo. Come senti che andrà la tua carriera?’ La grande verità è che non visto nulla di grande da questo. Per quanto riguarda il fatto se le persone mi scopriranno o che cosa faranno, non ne ho proprio idea. Non posso più dire che so come possano funzionare le cose.

E voi, che ne pensate?

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Jessica Jones e il mistero del titolo cambiato su Disney+

Perché Marvel si è presa il disturbo di cambiare il titolo che appare nella sigla di Jessica Jones, appena caricato su Disney+?
Autore: Elisa Giudici ,
Jessica Jones e il mistero del titolo cambiato su Disney+

Problemi contrattuali o una mossa a lungo, lunghissimo raggio che non abbiamo ancora modo di comprendere? Non è dato sapere, però un fatto è certo: Disney ha alterato il titolo di Jessica Jones, la serie Marvel con protagonista Krysten Ritter. 

Ve l'avevamo anticipato: Disney+ ha aggiunto al suo catalogo tutte e sei le serie TV originariamente prodotte da Marvel Television, una costola dell'universo produttivo Marvel ora assorbita dai Marvel Studios. Daredevil, Jessica Jones, Luke Cage, Iron Fist, The Defenders e The Punisher sono in sestetto di serie originariamente prodotte da Marvel e lanciate da Netflix sulla sua piattaforma. Correva l'anno 2015 e la Casa del Topo ancora non aveva una sua piattaforma di streaming. 

Sto cercando altri articoli per te...